Vilucchio comune: usi e proprietà curative

Tramite: O2O 14/04/2016
Difficoltà: media
14

Introduzione

Convolvulus Arvensis è il nome scentifico della pianta che comunemente viene chiamata convolvolo oppure vilucchio comune. Le sue origini si trovano nel continente asiatico ed europeo, per cui in Italia è largamente diffuso. Essa è una pianta selvatica e rampicante appartenente alla famiglia delle Convolvulaceae, per questo motivo è considerata infestante poiché con il suo espandersi soffoca ciò che è coltivato intorno impedendone la crescita. I suoi fiori, seppur belli da vedere, non emanano alcun profumo. Dopo aver lette le caratteristiche generiche del vilucchio comune, leggendo questa guida potrete apprendere gli usi e le proprietà curative di questa pianta.

24

Come tutte le piante il vilucchio comune si compone di rami, i quali possono raggiungere un'altezza massima di due metri, e di foglie che sono disposte a spirale e caratterizzate dalla tipica forma a cuore, la loro misura può variare da 2 a 5 centimetri di lunghezza mentre di larghezza arrivano a misurare 3 cm. La sua fioritura è prevista dal mese di aprile al mese di ottobre di ogni anno, ed il suo fiore è caratterizzato da petali d colore prevalentemente bianco, che partendo dal centro si allargano a forma di campanella. Tutti i fiori poi generano un frutto, quello del vilucchio comune è a forma di capsula liscia. I luoghi in cui è possibile trovarlo sono i cigli delle strade oppure lungo gli argini di un fiume. Dopo aver elencato anche le caratteristiche più dettagliate ora potrete apprendere gli usi e le proprietà curative del vilucchio comune.

34

Grazie alle sue foglie è possibile ricavare da esse un buon infuso, facendo bollire in un pentolino circa 2 litri di acqua insieme a 7 grammi di foglie spezzettate; dopo di che lo si lascia per circa 10 minuti a riposo per poi poterlo bere aggiungendo a vostro piacere del miele. Dalle foglie secche invece, si può ottere una purga efficace, unendole al miele caldo e assumendole direttamente con il cucchiaino. Tra gli altri usi del vilucchio comune troviamo la possibilità di fare un decotto sempre utilizzando le foglie oppure creare una tintura madre fai da te mescolando le foglie con mezzo litro di alcol a 60 gradi. Naturalmente è scontato dirlo di stare molto attenti al dosaggio.

Continua la lettura
44

In ultimo ci occupiamo di spiegare le proprietà curative del vilucchio comune; esso infatti è capace di provocare all'organismo umano effetti diuretici e lassativi in grado di purificare il fegato e l'intestino. Poiché distrugge i germi, viene adoperato come prodotto sterelizzante, ed è inoltre usato come antipiretico per far calare la febbre.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Farinaccio: usi e proprietà curative

Il farinaccio (conosciuto in ambito scientifico con il termine di Chenopodium Album, ma ordinariamente denominato "farinello comune") è una pianta erbacea di facile reperibilità, che fa parte della categoria delle "Amaranthaceae". Trovare questo vegetale...
Rimedi Naturali

Ortica bianca: usi e proprietà curative

L'ortica bianca, è un arbusto che fa parte della famiglia delle Lamiaceae. Scientificamente essa è conosciuta con il termine di Lamium Album. Inoltre, è considerata dagli esperti una pianta piccola perenne e specialmente erbacea. In questo articolo,...
Rimedi Naturali

Caprifoglio giapponese: usi e proprietà curative

Il caprifoglio giapponese o Lonicera Japonica è un arbusto rampicante. Appartiene alle Caprifoliaceae. Il naturalista e botanico svedese Carl Peter Thunberg ne classificò per primo la specie. La pianta vanta numerose proprietà curative. In fitoterapia,...
Rimedi Naturali

Uva turca: usi e proprietà curative

L’ uva turca (conosciuto scientificamente con il termine di Phytolacca decandra) è un arbusto che fa parte della specie delle “Phytolaccaceae. Il famoso Carl Von Linné fu il primo esperto botanico a scoprire tale pianta, reputandola “ricca di...
Rimedi Naturali

Peonia selvatica: usi e proprietà curative

La peonia selvatica (famosa scientificamente con la denominazione di Paeonia Officinalis) rappresenta un arbusto che appartiene alla specie delle "Paeoniaceae": il primo studioso esperto a definirla in questo modo fu il conosciuto botanico svedese Carl...
Rimedi Naturali

Cannuccia di palude: usi e proprietà curative

La cannuccia di palude, conosciuta scientificamente con la denominazione di Phragmites Australis, rappresenta un arbusto appartenente alla categoria delle Poaceae", delle piante prettamente angiosperme e monocotiledoni. In questa breve ma esauriente...
Rimedi Naturali

Erba vetriola: usi e proprietà curative

L' erba vetriola (conosciuta in gergo scientifico con il nome di Parietaria Officinalis) è un arbusto facente parte della categoria delle "Urticaceae". Il primo a studiarla e ad apprezzarla fu il famoso e noto Carl Von Linné. Questa guida vi elencherà....
Rimedi Naturali

Lassana: usi e proprietà curative

La lassana (conosciuta scientificamente con il termine di Lapsana Communis) è una pianta erbacea spermatofita facente parte della famiglia delle “Asteraceae”. È conosciuta anche con la denominazione di “cavoletto selvatico”. Il suo nome deriva...