Vitamina D: funzioni e fonti alimentari

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Bisogna prendersi sempre cura del proprio corpo cosicché l'organismo possa rispecchiarsi all'esterno in tutta la sua bellezza. Per far sì in modo che questo accada è bene seguire una corretta alimentazione integrando, se è il caso, delle giuste quantità di vitamine e sali minerali per non debilitarsi. Le vitamine sono importanti, aiutano a restare in forma e difendono proprio l'organismo dagli attacchi esterni.
Una in particolare è la Vitamina D grazie alla quale si rinforza l'apparato scheletrico, che è la parte respinsabile del sostegno di organi e muscoli.
In questa piccola guida vedremo quali sono le sue principali funzioni e quali le fonti alimentari da cui possiamo ricavarla.

27

Occorrente

  • Corretta alimentazione
  • Esposizione al sole
  • Integratori di vitamina D (se è il caso e se prescritti da un medico)
37

Funzione primaria ed alimenti contenenti Vitamina D

La funzione primaria della Vitamina D è quella di favorire l'assorbimento del calcio e del fosforo da parte dell'intestino. Questo significa che grazie alla Vitamina D, la matrice ossea riceve una mineralizzazione massiccia rafforzandosi notevolmente.
Molti sono gli alimenti ricchi di Vitamina D, ad esempio l'olio di fegato di merluzzo, il salmone, l'arring, ed il pesce in generale, ma anche i latticini sembra siano fonte di vitamina per eccellenza. In termini di numeri, basti pensare che l'olio di fegato di merluzzo ne contiene 210 milligrammi per ogni 100 grammi.
La carne, invece, non ne contiene molta ad eccezione del fegato.

47

Il sole e la vitamina D

Una delle fonti principali che dona grandi quantità di Vitamina D è il sole.
Bastano pochi minuti di aria aperta per assimilare una quantità di tale vitamina capace di incrementare la forza muscolare. Inoltre, l'esposizione al sole, anche solo per 10 minuti, fa sì che non si incorra in una carenza di vitamina D, le cui conseguenze vedremo più avanti.
Altra funzione che giustifica il suo aiuto all'apparato scheletrico è quella di tenere alti i livelli di calcio e fosforo nel sangue, ecco perché la Vitamina Dè in grado di proteggere dall’osteoporosi e dall'ipertensione, coprendo, inoltre, da numerose malattie autoimmuni e, sembra, che scongiuri anche alcune forme di cancro.
Sia i bambini che gli adulti hanno bisogno di questa vitamina per evitare di ammalarsi rispettivamente di rachitismo e osteomalacia.

Continua la lettura
57

Casi di deficit di Vitamina D

La maggior parte dei soggetti che sono particolarmente a rischio di incorre in deficit di Vitamina D sono gli anziani, gli obesi nonché i bambini che vengono allattati soltanto al seno e tutti coloro che si espongono poco al sole. Non possedere una buona quantità naturale di vitamina D nel corpo porta a contrarre diverse malattie come la psoriasi, l'iperparatiroidismo, l'ipocalcemia e molte altre.
Naturalmente, di contro, anche l'eccessiva assunzione di Vitamina D ha le sue controindicazioni e conseguenze dannose, come l'aumento di peso di cui principalmente vanno soggette le donne in menopausa.
L'assunzione regolare e giusta di tale vitamina è fissata per una dose che non superi i 50 milligrammi giornalieri così da avere effetti benefici e duraturi nel tempo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La vitamina D si può assumere mangiando pesce, formaggi, burro, uova, ma soprattutto prendendo il sole.
  • Se si decide di integrare la vitamina D, non bisogna superare i 50 milligrammi al giorno ed è bene consigliare un medico
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come integrare vitamina b12

La B12 è una vitamina di fondamentale importanza, soprattutto nelle diete vegane che sono completamente prive di carne e prodotti derivati da animali come le uova, il latte, i formaggi, etc. Questo nutrimento è necessario per accelerare le reazioni...
Alimentazione

Gli alimenti con il più alto contenuto di vitamina D

La vitamina D è una delle principali vitamine di cui l'organismo necessita. Si suddivide principalmente in cinque gruppi: D1, D2, D3, D4, D5. Le forme più frequenti tuttavia sono la D2 e la D3. La D3(colecalciferolo) viene sintetizzata dagli organismi...
Alimentazione

Come rimediare alla carenza di vitamina B12

La vitamina B12 fa parte della famiglia delle vitamine di tipo B ed è nota agli studiosi già dagli anni '20, quando fu individuata attraverso uno studio sull'anemia perniciosa, una malattia molto grave che provoca problemi gastrici e neurologici, conseguenti...
Alimentazione

Gli alimenti con più alto contenuto di vitamina E

Tra le tante sostanze necessarie al nostro organismo, le vitamine svolgono un ruolo fondamentale. Tra le tante tipologie di vitamine esistenti, prenderemo ora in considerazione una categoria forse tra le meno conosciute seppur molto importanti: la vitamina...
Alimentazione

Gli alimenti con un alto contenuto di vitamina k

Siamo solitamente abituati a sentir parlare di vitamina A, B, C ma decisamente meno della vitamina K, altrettanto importante per il corretto funzionamento del nostro organismo. Questa vitamina infatti, scoperta nel lontano 1939 dallo scienziato danese...
Alimentazione

Proteine: le 10 fonti più economiche

Tutti coloro che si approcciano al Fitness o al BodyBuilding si trovano prima o poi a fare i conti con le finanze. Infatti, come è ben noto, spesso i cibi proteici (carne, pesce, formaggi, etc..) sono costosi. Tuttavia sono sani e risultano indispensabili...
Alimentazione

Come motivare se stessi a non cedere alle tentazioni alimentari

Sono molte le persone che desiderano mettersi a dieta, ma trovano difficile rinunciare ai loro piaceri. La causa, molte volte è la scarsa motivazione. Ecco perché è importante avere la spinta giusta per mantenere un certo rigore. Per non cadere in...
Alimentazione

Come scoprire le intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari sono molto diffuse, ma in parecchi casi sono difficili da individuare poiché i sintomi possono essere confusi con altri problemi e patologie. Ad esempio una delle intolleranze più diffuse in Italia è quella al lattosio, anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.