Proprietà e benefici della paprika

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La paprika, noto anche come paprica in italiano, è una spezia molto comune usata nei cibi. Si ottiene dal peperone ungherese attraverso una particolare lavorazione che ne prevede l’essiccazione per liberare la sua parte interna. La sua introduzione in Europa dipende dai turchi che l’hanno importato dall'India. Molte sono le legende su questa spezia e i racconti. Tuttavia nella guida che segue approfondiremo le proprietà benefica della paprika e come riuscire a trarre il meglio da queste. Non resta che continuare nella lettura della guida per scoprire e apprezzare tutti i benefici di questa spezia, considerata in alcuni casi anche esotica.

24

Innanzitutto per aumentarne il consumo, in modo da sfruttare il più possibile le sue proprietà, oltre che essere impiegata per arricchire il sapore di diversi piatti, la paprika può costituire anche un elemento di decoro per i piatti stessi, oltre che come colorante all'interno di salse o negli impasti salati. Un altro modo per consumare la paprika è quello di utilizzarla all'interno delle tisane. Questa pratica viene molto utilizzata e apprezzata sopratutto nelle zone più fredde e spesso anche in alcuni luoghi del Nord.

34

Sono molte le sostanze contenute nella paprika in grado di portare benefici all'organismo. In particolare, la paprika è ricca di capsaicina; si tratta di una sostanza dalle molte proprietà, tra le quali è possibile segnalare quelle antiossidanti. Sempre la capsaicina riveste una grande importanza per il sistema cardiovascolare. La paprika può contare anche su un alto contenuto di vitamine; è una vera e propria fonte inesauribile di vitamina C e di carotenoidi, questi ultimi particolarmente indicati per chi ha carenza di vitamine del gruppo A.

Continua la lettura
44

Numerosi sono anche i minerali contenuti tra i quali calcio, ferro, magnesio e potassio. Conosciute da tempo sono anche le qualità stimolanti e quelle toniche; in particolar modo la paprika aiuta il corretto funzionamento dell'apparato digerente. Diversi studi hanno confermato la sua efficacia nel contrastare gli stati febbrili e, in generale, le malattie da raffreddamento. Per poter mantenere inalterate le sue proprietà (oltre che per conservare intatto l'aroma) la paprika, come accade anche per le altre spezie, deve essere conservata all'interno di un barattolo di vetro. Dopo averlo chiuso con attenzione riporlo in un luogo fresco e asciutto. In questo modo le sue proprietà rimarranno inalterate per molto tempo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Papaya: proprietà e benefici

La papaya, tipico frutto dell'America centrale e del Brasile, si sta diffondendo anche in Italia dove, in alcune zone del sud, ne viene sperimentata la coltivazione. Ha una forma a pera la cui buccia varia dal verde scuro all'arancione quando il frutto...
Alimentazione

La menta: proprietà e benefici

Le diverse specie di menta sono diffuse nelle regioni temperate, nascono spontaneamente prevalentemente nei territori umidi e vicino a corsi d'acqua. La menta appartiene alla famiglia delle labiatae. Tra le specie più comune vi sono la menta piperita...
Alimentazione

Teff: proprietà e benefici

Oggi vogliamo dedicare un po' d'attenzione ad un alimento ricco di proprietà benefiche, ma poco conosciuto: il Teff. Forse qualcuno di voi ne ha già sentito parlare, ma per chi non lo conosce, sappiate che si tratta di uno pseudo cereale, ovvero di...
Alimentazione

Latte d'avena: proprietà e benefici

Le opinioni sul latte vaccino sono ancora molto contrastanti, ma sempre più persone sostengono di avere problemi di digestione dopo l'assunzione di latte di mucca. Colite, piccoli crampi, corse frenetiche verso il bagno: effettivamente il latte vaccino...
Alimentazione

Amarena: proprietà e benefici

Le amarene sono dei deliziosi frutti abbastanza simili alle ciliege, che sono caratterizzate da un gusto agro-dolce e possono essere di svariate tipologie (chiare o scure e precoci o tardive). Nonostante esse presentino delle differenze in termini di...
Alimentazione

Proprietà e benefici del rosmarino

Spesso, quando abbiamo disturbi piuttosto lievi ma comunque fastidiosi, ci possiamo affidare al validissimo aiuto delle spezie e delle erbe aromatiche, di cui ormai al giorno d'oggi ne sono ampiamente riconosciute le proprietà benefiche.Basti pensare...
Alimentazione

Ribes: proprietà e benefici

Il ribes, dall'arabo 'ribas', cresce in maniera spontanea nel centro e nel nord Europa; è presente in molte e differenti varietà (tra le più conosciute vi sono il ribes rosso, nero e l'uva spina), e si distingue per le sue caratteristiche nutrizionali...
Alimentazione

Curcuma: proprietà e benefici

La Curcuma, o Curcuma longa, è una pianta erbacea perenne. È originaria del Tamilnadu, nel sud-est dell'India. Appartiene alle Zingiberaceae, della famiglia dello zenzero. Per vivere, richiede temperature abbastanza alte, comprese tra i 20°C e i 30°C....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.