Le proprietà del sale marino integrale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il sale marino integrale, noto in passato anche con il nome di oro bianco, viene prodotto semplicemente per evaporazione dell'acqua di mare.
Il sale integrale è nettamente migliore di quello raffinato, in quanto non viene sottoposto a processi come lo sbiancamento chimico. Pertanto, non contiene agenti chimici come la candeggina o i silicati di alluminio, e mantiene tutti i suoi minerali e la sua colorazione originaria. Per queste ragioni, il sale marino integrale è un'alternativa più naturale e sana del sale marino bianco raffinato: grazie al suo contenuto di 84 diversi oligoelementi, è in grado non solo di prevenire, ma anche di curare, tantissimi disturbi. Di seguito sono riportate le sue principali proprietà.

26

Possiede un'azione antinfiammatoria e drenante

Il sale marino integrale ha proprietà antinfiammatorie e drenanti. Questo perché, grazie al fenomeno dell'osmosi, favorisce la fuoriuscita dai tessuti dei liquidi in eccesso. Se avete un'articolazione gonfia, arrossata e tumefatta, l'immersione in una vasca piena d'acqua calda e salata riduce il gonfiore e il dolore, in quanto il sale richiama i liquidi dai tessuti infiammati. Per la stessa ragione, il sale può essere un valido alleato per combattere edemi, gambe gonfie e cellulite: bagni, impacchi e bendaggi creati con questo prodotto sgonfiano, riducono i ristagni idrici e disintossicano i tessuti. Se si è affetti da ritenzione idrica, il bagno ipertonico, da ripetere 2-3 volte alla settimana, è un ottimo aiuto.

36

È ricco di oligoelementi: rafforza i denti e le ossa

il sale integrale marino è molto ricco di oligoelementi. Sodio, magnesio, zinco, potassio, calcio, iodio sono solo alcuni degli 84 elementi che lo compongono. Questi svolgono ruoli essenziali nel nostro organismo, tra cui quello di rafforzare denti ed ossa. In particolare, il fluoro contenuto naturalmente in questo sale è utile a prevenire la formazione della carie dentaria. L'acqua salata rinforza lo smalto dei denti, idrata il cavo orale e, grazie all'azione antibatterica del sale, protegge la bocca dall'azione dei batteri, abbassando notevolmente il rischio di infezioni come gengivite o parodontite. Per la cura dei denti, potete optare per degli sciacqui con acqua salata concentrata. Prima pressate l’acqua con la lingua tra i denti; fate, quindi, dei gargarismi ed infine sputatela dopo circa tre minuti. Questa soluzione è indicata anche per coloro che soffrono di alitosi, di infiammazioni della gola e di faringite. Inoltre, grazie al grande apporto di minerali, è ottimo anche per mantenere forti le ossa e prevenire malattie come l’osteoporosi.

Continua la lettura
46

Riduce lo stress

Il sale marino integrale aiuta contro stress e depressione. Diverse ricerche, infatti, hanno messo in luce che bere ogni giorno un bicchiere d’acqua, in cui è stato sciolto un cucchiaino di sale integrale, ha una notevole azione antistress, antiansia e antidepressiva, soprattutto se combinato all'esposizione alla luce solare. Per diminuire lo stress e le tensioni accumulate durante la settimana, potete immergervi in una vasca in cui avete precedentemente versato un pugno di sale marino integrale e 60g di bicarbonato di sodio purissimo. Aromatizzate con olio essenziale di lavanda e rimanete ammollo per almeno 20 minuti, una volta a settimana. Questo bagno rigenerante non solo aiuta a rilassarsi, ma elimina anche le tossine dal corpo.

