La classificazione delle ustioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le ustioni, sono delle lacerazioni della pelle o di altre parti del copro, che avvengono di seguito ad un incidente in grado di bruciare la pelle. Non tutte le ustioni hanno lo stesso grado di gravità, e infatti esiste una vera e propria classificazione specifica per ogni grado di ustione che cercheremo di spiegarvi in questi passaggi successivi.

26

Ustioni di primo grado

Le ustioni di primo grado, sono le ustioni meno gravi che riguardano semplicemente l'epidermide e possono essere suddivise in ustioni solari o eritemi. Questo tipo di ustioni, non sono gravi e si può sentire un lieve bruciore sulle parti più scottate. L'ustione di primo grado, è un tipo di ustione che ha una guarigione molto veloce e naturale.

36

Ustioni di secondo grado

Le ustioni di secondo grado, riguardano sempre l'epidermide ma più in profondità perché danneggiano anche il derma ma senza lesionare i tessuti al di sotto di esso.
L'ustione di secondo grado ha dolori più persistenti, compaiono delle fitte e delle lievi lesioni alla pelle. In alcuni casi, la pelle diventa tumefatta e possono formarsi entro un giorno anche delle vesciche sulla pelle. Se le ustioni vengono curate immediatamente, si può guarire completamente.

Continua la lettura
46

Ustioni di terzo grado

In questo caso specifico, l'ustione danneggia ogni tessuto della pelle fino ad arrivare in profondità. L'ustione di terzo grado, presenta delle parti di pelle che possono essere addirittura carbonizzate, delle parti secche e di colore bianco pallido. L'ustione in questione, provoca dolore terribile e spesso è necessario un trapianto di pelle. Spesso, dopo l'intervento sulla pelle è possibile che rimangano delle cicatrici evidenti.

56

Ustioni al viso

Le ustioni al viso, posso essere di vari gradi (primo, secondo o terzo grado) ma sono molto pericolose rispetto ad altre zone del corpo perché il viso è vicino alle aree respiratorie (bocca e naso), vicino agli occhi e alla gola. È necessario essere tempestivi nel correre in ospedale e far intervenire gli esperti sull'ustione.

66

Ustioni oculari

Un'altra ustione abbastanza complessa, è l'ustione oculare. L'ustione oculare o ustione da abbagliamento, può essere causata dalla luce eccessiva, da raggi ultravioletti o anche da saldatori ad arco. I sintomi che si avvertono in caso di lesione oculare sono spesso dolore persistente agli occhi, sensazione di avere come dei granelli di sabbia negli occhi. È possibile fare dei piccoli interventi tempestivi sugli occhi prima di rivolgersi al medico. Potete evitare di strofinare gli occhi e coprirli con delle bende scure.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come alleviare il dolore al coccige

Tra le tante patologie e dolori annessi che si possono presentare, una tra le tante, seppur banale, ma fastidiosa, è il dolore al coccige. Quando questo dolore si presenta, è necessario capire le cause, individuare l'eziologia del dolore, questo lo...
Salute

Come evitare problemi alla pelle

I problemi alla pelle sono piuttosto comuni e a volte possono trasformarsi in un vero e proprio disagio. Sono tantissime le persone, infatti, che lottano costantemente contro brufoli, acne, pelle grassa o secca per non parlare delle tanto temute macchie...
Salute

Come curare un occhio nero

L'ematoma che si viene a formare con un occhio nero non è facile da nascondere: l'alone che rimane può durare per settimane e cambia colore col passare dei giorni virando dal bluastro al verdognolo e al giallo man mano che il versamento di sangue sottocutaneo...
Salute

Come evitare di esporsi troppo al sole

L' estate è il periodo dell'anno in cui è possibile dedicarsi del tempo, sfruttare le giornate per rivedere i propri cari o i propri amici, un periodo dell' anno molto indicato anche per recuperare un po' di colore, ridonare alla propria pelle quel...
Salute

Cosa fare in caso di scossa elettrica

Molto spesso può capitare di prendere una brutta scossa elettrica, a causa di diversi fattori. Quando ad esempio in un'abitazione non è presente il salvavita, bisogna fare attenzione ad utilizzare diversi accessori elettrici che possono essere pericolosi....
Salute

Come curare il palato infiammato

Il palato infiammato è un'irritazione che colpisce la parte interna della bocca e che può rivelarsi piuttosto fastidiosa. Difatti si possono riscontrare difficoltà nell'ingerire il cibo, provare dolore e disagio. Le cause che provocano questa condizione...
Salute

Le principali malattie delle ossa

Per vivere meglio è importante conoscere il funzionamento del corpo umano ed i problemi ad esso legati. Disturbi e malattie molto frequenti, soprattutto nei soggetti di età più avanzata, sono quelli legati alle ossa ed alle articolazioni. Esse svolgono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.