Monitorare il sonno con lo smartband

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quanti di voi lamentano un sonno non ristoratore e soffrono di piccoli o grandi disturbi legati proprio al momento che dovrebbe essere il più riposante della giornata? Dormire bene purtroppo non è per tutti e chi non ci riesce bene lo sa: stanchezza, spossatezza, mal di testa e affaticamenti sono all'ordine del giorno se di notte non si riesce a riposare come si deve. Non è soltanto questione di ore dormite, ma anche di qualità del sonno. Se avete cominciato da poco ad accusare questi piccoli disturbi ma non ne capite l'origine, potete utilizzare un apparecchio che vi sarà molto utile: lo smartband o sleep tracker. Lo smartband è un braccialetto da legare al polso che fornisce una serie di informazioni proprio sul sonno. Ecco le principali funzioni che servono a monitorare il sonno con lo smartband.

26

Tempo di addormentamento

La prima attività per monitorare il sonno che permette uno smartband è quella di calcolare il tempo di addormentamento: quel tempo che si trascorre a letto, magari girandosi e rigirandosi tra le coperte, in attesa di cadere tra le braccia di Morfeo. Con un quadro settimanale dettagliato del tempo di addormentamento si possono capire più agevolmente le ragioni che portano ad un'eventuale insonnia.

36

Numero di risvegli

Quante volte avete avuto la sensazione, anche se avete dormito sette o otto ore a notte, di non essere affatto riposati? Questo può essere dovuto a numerosi risvegli che avvengono durante la notte: uno smartband li registra e permette di capire le cause per cui avvengono.

Continua la lettura
46

Valutazione della qualità del sonno

Monitorando risvegli e tempistiche dell'addormentamento, alla fine si riesce ad ottenere un quadro complessivo della qualità del sonno. Un sonno, per essere ristoratore, deve essere profondo e prolungato, sereno e rigenerante. Uno smartband è un valido aiuto, al risveglio, per conoscere l'andamento della notte.

56

Momenti di agitazione

Un'altra importante funzione dello smartband per monitorare il sonno è quella di calcolare i momenti di agitazione. Questo avviene grazie alla fascetta che si applica sul polso e che è in grado di registrare gli aumenti del battito cardiaco, che possono testimoniare uno stato di agitazione che avviene durante le prime fasi del sonno, prima di calarsi completamente nel sonno più profondo.

66

Eventuali apnee notturne

L'ultima importante funzione di uno smartband è quello di registrare eventuali apnee notturne, sempre grazie al monitoraggio del battito cardiaco e della respirazione. In questo caso, è fondamentale rivolgersi quanto prima ad uno specialista, per risolvere immediatamente il problema in modo professionale e competente.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

5 buone abitudini prima di andare a letto

Un buon sonno ristoratore è sempre ciò che ci vuole per affrontare una giornata con la giusta carica ed il buon umore. Tuttavia, esistono alcuni fattori che possono ostacolare il sonno, come l'ansia, lo stress e le preoccupazioni, ma anche alcune cattive...
Rimedi Naturali

5 trucchi per addormentarsi velocemente

Molte persone faticano ad addormentarsi velocemente per molti motivi: lo stress, i pensieri, le preoccupazioni, e tanti altri. Alcuni invece sembrano non avere alcun tipo di problema nel prendere sonno in poco tempo. L'esigenza di addormentarsi più velocemente...
Alimentazione

I 5 alimenti più ricchi di melatonina

La melatonina è un ormone che il nostro organismo produce grazie ad una ghiandola posta alla base del cervello detta epifisi; con il buio tale ghiandola rilascia la melatonina inducendoci a dormire mentre con la luce del giorno arresta la sua produzione...
Rimedi Naturali

10 piante che possono favorire il sonno

Dormire la notte è diventata un'impresa? Le lunghe ore di riposo continuato sono solo un lontano ricordo? Nel letto non fai altro che girarti e rigirarti nel vano tentativo di prendere sonno? Nessun problema. Per conciliare il riposo e tornare ad addormentarsi...
Salute

Migliorare il sonno con la teanina

Cercheremo in questa breve guida di spiegare come si può migliorare il sonno grazie all'assunzione di teanina(o anche L-teanina), un amminoacido che si trova principalmente nella radice di una pianta da tè, la Cammelia Sinensis. Da non confondere con...
Salute

Errori da evitare per dormire bene la notte

Dormire bene durante la notte è fondamentale per affrontare la giornata nel migliore dei modi. Spesso però non riusciamo a farlo e trascuriamo il problema. Forse non sappiamo che in realtà bastano pochi piccoli accorgimenti per migliorare la qualità...
Rimedi Naturali

5 infusi che favoriscono il sonno

Il cambio stagione e l'ora legale inducono svariati effetti fisiologici, come ansia, nervosismo, stanchezza ed insonnia. La natura regala 5 rimedi per il rilassamento psicofisico. Le tisane rappresentano una sana abitudine quotidiana che concilia naturalmente...
Alimentazione

10 alimenti che ti mantengono sveglio

Ammettiamolo, spesso le nostre giornate sono troppo corte. Le ore non ci bastano e più lavoriamo, più siamo stanchi. La soluzione: fare una proposta per avere il giorno da 48 ore (ma rispettando le otto ore lavorative) o ridurre il sonno. Quest'ultima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.