Proprietà del tè beduino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Quando si pensa al tè vengono subito in mente le popolazioni orientali: presso i giapponesi, ad esempio, quello del tè è un vero e proprio rituale. Ma anche i popoli nomadi del deserto sono soliti prepararsi questa bevanda, usando una particolare miscela di erbe che è possibile trovare anche nei luoghi siccitosi. Anche se si potrebbe pensare che una bibita calda non sia adatta a luoghi dove le temperature sono molto elevate, in realtà il tè viene bevuto proprio perché è molto dissetante e rinfrescante. Inoltre, le erbe usate per prepararlo fanno bene all'organismo. Ecco quali sono le proprietà del tè beduino.

24

I beduini vivono nel deserto egiziano e sono un popolo dedito al nomadismo; si occupano dell'allevamento di cammelli, capre e pecore, attività che sono la loro unica forma di sostentamento. Il tè beduino consiste in una miscela di erbe ben specifiche, e durante le escursioni nel deserto si possono trovare tutti gli ingredienti necessari per prepararlo. La preparazione del tè beduino è diversa da quella praticata in Europa: si porta ad ebollizione l'acqua in una teiera di ottone, posta su un fuoco acceso con la legna, e la miscela di erbe viene poi fatta sciogliere al suo interno. Il tè viene sempre molto zuccherato ed ha un sapore piacevole, molto apprezzato anche dai turisti.

34

Ognuna delle erbe usate per preparare il tè beduino ha diverse proprietà, per lo più curative e antiossidanti. Le foglie di Habbak sono ottime per i crampi intestinali e i dolori di pancia, oltre che per l'infiammazione alla gola. Questa pianta ha un aspetto simile alla salvia, si può trovare facilmente nei negozi di spezie egiziani, venduta sotto forma di rametti e piccole foglie essiccate. È consigliabile lavare il composto per togliere eventuali residui di polvere, per poi metterlo nell'acqua di bollitura e farlo sciogliere lentamente. Un'altra erba usata è la Marmareya, che appartiene alla famiglia della menta e ha proprietà astringenti. Il tè preparato dai beduini favorisce la diuresi ed ha proprietà cardioprotettiva, è nemico del colesterolo e ha un effetto rilassante (spesso contiene anche camomilla).

Continua la lettura
44

La miscela del tè beduino non è sempre la stessa, poiché può variare a seconda delle piante che sono disponibili al momento ed includendo, ad esempio, la cannella, o i petali di rosa. Bere il tè con i beduini non fa solo bene al corpo, ma anche allo spirito, perché è uno dei modi migliori per conoscere le loro tradizioni, entrare a contatto diretto con la loro cultura, così diversa da quella europea.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come preparare ottime merende proteiche

Affrontare un'impegnativa dieta dimagrante, una condotta alimentare speciale per migliorare la salute e la forma del proprio organismo oppure un nuovo percorso sportivo per sostenere il benessere del corpo ed aumentare la massa muscolare non significa...
Rimedi Naturali

Come preparare un enolito di karkadè

Enolito è il termine usato per indicare un vino che assume proprietà medicinali grazie all'utilizzo di piante officinali. Questo vino è stato usato per le sue proprietà mediche fin dall'antichità. L'alcol riesce a sciogliere i principi attivi presenti...
Alimentazione

10 cibi da portare in ufficio

Sei abituato a mangiare leggero? Preferisci portarti il pranzo da casa? Il tuo stipendio non ti basta per poterti permettere il pranzo fuori? La pausa è troppo breve per raggiungere un'osteria? In questa guida ti darò delle ricette semplici e veloci...
Fitness

Esercizi di stretching per il tricipite

All'interno del passo d'introduzione della nostra guida, andremo a parlarvi di esercizi di carattere muscolare, in quanto andremo a concentrarci sul tricipite, offrendovi qualche soluzione di stretching. Praticare attività fisica è uno degli aspetti...
Rimedi Naturali

Come lenire il rossore dei brufoli

I brufoli, o foruncoli, sono infiammazioni alle ghiandole sebacee relative ai follicoli piliferi: rappresentano, soprattutto per gli adolescenti, una grande fonte di disturbo, imbarazzo e dolore. Di fatto, si tratta di una vera e propria infezione della...
Rimedi Naturali

Le proprietà della vite rossa

La vite rossa è una pianta che si impiega frequentemente in medicina ed erboristeria. Essa prende il nome dalla tipica colorazione rossastra che le sue foglie assumono quando abbandonano il verde. Questa portentosa pianta possiede una straordinaria dote....
Alimentazione

Proprietà e benefici del cavolo nero

Il cavolo nero è una varietà di cavolo che in Italia è famosa soprattutto nella cucina toscana. È, infatti, l'ingrediente principalle della ribollita, la tipica minestra toscana. Ultimamente è diventato parecchio famoso e ricercato soprattutto nell'alimentazione...
Fitness

Come prepararsi ad un evento sportivo

Partecipare ad una gara sportiva, specialmente se è la prima competizione, rappresenta sempre una fonte di stress e preoccupazione. Mettersi alla prova e voler dare il massimo è naturale: pur non essendo dei professionisti e non partecipando al medagliere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.