Problemi di comunicazione con i figli: consigli utili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I figli sono la cosa più bella del mondo: dal momento in cui siamo consapevoli di attenderne uno la vita cambia perche cominciamo a renderci conto di non essere più noi stessi la priorità assoluta dei nostri pensieri ma sempre e solo loro. E la gioia infinita di vederli per la prima volta non può essere descritta con le parole, i loro bisogni da quel preciso istante diventano il nostro costante interesse. Crescendo poi ci accorgiamo che i loro bisogni cambiano rapidamente e che per poterli soddisfare dobbiamo riuscire a comprenderli in sfere nelle quali non molti di noi sono preparati. Cercheremo di esaminare insieme la spinosa questione dei problemi di comunicazione con i figli: consigli utili.

26

La fase neonatale

Appena nati i cuccioli di uomo hanno bisogno prevalentemente di mangiare e dormire e non hanno altro modo per comunicare uno stato di malessere che il pianto. Soddisfatti i loro istinti primari è molto importante per loro il contatto fisico, le carezze, i baci che servono a farli sentire protetti. Anche lo sguardo del genitore e il tono pacato e dolce della sua voce insieme ad un'atmosfera familiare serena trasmettono ai piccoli la serenità e l'amore fondamentali per il loro equilibrio.

36

La fase dell'infanzia

Uno dei modi migliori per comunicare con i bambini è senz'altro il gioco: attraverso il gioco loro esprimono pulsioni positive come la gioia, la curiosità e pulsioni negative come la rabbia, la paura che possiamo imparare a riconoscere e a gestire mettendoci sempre al loro livello perché loro non possono mettersi al nostro.

Continua la lettura
46

La fase della pubertà

È il momento in cui avvengono cambiamenti nel corpo dei figli che possono essere accettati o vissuti con ansia: in questa fase delicata il dialogo diventa essenziale per interagire con loro; lasciare che vivano in modo naturale questi momenti senza esagerarne l'importanza può essere di aiuto ad affrontare la transizione verso l'età adulta.

56

La fase dell'adolescenza

È certo la fase più difficile per la maggior parte dei genitori che si trovano di fronte a dei ragazzi non più bambini ma non ancora adulti che spesso cercano la propria identità con comportamenti ribelli, insoliti o addirittura pericolosi. Non esiste un solo modo per aiutarli, vanno rispettati ma ancora guidati, cercano risposte ma non dai genitori, cerchiamo di essergli vicini ma in modo discreto, accettiamo i loro silenzi ma continuiamo a parlare con loro perché anche se sembra che non ascoltino in realtà hanno un grande bisogno della nostra attenzione.

66

La fase adulta

Superato lo scoglio dell'adolescenza non è certo terminato il difficile compito di comunicare con i figli che sono ormai alle prese con problematiche nuove. Ricordiamo sempre che sono altro da noi e che possono scegliere strade molto diverse dalla nostra: il modo migliore per stare vicino a loro, oltre al dialogo che va alimentato sempre, è il nostro esempio nei comportamenti e nelle scelte perché possano riconoscersi quando ce n'è bisogno in un legame che dalla loro nascita ancora li aiuta senza mai costringere.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Freud e la psicoanalisi

Di psicologi dall'inizio del secolo se ne sono susseguiti moltissimi, ma quello che rimarrà come il precursore della psicoanalisi è senza ombra di dubbio Sigmund Freud. Sigmund Freud nasce a Moravia nel 1856, è il padre della Psicoanalisi che ha inizio...
Psicologia

Come interpretare l'accoppiamento in sogno

Il sonno si compone di cicli di circa 90 minuti, ciascuno dei quali comporta una fase di sonno lento e una di sonno paradossale (REM), dove compaiono i sogni. Sognare l'accoppiamento mostra che l’immaginazione è stimolata o che, come dice Freud, il...
Psicologia

Le tre domande che rappresentano le questioni di fondo della psicologia dello sviluppo

La psicologia dello sviluppo affronta e studia lo "sviluppo psicologico" ossia i cambiamenti che si verificano nel comportamento e nelle capacità dell'individuo man mano che cresce. È bene sottolineare che lo sviluppo riguarda l'intero ciclo di vita,...
Psicologia

Come essere persuasivi

L'arte della persuasione è un'arte non da tutti. Infatti non molte persone sono brave a convincere altre persone a fare cio' che vogliono o a convincerle in maniera credibile di qualcosa. Bisognera' prestare la massima attenzione ed essere bravi per...
Psicologia

5 caratteristiche dell'uomo narcisista

La società di oggi può essere chiaramente definita come caratterizzata da una cultura narcisistica, in cui cioè la superficialità, il consumo di beni materiali, la paura della vecchiaia o della morte, il fascino nei confronti delle celebrità, portano...
Psicologia

Le maggiori paure degli adulti

Il fatto di essere emancipati, indipendenti, con una famiglia alle spalle non ci rende esenti dal provare paura. È nella natura umana avvertire il senso del pericolo e per questo aver paura.Esistono, però, fobie che mettono in discussione il nostro...
Sessualità

10 consigli per educare i ragazzi alla sessualità

Educare i ragazzi alla sessualità non è assolutamente semplice. Ovviamente, con l'avanzare degli anni, i giovanissimi si avvicinano al sesso e sono sempre di più i quesiti in merito a questa sfera così intima e personale. Quando ci si ritrova a dover...
Psicologia

Come rimediare a una cattiva reputazione

Viviamo in una società dove i pettegolezzi sono ormai all'ordine del giorno. Che nascano da pregiudizi, verità o bugie poco importa. Le parole hanno un forte impatto sulla gente che, finirà per etichettarti lasciandosi condizionare da queste voci e,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.