Le proprietà della farina di riso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La farina di riso che si trova prettamente in commercio si ottiene dalla raffinazione del riso bianco. Altamente nutritiva e ricca di amido, è alla base di molti piatti tradizionali della cucina orientale, in particolare di quella cinese e giapponese. Il riso è ricco di amidi e ha una scarsa concentrazione di lipidi; contiene proteine, vitamine del gruppo B ed E ma anche minerali come il ferro, il calcio, il magnesio, il fosforo, il potassio, il rame, il manganese, il sodio e il silicio. Dalla consistenza finissima, sostituisce egregiamente la farina di grano duro; pertanto, è ideale per celiaci ed intolleranti al glutine. Ecco in breve le proprietà benefiche della farina di riso.

27

Occorrente

  • Farina di riso
37

Cucina

La farina di riso può sostituire la normale farina di grano offrendo alle pietanze un gusto leggermente più delicato. Può essere utilizzata: come addensante per salse e zuppe; per impanare pesce, carne o verdura (il fritto viene leggero e più croccante); per preparazioni dolci e salate. Amido fra i più nobili, rende torte salate e dolci particolarmente soffici senza comprometterne il sapore. Da sola, non è ideale per la lievitazione e per questo motivo, viene spesso miscelata ad altre farine come quelle di cocco, mandorle e castagne o ingredienti come le patate per la realizzazione di gnocchi, biscotti, pane, pan di spagna, torte, creme e molto altro ancora con l'aggiunta di mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio per facilitarne la lievitazione. La farina di riso dalle più svariate caratteristiche (dalla macinazione alla varietà di riso prodotta) può essere reperita in tutti gli ipermercati ben forniti, nei negozi specializzati in prodotti naturali oppure online.

47

Corpo

La farina di riso è un alimento completo e molto energetico. Oltre che per i celiaci, è ideale anche per vegetariani e vegani: a tal proposito, sostituisce perfettamente le uova nelle varie preparazioni. Si costituisce da una minima percentuale d'acqua, di sali minerali e grassi. Contiene il 12 - 14% di proteine e carboidrati. Questi ultimi in misura maggiore, rendono la farina di riso un alimento abbastanza calorico. Ampiamente sfruttata nelle cucine orientali, sazia molto velocemente. Apporta circa 360 Kilocalorie per 100 grammi. Da amido puro, facilita la digestione. Riduce le possibili infiammazioni dell'intestino ed affievolisce il bruciore. Ricca di fibre, la farina di riso integrale favorisce il regolare transito intestinale ma ha anche un effetto astringente se proviene dalla macinazione di riso brillato.

Continua la lettura
57

Cosmesi

La farina di riso non viene impiegata solo in cucina. Trova largo utilizzo anche nel campo cosmetico e medicale grazie alla composizione dei suoi chicchi ricchi di acidi grassi essenziali, vitamine, sali minerali, enzimi, proteine e fibra grezza. Infatti lenisce eventuali infiammazioni, irritazioni o bruciature cutanee superficiali, di lieve entità. Inoltre costituisce la base perfetta di molti cosmetici casalinghi. Ideale per impacchi, nutre in profondità e rigenera i capelli. Viene impiegata per maschere per la pelle contro l'affaticamento quotidiano. La farina di riso vanta proprietà benefiche e rinfrescanti. Depura e rigenera l'apparato digerente. Migliora lo stato della pelle; in particolare agisce positivamente su acne, cute grassa, con eccessiva produzione di sebo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizza la farina di riso non solo in cucina ma per dei cosmetici casalinghi
  • La farina di riso è ideale per equilibrare la pelle del viso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

I cereali: differenza tra chicco integrale e chicco raffinato

Molte persone sono solite consumare i cereali a colazione. Non tutti sanno che i cereali non sono tutti uguali ma ci sono delle sostanziali differenze. Innanzitutto c'è una grande differenza tra cereali interali e raffinati e questa differenza dipende...
Alimentazione

I migliori alimenti senza glutine

Il glutine è una delle componenti proteiche del frumento e di alcuni cereali. Un esempio di alimenti che contengono glutine sono: segale, farro, spelta, orzo, kamut, grano greco, malto e avena. Naturalmente è impossibile elencare i vari utilizzi di...
Alimentazione

Manioca: proprietà e benefici

La manioca (chiamata anche cassava o yuca) è una pianta originaria del Sud America molto usata nell'alimentazione di quelle zone e di alcuni paesi africani. La parte commestibile della manioca è la radice, di colore marrone con un interno bianco, simile...
Alimentazione

Quali sono i cereali senza glutine

La celiachia è un'intolleranza alimentare che alcuni individui hanno nei confronti dei cibi contenenti glutine (il glutine è una sostanza formata dall'unione di due tipi di proteine: la gliadina e la glutenina presenti, in modo particolare, in alcuni...
Alimentazione

Come sostituire il glutine

Recenti ricerche nel campo medico, hanno evidenziato che attualmente almeno 1 italiano su 100 è affetto dal c. D disturbo di celiachia. La celiachia, è una malattia autoimmune che colpisce l'intestino tenue dell'individuo, e che comporta l'impossibilità...
Alimentazione

Grano saraceno: le proprietà e i benefici

Il grano saraceno viene considerato erroneamente un cereale. In realtà, appartiene alla famiglia delle Poligonacee. La pianta può raggiungere mezzo metro di altezza; i suoi chicchi si raccolgono quando raggiungono una colorazione scura. Poi, si lasciano...
Alimentazione

I 5 alimenti sconsigliati ai celiaci

L'associazione Italiana Celiachia è sempre all'avanguardia per quanto riguarda i cibi sconsigliati e dunque proibiti per chi soffre di questa patologia, Risulta molto difficile capire quali sono gli ingredienti "proibiti" anche perché non sempre si...
Alimentazione

Proprietà del sorgo

Il sorgo rappresenta un'erbacea annuale simile al granoturco. Appartiene alla famiglia delle graminacee ed il suo nome scientifico è Sorghum vulgare. La pianta è originaria dell'Africa di cui alcune specie sono coltivate come cereale, soprattutto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.