Topinambur: le controindicazioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il topinambur è una pianta dalle radici commestibili, presente in quasi tutte le regioni italiane. Il tubero di topinambur, chiamato "carciofo di Gerusalemme", viene ancora utilizzato in alcune ricette locali, specialmente piemontesi, che lo vedono come ingrediente della bagna cauda. Il topinambur è inoltre un alimento poco calorico, non contiene glutine ed è ricco di sostanze nutritive. Tuttavia, se se ne assumono quantità elevate, anche il topinambur presenta fastidiose controindicazioni: scopriamo quali sono.

26

Allergia

Anche il topinambur può scatenare reazioni allergiche, anche di grave entità. Se siete allergici alle Asteraceae, una vasta famiglia di piante di cui fanno parte la lattuga, il radicchio, il carciofo, il tarassaco, la camomilla, il girasole e ovviamente il topinambur (tutte piante che hanno fiori molto simili alle comuni margherite), è meglio che vi teniate lontani da questo ortaggio.

36

Dermatite

Questa controindicazione riguarda coloro che hanno scelto di coltivare da sé una piantina di topinambur. Infatti, pur essendo una pianta che trova facilmente posto in un vaso o in un piccolo orto, il contatto con fiori e foglie di topinambur può scatenare una fastidiosa dermatite. Si consiglia quindi di usare sempre dei guanti da giardinaggio quando ci si prende cura di questa pianta.

Continua la lettura
46

Mal di pancia

Il topinambur contiene inulina, uno zucchero composto da catene di molecole di fruttosio e glucosio, che il nostro organismo digerisce con difficoltà. Se questo può risultare un vantaggio nelle diete ipocaloriche (il topinambur dona un senso di sazietà) o per i diabetici (l'inulina non viene scissa dall'insulina, ma rappresenta comunque una fonte di carboidrati), in grande quantità l'inulina può creare problemi a livello intestinale, scatenando nel migliore dai casi un leggero mal di pancia.

56

Diarrea

Un'altra conseguenza dell'assunzione di quantità elevate di inulina è rappresentata dalla diarrea, che può presentarsi sotto forma di scariche persistenti. In questi casi, ricordate di bere molta acqua e assumere solo cibi leggeri per il resto della giornata. Se il disturbo persiste, rivolgetevi a un medico.

66

Flatulenza

Un altro degli effetti collaterali del topinambur (o, più precisamente, dell'inulina che esso contiene) è la sensazione di avere "aria nell'intestino", che può portare a flatulenza e meteorismo. Per questa e per le sopracitate controindicazioni, è consigliabile assumere una dose giornaliera non superiore ai 200 grammi di topinambur, se possibile abituando man mano il nostro organismo a questo nuovo alimento.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Controindicazioni di alcune piante medicinali

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di piante e, nello specifico, lo faremo trattando la tematica delle piante aventi delle funzioni curative. Infatti, andremo a spiegarvi in pochi passi quali siano le controindicazioni di alcune piante...
Rimedi Naturali

Carbone vegetale: usi e controindicazioni

Il carbone vegetale è un particolarissimo prodotto ottenuto attraverso una serie di passaggi e trattamenti gli conferiscono una elevata porosità, fragilità e leggerezza. Per ottenere questa polvere si utilizza la tecnica della distillazione secca,...
Rimedi Naturali

Pilosella: proprietà, usi e controindicazioni

Nei periodi più caldi dell'anno, dopo periodi di alimentazione sproporzionata ovvero ricca di grassi e zuccheri (tipiche dei periodi e delle festività invernali/primaverili), il nostro organismo ha bisogno di una fase di depurazione. Il nostro corpo...
Rimedi Naturali

Damiana: proprietà, usi e controindicazioni

La damiana è una pianta originaria dell' America. La sua struttura è quella di un piccolo arbusto. Le foglie hanno una superficie liscia, a differenza del bordo seghettato, di un colore verde chiaro. Nel periodo della fioritura la damiana si riempie...
Rimedi Naturali

Sambuco: proprietà e controindicazioni

Il sambuco è un arbusto spontaneo. Popola prevalentemente le zone boschive, montane e campestri di Europa, Africa ed Asia. Raggiunge i 4-5 metri di altezza; ha grossi rami, foglie imparipennate ed appuntite. I piccoli fiori bianchi sbocciano in primavera....
Rimedi Naturali

Té oolong: benefici e controindicazioni

Il tè Oolong è una particolare variante di tè simile al tè verde e al tè nero. Viene ricavata infatti dalle stesse foglie, solo che il tempo di fermentazione è molto differente. Questa varietà si ottiene infatti con una fermentazione parziale....
Rimedi Naturali

Aloe vera: benefici e controindicazioni

L'aloe vera (aloe barbadensis miller) è una pianta originaria dell'Africa Centrale ricca di succo, di colore verde e dal portamento arbustivo. Anche Ippocrate, un famoso medico greco, nei suoi trattati ne esaltava le proprietà antiinfiammatorie, rigeneranti,...
Rimedi Naturali

Pappa reale: le controindicazioni

Con il termine pappa reale s'intende una secrezione prodotta da specifiche ghiandoledelle api operaie, viene infatti utilizzata da queste ultime come vero e proprio nutrimento per le larve e per l'ape regina, nel primo caso soltanto per tre giorni, nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.