Le proprietà benefiche del sommacco

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il sommacco di cui parleremo è una bacca prodotta da un arbusto originario del bacino mediterraneo e del Medio Oriente, usata in cucina come spezia acidificante già dall'antichità. Il suo utilizzo è diffuso in Libano, in Siria e in Turchia, mentre in Italia trova un uso culinario principalmente in Sicilia, dove cresce spontaneamente. Pochi lo sanno, ma questa bacca essiccata vanta diverse e interessanti proprietà benefiche. Attenzione però. La pianta arbustiva che la produce porta il nome scientifico Rhus coriaria, ed è da distinguersi da altre specie, come Rhus glabra e Rhus ornamentale, non commestibili, e anzi tossiche se ingerite. Le proprietà benefiche del sommacco inoltre riguardano soltanto il frutto essiccato. Evitare, invece, quello fresco. Chiarito questo, sappiate che la spezia è ricca di sali minerali (magnesio, rame, potassio, ferro, zinco), tannini e acidi grassi. Vediamo quali vantaggi potrebbe portare il suo consumo.

28

Azione antipiretica e disinfettante

Fra le più importanti proprietà benefiche del sommacco c'è il suo effetto antipiretico. Significa che la spezia aiuta ad abbassare la febbre: oggi può sembrare un vantaggio di poco conto perché abbiamo l'aspirina e altri medicinali, ma nell'antichità un rimedio naturale antipiretico era il solo tipo di "medicina" disponibile. Questa preziosa bacca tiene anche lontani funghi e batteri. L'azione è esercitata in particolare dall'olio essenziale che contiene. Fra i germi suscettibili si trova la Salmonella, responsabile del tifo.

38

Azione antiossidante

Il sommacco contiene principi attivi dotati di un elevatissimo potere antiossidante, circa 70 volte superiore a quello della mela! Questo si deve alla presenza, nella spezia, dell'acido gallico e dell'acido ellagico. Si tratta di 2 sostanze dotate di azione protettiva sul DNA, in quanto riescono a neutralizzare i pericolosi effetti dei radicali liberi. Il sommacco quindi può contribuire a ritardare l'invecchiamento e a prevenire l'insorgenza di tumori.

Continua la lettura
48

Azione ipoglicemica e ipocolesterolemizzante

Questa preziosa spezia influisce sulla digestione degli zuccheri interferendo con alcuni enzimi necessari alla loro digestione. Risultato: un minor rischio di ritrovarsi con troppo glucosio nel sangue. Quanto al colesterolo, il sommacco svolge una duplice azione: favorisce l'abbassamento del colesterolo totale e la riduzione della formazione di colesterolo LDL, che è quello pericoloso per la salute.

58

Azione antidiarroica

Grazie all'alto contenuto di tannini, il sommacco svolge una spiccata azione astringente sull'intestino. In tal modo, permette di ostacolare un'eccessiva motilità dell'organo responsabile delle scariche diarroiche. La ricchezza in sali minerali, al contempo, favorisce il loro reintegro, spesso necessario quando la diarrea ne causa una perdita eccessiva.

68

Azione antiemmoragica

Fra i vantaggi dell'uso del sommacco c'è l'effetto antiemorragico. Tale proprietà si può rivelare utile in caso di emorragie di varia natura, incluse per esempio le mestruazioni troppo abbondanti e i sanguinamenti causati dalle emorroidi. Per ottenere risultati, occorre un uso continuativo della spezia.

78

Precauzione e controindicazioni

È importante non esagerare con l'utilizzo della spezia. Un consumo ingente può provocare allucinazioni e convulsioni, assieme a irritazione gastrointestinale e danni renali. Il sommacco appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae, la stessa, come si intuisce, delle anacardi. Chi ha problemi con queste ultime, deve fare attenzione al rischio di un'eventuale ipersensibilità riguardante anche il sommacco.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare solo la spezia essiccata

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Proprietà terapeutiche del peperoncino rosso

Il peperoncino è una bacca aromatica ricavata da una pianta di cui nome scientifico "Capiticum frutescens". Dapprima i frutti sono verdi, mentre quando maturano diventano rossi. Il colore definisce anche la loro proprietà, infatti, il peperoncino è...
Alimentazione

Le migliori spezie brucia-grassi

L'estate è ormai arrivata ed è ora di sfoggiare la nostra forma fisica! Dieta e palestra hanno dato i loro frutti, ma cosa possiamo ancora fare per essere pronte alla prova costume? La parola d'ordine è: spezie. Alcune spezie sono note per le loro...
Alimentazione

Benefici e proprietà del cumino

Il cumino è un arbusto di derivazione antichissima, dato che i suoi primi semi sono stati fatti risalire al secondo millennio a. C. Il gusto amarognolo e l'intenso profumo dolce, che deriva dagli oli essenziali in esso contenuti, hanno permesso l'aumento...
Rimedi Naturali

I benefici dell'olio essenziale di cardamomo

Per chi è ostile ad assumere medicinali, si possono trovare soluzioni naturali per qualsiasi tipo di disturbo quotidiano. Sia che si tratti di problemi legati all'estetica quali la cellulite, la ritenzione idrica oppure capelli secchi o grassi, sia che...
Alimentazione

Proprietà delle spezie: zafferano, pepe nero e curry

Le spezie sono sostanze ricavate dalle parti coriacee di piante tropicali, quali la corteccia, i semi, le radici, i boccioli e gli stimmi. Sono originarie dell'Oriente in quanto le piante tropicali sono reperibili facilmente in quelle zone, a differenza...
Alimentazione

Proprietà e usi del cumino

Il cumino è una pianta tipica della tradizione Mediterranea e Asiatica, soggetta agli usi più variegati e ricca di qualità ideali per il nostro benessere. In questa lista vi saranno illustrati in maniera globale ma sintetica le proprietà e gli usi...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dello zenzero

Fa parte della famiglia delle Zingiberaceae ed è utilizzato principalmente in due ambiti: in cucina è una spezia capace insaporire i cibi aggiungendo un particolare sapore leggermente piccante; in erboristeria è presente come rimedio naturale per molteplici...
Rimedi Naturali

Le proprietà della cannella

La cannella, il cui nome scientifico è "Cinnamomum verum", è una spezia che si estrae da un particolare albero. Quest'ultimo cresce nello Sri Lanka ed è un albero sempreverde. La cannella si contraddistingue per il suo gusto dolce e leggermente piccante....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.