Malva alcea: utilizzi e proprietà curative

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Da sempre la natura ci sorprende con le sue infinite applicazioni nel nostro quotidiano benessere e la delicata malva alcea non fa eccezione! Pianta erbacea perenne, regala deliziose fioriture violette o rosa. A classificare per primo la malva alcea fu Linneo. La malva alcea è in grado di aiutarci a lenire molti disturbi, come l'insonnia o nei casi di infiammazione del cavo orale. Andiamo allora subito a scoprire gli utilizzi e le proprietà curative della malva alcea.

26

Occorrente

  • Malva Alcea
36

La malva alcea è fornita di una radice del tipo a fittone e può raggiungere un’altezza massima di ottanta centimetri. Le sue foglie sono prettamente basali, incostanti, picciolate e sono costituite da lembi con dentature. I fiori hanno un diametro di circa cinque centimetri, sono di colore viola e/o rosa e sono composti da cinque petali. Per quanto riguarda i frutti, nascono sotto forma di alcheni di colore grigio-brunastro. La malva alcea è una pianta originaria dell’Europa con clima alquanto temperato (dall’Ucraina alla Francia). Fiorisce dal mese di giugno al mese di settembre ed ama terreni colmi di nitrati, vigne, bordi stradali, campi ruderali e/o concimati.

46

La malva alcea è un piccolo e delicato scrigno colmo di tesori preziosi. E’ una pianta molto amata proprio in virtù delle sue numerose proprietà benefiche per la salute delle persone. Infatti grazie al suo contenuto composto da vitamina A-B-C, ossalato di calcio, tannini, glucosio e mucillagini funge da antinfiammatorio, emolliente, lenitivo, lassativo, espettorante. Tutte queste peculiarità combattono e talvolta guariscono problemi legati all'eccitazione nervosa, insonnia, tosse acuta, infiammazioni della cavità orale.

Continua la lettura
56

La malva alcea è impiegata in molteplici campi, grazie alla sua enorme duttilità. Nel campo della ristorazione, fiori e foglie sminuzzate (ovviamente dopo essere state lavate con cura) possono essere inserite come condimento all’interno di insalate e minestre a base di verdura. Nel campo della fitoterapia e dell’erboristeria si possono preparare ottimi decotti o infusi. Per preparare un'ottima tisana occorrono circa venti grammi di parti di malva da far bollire in circa due litri di acqua. Dopo che il tutto è arrivato alla bollitura, lasciamo riposare. Andiamo quindi a filtrarlo e a berlo quando è ancora caldo. Ovviamente è consigliabile non esagerare mai con i dosaggi, in quanto potrebbero presentarsi fastidiosi effetti indesiderati. Per ogni dubbio non esitiamo a chiedere consiglio al nostro erborista di fiducia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Piantiamo qualche piantina di malva alcea nel nostro giardino, oltre ad essere ricca di virtù è anche una deliziosa pianta decorativa
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Tormentilla: utilizzi e proprietà curative

Ci sono molte persone che considerano la medicina tradizionale incapace di curare determinati disturbi, come fanno invece diversi rimedi naturali, che sono composti principalmente da erbe curative particolari. A differenza dei farmaci classici, infatti,...
Rimedi Naturali

Lunaria annua: utilizzi e proprietà curative

La lunaria annua (conosciuta popolarmente con il termine di “Moneta del Papa”) è una pianta facente parte della famiglia delle “Brassicaceae”. Fu classificata per la prima volta dal famoso biologo Carl Von Linné ed è conosciuta anche con la...
Rimedi Naturali

Agrimonia: proprietà curative e utilizzi

L´agrimonia è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Rosaceae note fin dall´antichità per le loro proprietà curative. La specie più comune è l´Agrimonia eupatoria, nota anche come erba di S. Guglielmo, erba del taglio o erba vettonica....
Rimedi Naturali

Ruta: utilizzi e proprietà curative

Le erbe naturali possono essere trovate anche nelle normali erboristerie che hanno tutte le conoscenze degli utilizzi e delle proprietà delle piante che vengono vendute in esse. Si deve, però, tenere presente che, oltre agli effetti benefici che le...
Rimedi Naturali

Calendula arvensis: utilizzi e proprietà curative

Il nome di Calendula arvensis vi dirà poco o nulla: in effetti questa pianta, che appartiene alla famiglia delle Astaraceae, è molto più nota con il nome di fiorrancio selvatico. È presente in quasi tutti i paesi del bacino del mediterraneo, Italia...
Rimedi Naturali

Erba sofia: utilizzi e proprietà curative

L’erba sofia (conosciuta scientificamente con il nome di Descurainia Sophia) è una pianta che fa parte della famiglia delle “Brassicaceae”. Essa è originaria e diffusa in particolar modo in Africa settentrionale e in Asia meridionale. Il primo...
Rimedi Naturali

Cerfoglio selvatico: utilizzi e proprietà curative

Il cerfoglio selvatico (conosciuto scientificamente con il termine di Chaerophyllum Hirsutum) è una pianta appartenente alla categoria delle “Apiacee”, diffusa maggiormente in Europa e in alcune zone dell’Asia meridionale. E’ originaria della...
Rimedi Naturali

Erba di San Pietro: Utilizzi e proprietà curative

L’erba di San Pietro (conosciuta scientificamente con il nome di Tanacetum Balsamita) è una pianta che appartiene alla famiglia delle “Composite”. Quest’arbusto è originario del Caucaso e dell’Asia Occidentale. In alcune zone dell’Italia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.