Meditazione per il quarto chakra

Tramite: O2O 04/10/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Il quarto chakra, chiamato anche "Anahata", è situato nel cuore e quindi coinvolge per intero l'area dei sentimenti. Il blocco del quarto chakra dunque potrà essere causa di problemi emotivi e di relazione, non solo con il proprio partner, ma anche con il prossimo. La meditazione sarà un valido aiuto per coloro che vorranno superare questo blocco emotivo a patto di eseguirla con correttezza. Nella guida che segue vedremo alcuni semplici suggerimenti, di facile applicazione, sulla meditazione per il quarto chakra.

29

Occorrente

  • Desiderio di approfondire la tematica
39

Le aree del corpo interessate

Il quarto chakra è collegato al timo, ossia alla ghiandola del sistema immunitario in generale e linfatico in particolare. È una ghiandola molto piccola ed il suo mal funzionamento può causare malattie estremamente invalidanti.
Le aree del corpo a cui esso fa riferimento sono il cuore, il torace, la circolazione sanguigna, la parte bassa dei polmoni, le vertebre del torace ed anche la pelle nella parte limitrofa al muscolo cardiaco. Le malattie che, secondo questa filosofia, derivano dal blocco del quarto chakra sono quelle cardiache e cardiocircolatorie ma anche tutte quelle relative al malfunzionamento del sistema immunitario in generale. Da un punto di vista scheletrico, la chiusura di questo chakra causa dolori alla spalla, artrosi, crampi alle mani ed alle braccia.
Questa sofferenza fisica blocca il diaframma, impedendo agli altri tre chakra di pervadere il cuore, stimolando positivamente l'emotività ed il "sentire".

49

L'importanza della meditazione

In questi casi, la meditazione rappresenta un aiuto molto valido, in quanto consentirà di sbloccare e liberare questa emotività repressa e soffocata, riuscendo finalmente a creare una perfetta armonia tra il corpo e la mente. In tal modo, riusciremo a cogliere appieno la bellezza del mondo circostante e verrà meno invece quel senso di tristezza, depressione, sofferenza ed instabilità emotiva, tutti fattori responsabile della fastidiosa sensazione di "apatia" e del conseguente blocco delle relazioni interpersonali.

Continua la lettura
59

Le tecniche

La meditazione, va detto, non può essere improvvisata e si devono adottare delle tecniche ben precise. Anche se di per sé la procedura è molto semplice, la mente è in grado di creare dei veri e propri ostacoli alla sua concreta esecuzione. Le tecniche esistenti e proposte sono diverse: yoga, trascendente, buddista, zen e molte altre ancora ma la più diffusa e praticata rimane senza dubbio la prima.
Indipendentemente da quelle che sono le nostre convinzioni in materia, esiste un collegamento tra il corpo e la mente e quest'ultima, se in "salute", può essere un valido aiuto in caso di malattia.

69

La postura

Nella meditazione, la postura ricpre un ruolo fondamentale. Sediamoci sui talloni con la schiena dritta e le braccia parallele al pavimento, allo stesso livello delle spalle. I gomiti devono essere piegati e le punte delle dita si devono quasi toccare a vicenda al centro del torace. Le mani devono essere aperte, con i palmi rivolti verso il basso.

79

Il movimento

Dalla posizione di partenza, le mani e gli avambracci si spostano lateralmente, con i palmi rivolti verso il basso. Tiriamo la pancia verso l'interno e solleviamo leggermente il plesso solare e il diaframma con un movimento focalizzato. Quando le braccia torneranno indietro, la pancia viene rilasciata. Continuiamo con lo stesso movimento, seguendo magari il ritmo della musica per impostare i movimenti. Per finire, inspiriamo e tratteniamo il respiro per 15 secondi, dopodiché rilasciamo. Ripetiamo due volte prima di rilassarci. Il tempo previsto per ogni sessione è di 11 minuti.

89

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come stimolare le onde theta

Seguendo questa guida è possibile imparare come stimolare le onde theta senza bisogno di dormire e sognare. Queste onde vengono provocate dal cervello durante l’attività onirica quando il sonno è profondo e si raggiunge la cosiddetta fase Rapid Eye...
Psicologia

Come ottenere risposte dai sogni

La sera ci addormentiamo sempre con la speranza di fare bei sogni, così come lo auguriamo alle persone a noi accanto. I sogni, è risaputo, sono parte del nostro inconscio: sono pensieri, paure, turbamenti, desideri, tutto ciò che riguarda il nostro...
Psicologia

Come avere un sogno lucido

Per sogno lucido si intende un sogno che facciamo in cui abbiamo la consapevolezza di essere dentro un mondo fantastico, inventato dalla nostra mente, dove possiamo fare di tutto senza accusare le conseguenze che invece avremmo nel mondo reale. Durante...
Psicologia

5 modi per gestire la rabbia

La rabbia è semplicemente una delle emozioni a disposizione di cuore, mente e corpo dell'essere umano, ma quando si fa viva troppo spesso e in modo troppo insistente e aggressivo può diventare un problema. Se stai leggendo queste righe, probabilmente,...
Psicologia

Come riuscire a fare i viaggi astrali

Riuscire a fare viaggi astrali è un'ambizione di moltissime persone che intendono sondare i meandri della propria mente e riuscire così ad abbandonare il corpo e vivere un'esperienza extrasensoriale davvero unica. Com'è possobile peró riuscire in...
Psicologia

Come aumentare la propria elasticità mentale

Ci sarà sicuramente capitato, durante il nostro percorso scolastico, di non riuscire a memorizzare facilmente tutti i vari concetti relativi ad una particolare materia che stiamo studiando. Questo problema è legato al fatto che il nostro cervello non...
Psicologia

Zen: 10 consigli per vivere felici

Lo zen è una dottrina il cui messaggio ci riporta alla realtà e ci trasmette la verità al di fuori di ogni scrittura. L'oggetto esclusivo di ogni meditazione è l'anima con la quale l'uomo raggiunge il suo stato di illuminazione. Ciò è favorito soprattutto...
Psicologia

Come addormentarsi con l’auto-ipnosi

Dormire bene è fondamentale per il nostro benessere psicofisico, attraverso il riposo infatti, possiamo ricaricare le energie perse durante il giorno e di conseguenza svegliarci la mattina riposati e freschi, pronti ad affrontare ogni giornata con i...