Malesseri di stagione: consigli utili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molto spesso capita di sentirsi annoiati oppure stanchi quando l'arrivo di una nuova stagione è alle porte. Infatti, dopo mesi a cui ci si era abituati ad un certo clima ed una determinata temperatura, l'arrivo del freddo o, molto più spesso, del caldo primaverile, può provocare vari malesseri al nostro corpo. Per evitare di sentirsi apatici nei confronti di una nuova stagione, esistono diversi accorgimenti che se seguiti con attenzione possono aiutare a sentirci più frizzanti e pieni di energie. Con questa lista, vi fornirò una serie di consigli utili che possono contrastare i malesseri di stagione.

26

Adattare il corpo alle alte temperature

I malesseri di stagione sono causati principalmente dal giungere improvviso del caldo primaverile; infatti, dopo mesi di freddo invernale, il corpo non è più abituato ad alte temperature e a causa di questo potremmo sentirci più fiacchi ed annoiati. Per evitare questa spiacevole situazione, i consigli da seguire sono due: bere tantissima acqua, poiché essere disidratati può favorire la spossatezza, ed infine vestirsi a strati, con abiti in cotone; evitate di indossare subito abiti leggeri poiché la primavera è una stagione con climi variabili e quindi potreste sentirvi ancora più a disagio e senza forze qualora indossaste abiti estivi o, per contro, troppo pesanti.

36

Non appesantire lo stomaco

L'alimentazione è fondamentale per sentirsi sempre bene ed in forma; qualora aveste dei malesseri di stagione e vi sentiste sempre stanchi, evitate di appesantire ulteriormente il vostro corpo, in particolare lo stomaco, ingerendo troppe bevande frizzanti e stucchevoli, dolci troppo zuccherini e nauseanti oppure mangiando cibi troppo piccanti, unti o salati. Assumete quanta più verdura possibile e ricordatevi di prediligere il pesce, la carne bianca e le uova alla carne rossa o ai formaggi. Ricordate, infine, che i cibi ricchi di ferro, come quelli appena citati, aiutano a combattere l'anemia e ci danno più forza per affrontare la giornata.

Continua la lettura
46

Fare attività fisica

In inverno, a causa del freddo, poche persone, durante il giorno, decidono di andare a fare una camminata in aperta campagna oppure una corsa al parco e la maggior parte di noi preferisce stare a casa, al caldo, con una tazza di thè; ovviamente il corpo, dopo un così lungo periodo di pausa, deve riattivarsi e fare attività fisica è l'ideale, anche per contrastare la spossatezza che continuamente ci attanaglia. Bastano pochi minuti al giorno, circa trenta, per rinforzare il corpo e favorire il sonno notturno.

56

Assumere degli integratori

Ovviamente non tutti hanno la possibilità di variare, ogni giorno, la propria dieta e quindi non si hanno a disposizione tutti i nutrienti necessari a sentirsi più forti e meno affaticati; vi consiglio di assumere, quindi, degli integratori a base di magnesio per combattere la stanchezza, e le vitamine che aiutano a non ammalarsi (visto che, è noto a tutti, la primavera è la stagione del polline e del raffreddore).

66

Essere sempre positivi

Il consiglio più utile è sicuramente quello di essere sempre positivi e non piangersi mai addosso, poiché se ci si sente già stanchi e depressi, vedere in continuazione il bicchiere mezzo vuoto non farà altro che peggiorare la situazione e vi sentirete ancor più deboli e stressati. Uscite con gli amici, andate a ballare o cenare insieme, ascoltate la musica e dedicatevi ai vostri passatempi preferiti, riuscirete così a rimettervi in forma e sorridere alla primavera, una stagione allegra, floreale in cui potrete godervi il tepore che inizia ad essere nell'aria.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

5 consigli utili per attivare il metabolismo

Aumentare il metabolismo è il sogno di chi lotta con il proprio peso: un metabolismo più veloce significa infatti più calorie bruciate e più chili perduti. Ma quanto velocemente e in che misura il corpo bruci le calorie ingerite con il cibo per trasformale...
Salute

Come limitare i malanni di stagione con prodotti naturali

Con l'approssimarsi dei primi freddi e della stagione invernale, molti adulti e bambini vengono colpiti dai malanni di stagione, quali raffreddore, costipazione, mal di gola e raucedine. Oltre che con i classici medicinali, è possibile combattere tali...
Salute

5 consigli per evitare le allergie in primavera

La primavera è probabilmente la stagione più attesa dell'anno: le giornate si allungano e le temperature iniziano a riscaldarsi, offrendoci la possibilità di uscire da casa e vivere la natura che meravigliosamente rinasce.Purtroppo per chi soffre di...
Salute

Consigli per prevenire il primo raffreddore autunnale

L'autunno è una stagione molto particolare, con dei colori stupendi. Ma allo stesso tempo è la stagione in cui comincia il freddo, per cui è facile prendere i primi raffreddori. I raffreddori autunnali sono molto diffusi in quanto è una stagione intermedia,...
Salute

Consigli d'uso del dentifricio secco

Il tubetto del dentifricio non viene mai sfruttato fino in fondo: infatti, spesso capita che il resto del prodotto all'interno di esso diventi secco e, quindi, non più utilizzabile per lavarsi i denti, perché impossibile da spremere sullo spazzolino....
Salute

10 consigli per combattere la candida

La candida rappresenta un'infezione prodotta da funghi appartenenti al genere saprofita che in condizioni normali sono presenti nel corpo umano, nella cavità orale e in quella vaginale. Questi funghi generalmente sono tenuti sotto controllo dal nostro...
Salute

5 consigli per eliminare l'acido lattico

Se durante uno sforzo prolungato e inaspettato avvertite un fastidioso dolore diffuso nel corpo, non allarmatevi. Si tratta dell'acido lattico prodotto dai muscoli. Per eliminare l'acido lattico avrete solo bisogno di un periodo di riposo. Infatti a distanza...
Salute

5 consigli per dormire con l'influenza

Quando non stiamo particolarmente bene, la temperatura del corpo comincia ad alzarsi, il mal di testa ci assilla, il raffreddore ci intasa, insomma, siamo praticamente in preda all'influenza, oltre a stare male tutto il giorno, abbiamo anche difficoltà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.