Rimedi naturali per le abrasioni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'abrasione è una ferita della pelle, non più profonda dell'epidermide, che può essere provocata da un contatto con una superficie ruvida, da un urto, da una puntura d'insetto oppure da una reazione allergica. La pelle abrasa appare strappata; i sintomi sono: gonfiore, sanguinamento, sensazione di bruciore, arrossamento e prurito. Generalmente le abrasioni cutanee guariscono entro 5/10 giorni, dipende dalla gravità della ferita. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su quali sono i rimedi naturali più efficaci per le abrasioni.

27

Occorrente

  • Garze sterili
  • Disinfettante
  • Vasellina
  • Curcuma
  • Acqua
  • Aloe vera
37

Vasellina

Quando si ha un'abrasione la prima cosa da fare è quella di pulirla. Bisogna cioè rimuovere tutto lo sporco ed i detriti; così facendo si garantisce una guarigione ottimale. Inoltre, questo procedimento permette di prevenire l'infezione. È opportuno lavare la zona interessata con sapone antisettico ed acqua fresca. Successivamente si deve asciugare la parte con un panno pulito. In seguito bisogna applicare uno strato di vasellina sulla zona interessata per mantenere la pelle idratata. Infine, bisogna coprire la ferita con una benda oppure una medicazione sterile.

47

Curcuma

La curcuma è un rimedio classico per i problemi della pelle. Essa è abbastanza efficace per le sue proprietà antibatteriche ed antisettiche. La curcuma permette di mantenere la zona colpita libera da infezioni; inoltre, facilita anche la guarigione della pelle. Si deve mescolare mezzo cucchiaino di curcuma in polvere con una quantità d'acqua sufficiente per realizzare una pasta. A questo punto si deve applicare il miscuglio ottenuto direttamente sulla parte interessata e si lascia asciugare. Questa operazione deve essere ripetuta 2/3 volte al giorno fino a quando la pelle non guarisce. Allo stesso tempo è fondamentale bere un bicchiere di latte di curcuma al giorno se si vuole guarire più rapidamente.

Continua la lettura
57

Aloe vera

L'aloe vera è abbastanza efficace per la cura di arrossamenti ed abrasioni della pelle per le sue proprietà antibatteriche, antisettiche e riparatorie. Il suo utilizzo non solo idrata la pelle, ma favorisce la guarigione. Il gel di aloe si può produrre anche in casa. Si deve prendere una foglia di aloe vera fresca ed aprirla. Questo procedimento permette di estrarre più facilmente il gel interno dell'aloe. Bisogna applicare il gel sulla pelle abrasa e lasciarlo agire. È opportuno applicare il gel 2/3 volte al giorno fino a quando la ferita non guarisce. Durante il processo di guarigione si deve prestare attenzione a non rimuovere le croste. È consigliabile massaggiare la ferita con prodotti emollienti. Quando l'abrasione è guarita si possono applicare delle sostanze naturali idratanti, ad esempio l'olio di mandorle dolci. Così facendo non si corre il rischio che restano segni sulla pelle. Durante l'esposizione al sole bisogna proteggere la zona con creme.

67

Olio

L'olio di cocco aiuta a guarire le lesioni della pelle per le sue proprietà idratanti. Con l'applicazione dell'olio sulla zona interessata si forma uno strato sottile che protegge la pelle danneggiata da virus, batteri oppure polvere. Esso accelera il processo di guarigione riparando i tessuti lesionati. Si deve spalmare un po' d'olio sulla pelle abrasa e poi si deve lasciare assorbire. Non è indispensabile risciacquare; bisogna fare un'applicazione 2/3 al giorno fino a quando la pelle non appare completamente sana. Se vengono seguite attentamente tutte le indicazioni di questa breve guida si riesce a guarire facilmente dalle abrasioni.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

I rimedi naturali per le allergie in primavera

Le tipiche allergie primaverili possono avere conseguenze che variano da leggeri fastidi che è possibile gestire facilmente, fino a vere e proprie debilitazioni fisiche che rendono più complicata la vita di chi ne soffre. Per questo motivo è importante...
Rimedi Naturali

5 rimedi naturali per il giradito

Prima di parlarvi dei rimedi naturali per curare il giradito, vediamo innanzitutto di che cosa si tratta. Il giradito è un'infezione, solitamente di origine batterica, che colpisce le dite delle mani, o in casi rari anche dei piedi. Questo tipo di infezione...
Rimedi Naturali

Come eliminare il tartaro con rimedi naturali

Il tartaro dentale si va a depositare sulla superficie esterna dei denti, oppure all'interno della gengiva. Il colore è molto variabile: può essere giallastro, marrone o nero, così come possono essere di varia natura anche le cause che provocano il...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per la rosacea

La rosacea è un'eruzione cutanea che si manifesta solitamente sul viso. La parte del corpo che viene colpita si arrossisce a causa di una vera e propria infiammazione ed appare con delle chiazze. Fortunatamente, esistono dei farmaci specifici in grado...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per rimuovere il tartaro

Il tartaro è un grande nemico del cavo orale. Quando non abbiamo una corretta igiene orale, succede che la placca si deposita su gengive e denti. I batteri si depositano a strati sulla dentina e a lungo andare si stratificano. Così questa patina si...
Rimedi Naturali

Come curare l'herpes zoster con rimedi naturali

L'herpes zoster risulta essere precisamente un'infezione virale che provoca delle dolorosi eruzioni cutanee sul corpo. Per risolvere questo fastidioso ed antipatico problema, spesso vengono prescritti dei farmaci antivirali che, oltre a trattare le dolorose...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro la raucedine

Per i piccoli disturbi dell'organismo, non serve sempre ricorrere a farmaci e medicinali. Questi, talvolta, possono appesantire il fegato ed abbassare ulteriormente le difese immunitarie. La natura, in alcuni casi, può darci una grande mano: oli essenziali,...
Rimedi Naturali

Naso chiuso: 10 rimedi naturali per la congestione nasale

Il raffreddore è uno dei malanni di stagione più frequenti e, benché non duri mai più di dieci giorni, a volte può diventare davvero fastidioso e invalidante. Uno dei fastidi più comuni del raffreddore è quello di avere spesso il naso chiuso, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.