Rimedi naturali contro la dermatite atopica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La dermatite atopica è malattia infiammatoria cronica della pelle che provoca cute secca, oltre a rossore e prurito. Nei casi estremi si manifestano, anche, piccole vesciche piene di liquido. Purtroppo i soggetti più colpiti sono i bambini, ne soffrono circa il 15 - 20% dei neonati e bambini. In questi casi di presenta sotto forma di reazione allergica. Al di la di tutto, la causa esatta del suo manifestarsi non è attualmente nota. Cause ipotetiche sono: lo stress, i cambiamenti climatici, i detergenti molto aggressivi ed il contatto con alimenti che possono provocare infezioni alla cute. Gli allergeni possono scatenate acutizzazioni successive in soggetti predisposti. Gli adulti, al contrario, sono di solito colpiti meno gravemente in confronto ai bambini, ma nello stesso tempo su di essi le cure e i rimedi naturali possono essere meno efficaci contro questo disturbo.

26

Occorrente

  • crema idratante
  • farina d'avena
  • pomate con corticosteroidi o antistaminici
  • bende o garze idrofile
36

Un rimedio per ridurre l'irritazione cutanea è l'applicazione di una crema idratante ogni giorno, per mantenere la pelle sempre idratata e ridurre il prurito, insieme all'inevitabile arrossamento della pelle. I dermatologi raccomandano i loro pazienti, inoltre, di aumentare l'assunzione giornaliera di liquidi e di evitare prodotti per la pelle che contengano alcool. Inoltre, è bene evitare che i detersivi, i profumi e i peli degli animali vengano a contatto con la pelle irritata, e non, per evitare la comparsa della dermatite atopica causata da reazioni allergiche. Nel caso in cui viene notata una concomitanza tra la comparsa della dermatite atopica e delle variazioni climatiche, è bene adottare precauzioni per ridurre l'esposizione a condizioni atmosferiche particolarmente irritanti.

46

È consigliato fare bagni o docce di breve durata ed evitare di fare il bagno in acqua a temperatura molto calda. Non utilizzate, inoltre, saponi aggressivi. Molte persone hanno riscontrato di provare sollievo facendo il bagno più frequentemente, anche se la maggioranza, al contrario, ha trovato giovamento riducendoli il più possibile. Prestate attenzione al prurito ed ai graffi, prevenendo in questo modo l'insorgere di infezioni delle zone cutanee infiammate ed irritate. Il fastidiosissimo prurito, può venire alleviato tramite l'uso di farina d'avena, facendo dei bagni, o utilizzando delle pomate contenenti corticosteroidi o antistaminici. Altra accortezza molto importante, è quella di coprire le zone cutanee interessate da dermatite atopica, con bende o garze idrofile.

Continua la lettura
56

Quando i rimedi naturali risultano essere non efficaci, è necessario usare i farmaci prescritti dal medico specialista secondo le sue istruzioni. È competenza del medico la prescrizione di corticosteroidi topici o, nei casi più gravi, di steroidi per via orale. Nel caso in cui si manifesti un'infezione secondaria della pelle, potrebbe risultare necessaria l'assunzione di antibiotici. Senza dubbio si deve chiedere il parere medico prima di assumere un inibitore della calcineurina, questi sono farmaci che sopprimono il sistema immunitario. È vero che vengono applicati localmente, ma possono provocare gravi rischi per la salute, addirittura aumentare il rischio di cancro in alcuni soggetti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso i rimedi naturali non siano sufficienti, consultate un medico specialista.
  • Non esponete troppo la pelle a condizioni atmosferiche irritanti
  • Proteggete la pelle da detersivi aggressivi, profumi e peli d'animale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

5 rimedi naturali contro le gengive infiammate

L'igiene orale è assolutamente fondamentale per la salute dei denti e della bocca. La cavità orale è, infatti, un organo come gli altri e mantenere una corretta igiene non è solo un capriccio estetico. Talvolta, le gengive possono sanguinare e troppo...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro la raucedine

Per i piccoli disturbi dell'organismo, non serve sempre ricorrere a farmaci e medicinali. Questi, talvolta, possono appesantire il fegato ed abbassare ulteriormente le difese immunitarie. La natura, in alcuni casi, può darci una grande mano: oli essenziali,...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro la diarrea

A tutti è capitato di avere la diarrea. La diarrea è senza dubbio una condizione poco auspicabile. A volte si presenta in seguito all'ingerimento di cibi avariati o accostamenti di cibi sbagliati, altre volte invece è una condizione inevitabile che...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro la faringite

Con l'arrivo della stagione invernale, iniziano i primi malanni, come ad esempio il raffreddore. È capitato a tutti di avere mal di gola, un fastidio che poco alla volta diventa davvero snervante. Solitamente questo fastidio può durare da qualche giorno...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro i capogiri

Il capogiro rappresenta un disturbo abbastanza comune. In buona sostanza, si ha la sensazione di stordimento, come se si avesse la testa "vuota". Si tratta di una sensazione improvvisa e transitoria, che per fortuna, nella maggior parte dei casi, non...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro i capillari sulle gambe

I capillari sulle gambe possono risultare imbarazzanti, ed in genere si verificano nella parte interna degli arti. I capillari possono essere causati da frequenti esposizioni al sole, motivi genetici, eccesso di peso e da una vita costantemente in piedi....
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro il prurito intimo

Il prurito intimo è un sintomo fastidioso, ed è un inconveniente che tutte le donne hanno provato almeno una volta nella vita, capace di minacciare la vita sessuale di una coppia e la vita quotidiana in genere. I rimedi naturali tendono a risolvere...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali contro gli strappi muscolari

Gli strappi muscolari sono delle lesioni dolorose che si verificano quando il tessuto del legamento che collega due o più ossa si infortuna. Anche se non è generalmente grave, può essere problematico quando ostacola le attività quotidiane. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.