Ritenzione idrica: che cosa mangiare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La ritenzione idrica è un problema che affigge molte persone, in modo particolare le donne. Tale disturbo non è però solo una prerogativa prettamente femminile, sono infatti tanti gli uomini che accusano la stessa problematica. Le cause di questo fastidioso malessere, sono perlopiù da ricercare nelle cattive abitudini di vita quotidiana. Una dieta squilibrata povera di frutta e verdure, uno stile di vita sedentario e l'assunzione di poca acqua possono infatti influire notevolmente sull'insorgere del disagio. Consumare cibi mirati e svolgere un'attività fisica giornalmente sono le prime attitudini a cui mirare al fine di attenuare il disturbo. Questo riduce la formazione di adipe e "buccia d'arancia" nelle zone del corpo maggiormente predisposte. Importante è anche bere molto e con costanza: è impensabile combattere questo disturbo se non si consuma almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. Ecco una guida su cosa mangiare.

26

L'ananas

Tra gli alimenti da prediligere al fine di contrastare il fastidioso disturbo della ritenzione idrica, l'ananas occupa una posizione di notevole prestigio. Presente in molte diete dimagranti e in molte depurative, questo frutto di origine tropicale, risulta essere un ottimo alleato dal gusto fresco e naturalmente dolce. Il suo succo contiene vitamine del gruppo A, B, C. Inoltre, l'ananas è composto per lo più di acqua divenendo una fonte naturale drenante e diuretica.
L'unico neo che possiamo attribuire a questo frutto è la grande quantità di zucchero che apporta il suo consumo eccessivo, quindi il consiglio è sicuramente quello di non eccedere nelle dosi consigliate.

36

La cipolla

Un altro ottimo alleato per la ritenzione idrica è sicuramente la cipolla. Questa è molto fruttata in campo culinario per apportare maggiore gusto alle pietanze, ma pochi sanno che è ricca di numerose proprietà nutritive assolutamente benefiche per l'organismo umano. Ottima da soffriggere o da aggiungere alle insalate, ha forti proprietà diuretiche. Il vantaggio di questo alimento è quello di poter essere consumato, a piccole dosi anche ad ogni pasto. Per garantire una maggiore assimilazione delle proprietà, il consiglio è quello di consumarla a crudo. Essa, stimola la diuresi ed è un alimento ricco di potassio. Viene spesso sottovalutata ed evitata per l'odore ed il sapore forte, è invece raccomandata se si vogliono eliminare i fastidiosi cuscinetti e l'odiato effetto buccia d'arancia che la ritenzione idrica inevitabilmente comporta!

Foto: Wikipedia. Org.

Continua la lettura
46

Il finocchio

Consigliato in molte diete depurative, inoltre il finocchio è un toccasana contro la ritenzione idrica. Questo, è un ottimo alimento che può essere consumato sia d'estate che d'inverno. Sotto forma di vellutata, al forno, gratinato, in un'insalata insieme alle arance. Questo ortaggio è ricco di vitamine e, stimolando diuresi, depura l'organismo. Aggiungere il finocchio alla vostra dieta, porterà ad un immediato miglioramento della pelle che risulterà più liscia e tesa. Ottimo anche da consumare sotto forma di tisana.

56

Conclusione

È doveroso precisare che, gli alimenti che abbiamo elencato nei passi precedenti sono tra i più indicati per contrastare i fastidiosi sintomi della ritenzione idrica, ma ovviamente non sono i soli. Come abbiamo infatti anticipato, tutta la frutta e le verdure di ogni genere sono assolutamente indicati inquanto sono ricchi di fibre, vitamine e di acqua. Infine, per ottenere il migliore dei risultati finali in breve tempo, il consiglio è quello di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno che corrispondono a circa otto bicchieri da assumere nell'arco della giornata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per eliminare la ritenzione, bere almeno un bicchere di acqua ogni ora.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Ritenzione idrica: che cosa mangiare

La ritenzione idrica è un problema che affigge molte persone, in modo particolare le donne. Tale disturbo non è però solo una prerogativa prettamente femminile, sono infatti tanti gli uomini che accusano la stessa problematica. Le cause di questo fastidioso...
Alimentazione

I migliori alimenti per drenare

Nemica di molte donne è la ritenzione idrica, cioè la tendenza dell'organismo a trattenere liquidi in eccesso. Si manifesta sotto forma di gonfiore che colpisce principalmente le zone del corpo già predisposte all'accumulo di grassi, quindi cosce e...
Alimentazione

Alimenti per eliminare i liquidi

La ritenzione idrica ha molte possibili cause, ma probabilmente un consumo eccessivo di sodio rientra fra le principali ragioni. È fondamentale limitare la quantità di cibi salati al fine di ridurre la ritenzione idrica. Consumare cibi ricchi di potassio...
Alimentazione

Centrifugati drenanti post parto

Il momento del parto e l'esperienza della maternità sono momenti unici nella vita di ogni donna.ll tempo sembra non bastare mai, fra bavaglini e vestitini da lavare, pannolini da cambiare e notti insonni. Nonostante la felicità per l'arrivo del bebè,...
Alimentazione

Come perdere peso bevendo

La ritenzione idrica è nemica in particolar modo delle donne. Comporta gonfiore e pesantezza, nonché l'antiestetica cellulite. L'organismo trattiene in maniera anomala liquidi e tossine. Per ridurre queste spiacevoli sensazioni, depurati con l'acqua...
Alimentazione

I 5 migliori alimenti diuretici

La ritenzione idrica porta malesseri al nostro corpo. Fa gonfiare i tessuti e fa accumulare ne nostro organismo, tossine e scorie. La ritenzione idrica è una disfunzione molto comune, ci soffre gran parte della popolazione. Alla ritenzione si può rimediare,...
Alimentazione

I principali alimenti diuretici

Si definisce diuretico tutto ció che aiuta ad espellere dall'organismo i fluidi in eccesso e favorisce la formazione di urina nei reni. Gli agenti drenanti adempiono a questa funzione attraendo l'acqua dai tessuti e dalle cellule alla vescica e convogliando...
Alimentazione

5 centrifugati bruciagrassi

Con l'arrivo del caldo e dell'estate sale la voglia di bere qualcosa di naturale, fresco ed energizzante, che dia soddisfazione e benessere pur non provocando danni alla linea che si fa sempre tanta fatica a mantenere. Che frutta e verdura vantino un'importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.