56

Attenua e previene i problemi alle vie respiratorie

Si è visto, recentemente, che il sale marino è ottimo anche per il trattamento di patologie delle vie respiratorie. L'haloterapia è una terapia naturale che consiste nella somministrazione, attraverso inalazione, di cloruro di sodio in un ambiente chiuso che simula il microclima di una grotta o cava di sale. Viene usata in caso di malattie respiratorie come rinosinusiti, bronchiti, faringiti ed otiti, in associazione alla terapia farmacologica. Sono sufficienti 30-40 minuti di trattamento per ottenere sulle vie respiratorie gli stessi risultati di tre giorni di mare. Il sale rafforza le vie respiratorie ed aiuta a liberarle da catarro ed impurità.
Inoltre, studi condotti su pazienti asmatici hanno dimostrato come il trattamento con il sale inalato sia efficace nel ridurre l'iperreattività bronchiale. La cura si è dimostrata utile anche in caso di allergie stagionali.
Per sfruttare questo rimedio anche a casa, potete mettere uno o due litri d’acqua in un'ampia pentola e riscaldarla fino a che non si formi del vapore.
Aggiungete 30 grammi di sale marino integrale. Quando il sale si è sciolto, mettete la faccia sopra il vapore caldo. Coprite la testa con un grande asciugamano ed inalate il vapore per 10-15 minuti.
Questa procedura può essere ripetuta più volte al giorno secondo la gravità della malattia.

66

Depura a fondo la pelle

Il sale marino è un potente depurativo della pelle. Ha, infatti, un'importante azione disinfettante ed antibatterica, aiutando così a prevenire la formazione di brufoli, foruncoli e punti neri e a combattere l'acne. In più, favorisce l'eliminazione delle tossine ed apporta tantissimi oligoelementi di cui la pelle ha molto bisogno. Per ottenere questi benefici, potete immergere un guanto di crine in una soluzione idrosalina, e massaggiare il viso con molta delicatezza. Potete, anche, realizzare uno scrub esfoliante utilizzando del sale marino grosso. Questo semplice gesto eliminerà tutte le impurità e renderà la vostra pelle più bella e luminosa in pochissimo tempo. In più, il sale marino può essere usato come coadiuvante nel trattamento di alcune patologie cutanee come la dermatite seborroica, la dermatite atopica, la psoriasi e la micosi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come curarsi con il sale

Il comune sale da cucina, o cloruro di sodio, è un composto chimico solubile. Ne facciamo uso tutti i giorni, per ravvivare il gusto delle pietanze. Ma eccedere nel suo utilizzo, come è noto, potrebbe procurare delle spiacevoli conseguenze per il benessere...
Rimedi Naturali

Come preparare e utilizzare il sale caldo

I dolori mestruali, cervicali o di denti non ci vogliono lasciare in pace? Perché allora non provare ad affidarsi all'antico sapere popolare. Rimedi e cure che giungono dal passato possono aiutarci ad alleviare e talvolta a sedare dolori e fastidi, senza...
Rimedi Naturali

Salgemma: proprietà e significato

Il salgemma corrisponde al comune sale da cucina che viene utilizzato quotidianamente per preparare i cibi. A differenza del sale marino, ottenuto lasciando evaporare l'acqua del mare, il salgemma è un sale di rocca, ottenibile mediante un delicato processo...
Rimedi Naturali

Guida alla cristalloterapia

I cristalli (gemme o pietre) hanno delle proprietà terapeutiche che danno vita alla cristalloterapia, una terapia alternativa e naturale che deriva dall'antica arte dell’adagiarsi sui sassi e che secondo alcuni ha origine in Egitto mentre per altri...
Alimentazione

10 buoni motivi per preferire lo zucchero integrale

La discussione tra i difensori dello zucchero bianco, quelli dello zucchero di canna grezzo e quelli dello zucchero di canna integrale è, oggi, accesissima. Ognuno porta valide argomentazioni in grado di far vacillare gli indecisi e ancora non si è...
Alimentazione

I cereali: differenza tra chicco integrale e chicco raffinato

Molte persone sono solite consumare i cereali a colazione. Non tutti sanno che i cereali non sono tutti uguali ma ci sono delle sostanziali differenze. Innanzitutto c'è una grande differenza tra cereali interali e raffinati e questa differenza dipende...
Alimentazione

Come imparare a mangiare bene

L'alimentazione è un fattore molto importante per il corpo umano. Un'alimentazione bilanciata e corretta determina un perfetto stato di salute, viceversa un'alimentazione che fa uso dei cosiddetti "junk food", alla lunga, provoca non pochi problemi all'organismo....
Alimentazione

Proprietà e benefici del miele di manuka

Il miele di manuka proviene dalla Nuova Zelanda e dall'Australia ed è ricavato, per merito delle laboriosi api, dal polline dei fiori di manuka, un cespuglio conosciuto soprattutto con il nome di Tea Tree. La pianta di manuka, il cui nome scientifico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.