Proprietà e benefici del porro

tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

Il porro, il cui nome scientifico è allium porrum, appartiene alla famiglia delle liliaceae. Esistono numerose specie di questa verdura tra cui piante aromatiche da condimento e da ortaggio ed altre ornamentali da fiore. Il porro è originario dei paesi dell'emisfero boreale. Tra le varietà più comune vi è l'Allium ampeloprasum meglio conosciuto come porro d'Oriente, qualità che cresce spontanea sia sulle coste liguri che adriatiche. Con questa guida, valuteremo le proprietà ed i benefici del porro.

210

Occorrente

  • porri freschissimi
  • semi essiccati di porri
310

Le piante di porro sono biennali, hanno un odore pungente determinato dall'olio essenziale di cui sono composte, lo stesso che si trova nelle cipolle. Hanno un fusto racchiuso alla base da foglie nastriformi ripiegate sia verso l'esterno che l'interno ed inserite su un disco ovvero il fusto. Le sue radici sporgono nella parte inferiore. I loro fiori hanno un colore roseo-rossiccio o bianco e sono racchiusi in protezioni sferiche che richiamano la forma di un ombrello. La loro fioritura avviene tra giugno e luglio.

410

Le specie orticole hanno una produzione sia invernale che estiva, la coltivazione deve avvenire su terreni freschi, ben lavorati, concimati ed areati. La raccolta estiva deve essere seminata, in ambiente caldo, in dicembre o in gennaio. Le piantine devono essere trapiantate a fine marzo ed i bulbi devono essere raccolti da giugno ad ottobre. Per avere una raccolta autunnale, dovrai seminare tra febbraio e marzo, in luogo temperato, mentre se desideri effettuare una semina a pieno campo, dovrai farlo nel periodo compreso tra maggio e luglio ottenendo una raccolta invernale. Rammenta che le piccole piante seminate all'aperto dovranno essere diradate dopo circa 40 giorni dalla seminagione.

Continua la lettura
510

I porri hanno interessanti proprietà sia curative che terapeutiche. Sono ricci di vitamina A, B, E, K e C, di sali minerali quali calcio, potassio, manganese, fosforo, selenio, silicio, zolfo, sodio, eccetera. Non dimenticare che in questa verdura trovi anche una discreta quantità di flavonoidi, come carotene e luteina, con poteri antiossidanti.

610

Hanno una elevata proprietà diuretica, depurativa, antisettica, antinfiammatoria, anti-fungina, antibatterica, antivirale ed immunostimolante. Sono utili per purificare l'intestino, per contrastare le anemie, l'artrite, la gotta, le infezioni urinarie, per eliminare l'acido urico, grazie alla presenza di fibra sconfiggono la stipsi e le emorroidi, sono in grado di ridurre le patologie a carico del sistema respiratorio come tosse, catarro, bronchiti, attacchi asmatici e quant'altro. I porri sono efficaci contro numerosi affezioni intestinali di origine batteriche, virali e quelle causate da funghi come ad esempio la candida. Rammenta, inoltre, che attenuano il mal di testa e diverse forme di cefalea. Per merito del silicio e dello zolfo, presenti in grande quantità nell'ortaggio, si rallenta la caduta dei capelli. I suoi composti solforati volatili quali allicina, disolfuro di allile e trisolfuro di allile rafforzano il sistema immunitario.

710

Ti ricordo che i gambi dei porri contengono acido folico, indispensabile per la formazione di ormoni e per il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati; la piridissina ovvero la vitamina B6 utile per il metabolismo delle proteine; la riboflavina ossia la vitamina B 2 che ha il compito di trasformare l'energia presente negli alimenti in energia utilizzabile dall'organismo oltre che di proteggere le mucose; la taimina vale a dire la vitamina B1 sostanziale per far funzionare correttamente il sistema nervoso e l'apparato muscolare e la naicina o vitamina PP che attiva i processi energetici del corpo. Ti ricordo che contengono anche acido folico, indispensabile per la formazione delle cellule del sangue e per dar vita al loro nucleo dove si trovano DNA e RNA ossia i cifrari necessari per conservare e riprodurre la vita.

