La lattuga e le sue proprietà

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La lattuga è una pianta commestibile che è presente in numerose ricette di cucina, in quanto possiede degli effetti benefici estremamente potenti per la salute umana.
L'origine del nome è derivante dalla parola "latte" oppure "latice" e prende chiaramente spunto dal liquido bianco che fuoriesce quando viene tagliato il proprio gambo: i Greci e i Romani già conoscevano svariate tipologie di lattuga, il quale rappresentava a quei tempi un ortaggio molto diffuso e apprezzato dalla popolazione.
Nella presente informativa e interessante guida che verrà esplicata in modo ottimale nei passaggi successivi, pertanto, vi andrò a parlare dettagliatamente delle proprietà della buonissima lattuga: buona lettura e buon appetito!!!

27

Occorrente

  • Lattuga
37

Essendo abbastanza ricca di principi nutritivi, la lattuga ha delle proprietà depurative, grazie all'elevato contenuto di acqua presente nell'alimento (il 95% del suo totale): inoltre, essa è lassativa, diuretica e capace di annientare i radicali liberi, che sono responsabili dell’invecchiamento cellulare e dell’insorgenza dei tumori.
Il restante 5% del contenuto della lattuga, invece, è composto dalle fibre alimentari, da numerose vitamine e dai minerali (come il potassio, il calcio, il fosforo, il magnesio e il ferro): dunque, questa pianta commestibile è molto utile per garantire il benessere dell'organismo umano.

47

Le vitamine presenti nelle foglie fresche della lattuga sono abbondanti:
- la vitamina A serve per la visione di notte e mantenere abbastanza sana la pelle umana;
- la vitamina K ha un potenziale ruolo nel metabolismo osseo e un ruolo davvero importante nelle persone affette dal morbo di Alzheimer, in quanto è capace di limitare il danno neuronale al cervello;
- la vitamina C è un antiossidante idrosolubile, il cui regolare consumo permette al corpo umano di proteggersi efficacemente dal temuto scorbuto, sviluppare la resistenza contro le infezioni virali e accelerare la guarigione delle ferite.

Continua la lettura
57

La lattuga è emolliente, calmante, rinfrescante, sedativa del sistema nervoso e lassativa: coloro che conducono una vita sedentaria dovrebbero mangiarla dopo essere stata cotta.
L’enorme percentuale d'acqua contenuta in questo alimento (tre bicchieri al giorno) è davvero dissetante e con effetti lassativi: qualora venisse bevuta lentamente prima di andare a dormire, essa riesce a combattere efficacemente l’insonnia, aiuta nei catarri e combatte le tossi.
La lattuga ha proprietà di calmante generale (conosciute fin dall'antichità), è efficace nel regolare la pressione ed è consigliabile agli anemici (poiché contiene molto ferro).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al momento dell'acquisto della lattuga, bisognerà assicurarsi che le foglie dell'insalata siano integre e lucide, senza piegature o bordi anneriti.
  • La lattuga andrà riposta dentro il frigorifero, nello scomparto della verdura e lontano dalla frutta che produce etilene (come le mele, le banane e i pomodori), ovvero un gas dannoso per le sue delicate foglie.
  • La lattuga non dovrà essere spezzettata, se non al momento di servirla.
  • Il consumo di verdura (come la lattuga) aiuta l'organismo umano nella prevenzione dei tumori.
  • L'insalata che bisognerà preparare dovrebbe risultare il più possibile varia (insalata riccia, lattuga e radicchio), in maniera tale che l'apporto delle vitamine, delle minerali e degli antiossidanti sia veramente concentrata perfettamente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

La rapa e le sue proprietà

Gli ortaggi sono una fonte importantissima di vitamine, sali minerali, ferro ed altre proprietà nutritive fondamentali per il corpo umano. Nonostante le critiche al suo odore molto forte, la rapa è davvero buona se ben cucinata ed ha tante proprietà....
Rimedi Naturali

L'agave e le sue proprietà

L'agave consiste in una pianta che viene utilizzata in ambito medicinale. Le proprietà che presenta sono svariate. Ad esempio, ha delle importanti funzioni lassative, degli effetti preventivi nei confronti dell'osteoporosi ed il diabete mellito. Precisiamo...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'efedra

La natura mette a disposizione dell'uomo una serie di piante dalle quali è possibile trarre benefici di vario genere e quindi possono essere impiegate per vari scopi. Mentre alcune vengono utilizzate senza problemi e senza la necessità di dover prendere...
Rimedi Naturali

Curcuma: benefici e proprietà

La curcuma si caratterizza per il suo colore giallo ambrato e per il sapore intenso e muschiato. Utilizzata per la preparazione del curry, impartisce alle pietanze un tocco speciale ed unico. La polvere di curcuma si ottiene dai rizomi di una pianta erbacea...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dell'olio di enotera

L'olio di enotera è un estratto di erbe utilizzato principalmente contro i disturbi della pelle come gli eczemi, la psoriasi e l'acne. È usato anche per l'artrite reumatoide, l'osteoporosi, la sclerosi multipla, il cancro, il colesterolo alto e le malattie...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'achillea millefoglie

L'achillea millefoglie è una pianta molto usata per le sue proprietà. Appartiene alla famiglia delle Astaraceae e richiama alla mente il nome del celebre condottiero epico Achille. Il nome infatti da esso deriva, infatti in alcuni testi epici si ritrova...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà della manioca

La manioca, nota anche come yuca o cassava, è una radice simile ad una carota dal diametro di 5 cm e 80 cm di lunghezza. La corteccia ruvida e marrone, quasi legnosa, racchiude una polpa soda, bianca e commestibile. Originaria dell'America centro-meridionale,...
Rimedi Naturali

Olio di mandorle dolci: proprietà

L'olio di mandorle dolci è un prodotto che viene ottenuto dalle mandorle essiccate. Esso presenta un leggero odore di nocciola e un sapore delicato. Questa sostanza viene utilizzata per le importanti proprietà benefiche che possiede, in quanto funge...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.