Le proprietà benefiche della castagna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La castagna è il frutto del castagno a differenza della castagna dell'ippocastano che invece è un seme. Le castagne derivano infatti dai fiori femminili (solitamente 2 o 3) racchiusi da una cupola che poi si trasforma in riccio. La castagna è un achenio, ha pericarpo liscio e coriaceo bruno scuro, all'apice è presente la cosiddetta torcia cioè i resti degli stili mentre alla base è presente una cicatrice più chiara denominata ilo. La forma dei frutti dipende, oltre che dalla varietà delle castagne, anche dal numero e dalla posizione che essi occupano all'interno del riccio: emisferica per i frutti laterali e schiacciata per quello centrale; i frutti vuoti, abortiti, di forma appiattita sono detti guscioni. La raccolta delle castagne avviene in tempi diversi a seconda delle aree geografiche. In Italia generalmente la castagnatura inizia verso la fine di settembre e in passato questa attività (che copriva un periodo di tempo di circa 10-15 giorni dal mattino alla sera) era considerata uno fra gli avvenimenti più importanti della vita agricola. Nei passi della guida a seguire saranno illustrate le proprietà benefiche della castagna.

24

La castagna è innanzitutto un alimento molto digeribile in quanto non presenta glutine e per questo motivo è utilizzabile anche dalle persone celiache. E inoltre ricca di minerali, amidi, zuccheri, albuminoidi e sostanze azotate. L'albero di castagno viene ricercato per la qualità del suo legno, per l' elevato contenuto di tannino e per un fermento che presenta poteri astringenti e sedativi. Questo è il motivo per cui viene generalmente indicato per i bambini affetti da tosse asinina e alle persone anziane colpite da tosse catarrosa. Molto utilizzata in cucina è poi la farina di castagna, con la quale si preparano ottimi dolci e non solo.

34

La farina di castagna presenta un tale contenuto di sostanze nutritive che da sola potrebbe bastare a soddisfare il nostro bisogno alimentare. È infatti consigliata in casi di anemia e inappetenza. Per l'elevata presenza di fibre può essere utilizzata anche per regolare le funzionalità dell'intestino. Inoltre la castagna presenta una certa percentuale di acido folico, il quale previene alcune malformazioni legate al feto. La presenza di vitamina B e fosforo favoriscono il mantenimento dell'equilibrio nervoso.

Continua la lettura
44

Le castagne sono poi ricche di potassio, di zolfo, di sodio e di magnesio. A differenza della gran parte dei frutti con la polpa il contenuto in acqua della castagna è relativamente basso. Nel prodotto fresco, ad esempio, si aggira intorno al 50 %. Una delle note negative della castagna è la difficoltà di conservazione dovuta alla presenza di carboidrati solubili. Per questo motivo, per ovviare allo sviluppo di funghi, viene conservata in acqua. Un' altra nota negativa è dovuta al fatto che le castagne sono sconsigliate ai diabetici, in quanto sono ricche di glucidi. Le castagne possono poi essere assunte dai bambini allergici al lattosio o al latte di mucca come alimento alternativo. Infine tenete presente che questo frutto ha un elevato potere calorico che si aggira intorno alle 160 Kcal ogni 100 g di prodotto. Lo zucchero maggiormente presente in questo frutto è rappresentato dal saccarosio mentre glucosio, fruttosio e maltosio sono presenti in quantità ridotte.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dell'ippocastano

L'albero dell'ippocastano, il cui nome scientifico è aesculus hippocastanum, appartiene alla famiglia delle Ippocastanacee ed è molto diffuso in quasi tutte le regioni italiane. Viene impiegato per creare viali alberati, zone ombrose sia nei giardini...
Salute

Come allontanare i mali autunnali

Durante i mesi autunnali, disturbi come il raffreddore, il mal di gola, naso chiuso, tosse e l'influenza si presentano molto facilmente. Per sapere come allontanare i classici mali autunnali, occorre mettere in atto i semplici accorgimenti qui elencati....
Alimentazione

Le migliori pietanze autunnali

L'autunno è la stagione che segna il passaggio dal caldo dell'estate al freddo dell'inverno. Per questo motivo, è importante scegliere le giuste pietanze composte soprattutto da frutta e verdura, che sono ricche di sostanze fitochimiche in grado di...
Alimentazione

Farina: come utilizzare quella giusta

La farina è un ingrediente indispensabile in cucina. Parecchie ricette culinarie infatti, richiedono tale prodotto come base di preparazione. Non sempre però il suo uso avviene in modo corretto, infatti pochi sanno che esistono vari tipi di farina ogni...
Alimentazione

Frutta e ortaggi stagionali del mese di ottobre

La frutta e gli ortaggi sono elementi fondamentali per osservare una sana e corretta alimentazione. Non a casa sono anche gli alimenti più consumati sulle tavole di tutti gli italiani. Sempre più attenzione però va fatta proprio quando si va a fare...
Rimedi Naturali

Come usare l'olio d'alloro

L'alloro fin dai tempi antichi è stato sempre un simbolo di magia e di poesia. Chiamato anche Laurus Nobilis, questa preziosa pianta è utile in tantissime occasioni. L'alloro rende le castagne più gustose e profumate ma può essere aggiunto anche...
Rimedi Naturali

Come preparare un decotto

Quando si parla di decotto si intende generalmente una sorta di tisana che consente di ottenere le parti migliori di una pianta. Esso è sicuramente molto salutare per il corpo e per l'organismo e può essere realizzato a casa in maniera piuttosto facile....
Alimentazione

Le proprietà della farina di riso

La farina di riso che si trova prettamente in commercio si ottiene dalla raffinazione del riso bianco. Altamente nutritiva e ricca di amido, è alla base di molti piatti tradizionali della cucina orientale, in particolare di quella cinese e giapponese....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.