810

Devi sapere che i porri sono composti per circa il 90% di acqua, pertanto sono utili nelle diete dimagranti in quanto contengono pochissimi grassi ed hanno un apporto calorico molto ridotto. Se soffri di colesterolo alto, ti raccomando di consumarli spesso e, soprattutto, con costanza in quanto ti aiuteranno a ridurlo.

910

A livello curativo, devi sapere che puoi utilizzare sia i bulbi freschi che semi essiccati. I primi saranno un valido aiuto per sconfiggere gli ascessi. Non dovrai fare altro che prendere un porro di media grandezza, ben maturo, ed eliminare completamente la parte verde e le foglie scure dalla zona bianca. Dopo averlo ben lavato sistemalo sopra ad una garza ed inizia a batterlo con la costola di un coltello, quindi coprilo con un'altra garza e sistema il tutto in luogo caldo per quindici minuti, magari sopra ad una fonte calda come un calorifero o una stufa. Applica l'impacco sopra il punto dove hai il disturbo e lascialo per almeno venti minuti. L'azione del porro farà maturare il tuo bubbone oppure lo farà recedere a seconda del grado di gravità del problema.

1010

Se sei afflitta dal catarro, ti raccomando di cuocere, a fuoco basso, due tuberi di porro in mezzo litro di acqua per circa quindici minuti. Lascia intiepidire il preparato, quindi filtralo ed addolciscilo come meglio preferisci. Assumi un bicchiere al mattino, mezz'ora prima della colazione, ed un secondo prima di coricarti.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

La menta: proprietà e benefici

Le diverse specie di menta sono diffuse nelle regioni temperate, nascono spontaneamente prevalentemente nei territori umidi e vicino a corsi d'acqua. La menta appartiene alla famiglia delle labiatae. Tra le specie più comune vi sono la menta piperita...
Alimentazione

Teff: proprietà e benefici

Oggi vogliamo dedicare un po' d'attenzione ad un alimento ricco di proprietà benefiche, ma poco conosciuto: il Teff. Forse qualcuno di voi ne ha già sentito parlare, ma per chi non lo conosce, sappiate che si tratta di uno pseudo cereale, ovvero di...
Alimentazione

Latte d'avena: proprietà e benefici

Le opinioni sul latte vaccino sono ancora molto contrastanti, ma sempre più persone sostengono di avere problemi di digestione dopo l'assunzione di latte di mucca. Colite, piccoli crampi, corse frenetiche verso il bagno: effettivamente il latte vaccino...
Alimentazione

Amarena: proprietà e benefici

Le amarene sono dei deliziosi frutti abbastanza simili alle ciliege, che sono caratterizzate da un gusto agro-dolce e possono essere di svariate tipologie (chiare o scure e precoci o tardive). Nonostante esse presentino delle differenze in termini di...
Alimentazione

Proprietà e benefici del rosmarino

Spesso, quando abbiamo disturbi piuttosto lievi ma comunque fastidiosi, ci possiamo affidare al validissimo aiuto delle spezie e delle erbe aromatiche, di cui ormai al giorno d'oggi ne sono ampiamente riconosciute le proprietà benefiche.Basti pensare...
Alimentazione

Ribes: proprietà e benefici

Il ribes, dall'arabo 'ribas', cresce in maniera spontanea nel centro e nel nord Europa; è presente in molte e differenti varietà (tra le più conosciute vi sono il ribes rosso, nero e l'uva spina), e si distingue per le sue caratteristiche nutrizionali...
Alimentazione

Benefici e proprietà della paprika

L'utilizzo delle spezie in cucina è secolare, al fine di insaporire i cibi ed aromatizzarli in modi sempre più gustosi ed appetibili. Le spezie sostituiscono degnamente ed egregiamente il sale, apportando notoriamente dei particolari benefici che ognuna...
Alimentazione

Curcuma: proprietà e benefici

La Curcuma, o Curcuma longa, è una pianta erbacea perenne. È originaria del Tamilnadu, nel sud-est dell'India. Appartiene alle Zingiberaceae, della famiglia dello zenzero. Per vivere, richiede temperature abbastanza alte, comprese tra i 20°C e i 30°C....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.