Scherma zulu: tecniche di difesa personale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La scherma Zulu, chiamata anche O impi zulù in Sudafrica, è un insieme di tecniche di difesa personale che, nel passato, veniva considerata gloriosa. Questo tipo di combattimento, eseguito con il bastone, veniva e viene ad oggi eseguito da pochi professionisti della lotta fa parte di alcune comunità Zulù e ne rispecchia la storia e le tradizioni anche se non può essere eseguito da molti a causa delle difficoltà. In questa breve guida vorrei insegnarvi alcune tecniche di difesa personale della scherma Zulù.

25

Shaka, il fondatore della scherma Zulù, elaborò alcune tecniche di difesa personale che stanno alla base di questo tipo di lotta. La prima mossa di difesa personale viene chiamata il colpo dello scudo del guerriero zulù. Usata anticamente come mossa difensiva, con un vero e proprio scudo, questa tecnica di difesa personale consentiva al guerriero di spostare, con un movimento da destra verso sinistra, con il proprio scudo lo scudo avversario. In questo modo il guerriero Zulù poteva aprirsi semplicemente un varco nella difesa avversaria e colpirlo nel fianco sinistro (il più esposto) con la iKiwa. L'iKiwa è una lunga e larga lama utilizzata nella scherma Zulù per colpire il nemico.

35

Un altra tecnica di difesa personale della scherma Zulù era la cosiddetta "testa di bue". Durante le guerre l'esercito si disponeva assumendo una posizione a testa di bue. I guerrieri più pronti e preparati venivano disposti frontalmente al nemico (la testa del bue) e, dietro di loro, vi erano altri guerrieri (il collo del bue) altrettanto preparati che però restavano in attesa dello scontro prima di intervenire in rinforzo degli alleati. Sui lati del campo di battaglia venivano invece schierati i combattenti più giovani e meno esperti (le corna del bue). In questo modo un gruppo di guerrieri può intervenire in difesa dei propri alleati a seconda delle proprie capacità di combattimento e, quindi, aumentare le possibilità di vittoria nello scontro.

Continua la lettura
45

La scherma Zulù viene principalmente eseguita con dei bastoni (in sostituzione della lama iKiwa) e lo scudo. In questo tipo di arte marziale però non mancano anche le classiche mosse di difesa personale a corpo libero. Ne sono infatti un esempio i pugni, le ginocchiate e i calci alti o bassi. Anche nella scherma Zulù, come in moltissime altre arti marziali, vi sono le prese. Grazie ad una presa il combattente può, a mani nude, mettere a terra l'avversario per poi colpirlo e terminare la battaglia.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate le mosse di scherma zulù per difendervi e a scopo ginnico, mai per ferire qualcuno volontariamente.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Taido: tecniche di difesa personale

Taido è una delle tante arti marziali di origine giapponese. Il suo inventore fu i maestro di karate Sensei Shukumine, il quale dopo essere stato allievo ed amico di Sensei Akamine sviluppò questa e tante altre tecniche di difesa personale. Più precisamente...
Fitness

Jujutsu: tecniche di difesa personale

Il Ju-Jitsu (o Ju-Jutsu) nasce in Giappone, durante l'epoca Kamakura (1185-1333), quando i bushi (guerrieri) iniziarono lo studio di tecniche senza armi per neutralizzare il nemico. Il termine Jujutsu deriva da ju (flessibile o morbido) e jutsu (arte...
Fitness

Le principali tecniche di difesa personale

La difesa personale è qualcosa di istintivo, innato e presente nella maggior parte degli esseri viventi. Tuttavia, durante il corso della storia, le prime rudimentali tecniche di difesa si sono sempre più evolute fino a diventare delle vere e proprie...
Fitness

Kim Ke: tecniche di difesa personale

In Vietnam, le arti marziali costituiscono una importante tradizione. Le radici degli stili di combattimento del Paese affiorano al 2000 a. C. L'evoluzione è stata costante, e negli ultimi decenni è stato possibile osservare un notevole proliferare...
Fitness

Canarian fighting: tecniche di difesa personale

Canarian Fighting sono chiamate le arti marziali africane. L'arte marziale è una vera e propria disciplina e attraverso questa i Maestri hanno imparato a condurre una vita semplice, a nutrire un profondo rispetto e amore per il prossimo.La pratica del...
Fitness

Le principali tecniche del karate

Il Karate è un'arte marziale molto antica proveniente dal lontano Giappone. Il Karate nasce come tecnica di difesa personale eseguita a mani nude, ma con il passare degli anni questa arte marziale è andata incontro a numerosi cambiamenti. La disciplina...
Fitness

Tai Chi: tecniche di rilassamento

Il Tai Chi Chuan, arte marziale cinese millenaria, affonda le sue origini nella filosofia taoista dello Ying e dello Yang. Anticamente, veniva praticato per la difesa personale e per l'addestramento dei giovani alla vita. Il termine significa letteralmente...
Fitness

Come Praticare Tecniche Di Rilassamento Muscolare

Al di là della terapia farmacologica e della psicoterapia, la cui efficacia è stata dimostrata, esistono molti rimedi più semplici che chiunque può praticare a casa propria. Tra questi le tecniche di rilassamento, che richiedono uno sforzo limitato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.