Il decalogo per alzarsi presto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Alzarsi presto la mattina è un'ottima abitudine: il corpo è nel pieno delle energie, si hanno più ore di luce a disposizione per affrontare gli impegni quotidiani e, volenti o nolenti, se si svolge qualche lavoro è una necessità. Alzarsi presto non è sempre facile se si vive una vita sregolata o se semplicemente si è pigri, ma acquisire quest'abitudine non potrà far altro che portare benefici. Ecco a voi un utile decalogo per riuscire ad alzarsi presto.

211

Prendere l'abitudine

Abituarsi ad alzarsi presto non è immediato, il nostro organismo ha bisogno di un periodo di transizione in cui gradualmente si assesta su una nuova abitudine. È necessario un pizzico di pazienza e buona volontà per tutto il tempo necessario a non risentire di un risveglio più mattiniero del solito. Per prima cosa, dunque, è necessario imporsi di alzarsi sempre alla stessa ora, week-end compresi, fin quando l'orologio biologico del corpo non si adatterà al nuovo ritmo. Che si anticipi gradualmente l'ora del risveglio o che si scelga una "terapia d'urto", la costanza è fondamentale.

311

Dormire il necessario

Ognuno di noi ha un diverso fabbisogno di ore di sonno necessarie ad un completo riposo ed è importante che tale fabbisogno venga rispettato per evitare di svegliarsi ed essere troppo assonnati per riuscire a scendere dal letto. Per alcuni bastano sei ore di buon sonno, per altri ne servono non meno di otto. Indipendentemente dal proprio fabbisogno è bene assicurarsi ogni notte, per quanto possibile, di concedersi il giusto riposo. Alzarsi presto la mattina, se il corpo è ben riposato, non sarà difficile. Il numero di ore di sonno non deve essere rigoroso, può capitare che talvolta si abbia maggiore o minore necessità di dormire a seconda delle nostre condizioni fisiche, in linea di massima l'importante è non dormire meno di cinque o sei ore e non più di nove o dieci.

Continua la lettura
411

Qualità del sonno

Per alzarsi presto la mattina non conta solo la quantità di ore di sonno ma anche la loro qualità. Il nostro organismo è naturalmente predisposto per essere al massimo delle energie fisiche e mentali durante le ore di luce, e quando cala la notte il nostro corpo si prepara al riposo. È bene non deluderlo, preferendo andare a dormire presto per dedicare l'intera notte al sonno rigenerante. Inoltre è opportuno evitare cene pesanti e difficilmente digeribili, bere bevande energetiche o con caffeina, concedersi spuntini notturni, svolgere attività fisica o qualunque attività stimolante, indossare indumenti stretti o scomodi o dormire in un ambiente troppo caldo o troppo freddo. Da non sottovalutare la buona abitudine ad andare a bagno prima di dormire, per evitare di svegliarsi entro notte con la vescica piena...

511

Niente apparecchi elettronici

TV, computer, tablet e smartphone sono nemici del buon riposo. La luce emessa dagli schermi rende più difficile addormentarsi e peggiora la qualità del sonno. Di norma sarebbe consigliabile spegnere gli apparecchi elettronici almeno due ore prima di andare a dormire, ma se un lasso di tempo così ampio dovesse risultare difficile da mantenere abitualmente si può tentare comunque di impiegare i momenti prima di addormentarsi con attività più riposanti, come ad esempio la lettura.

611

Sveglia

Per svegliarsi presto freschi e riposati è necessario che l'orologio biologico del nostro organismo sia ben impostato, ma nel periodo di transizione o se proprio si è degli inguaribili dormiglioni è bene ricorrere alla sveglia. Meglio sceglierne una dal suono dolce e che offra la possibilità di impostare un graduale innalzarsi del volume, così da potersi svegliare con dolcezza invece che con il cuore in gola. Se una sola sveglia non è sufficiente, impostarne due o più ad intervalli regolari, magari posizionandone una lontano dal letto, in modo da costringersi ad alzarsi per spegnerla.

711

Niente questioni in sospeso

Non sottovalutare il peso delle questioni irrisolte. Preoccupazioni, litigi, impegni non organizzati e lavori lasciati in sospeso lasciano il cervello in attività e ci troveremo costretti a girarci e rigirarci nel letto senza riuscire a trovare la serenità necessaria ad un buon riposo. Non sempre dipende esclusivamente dal nostro volere, ma per quanto possibile è bene chiudere tutte le questioni irrisolte della giornata prima di mettersi a letto.

811

Finestra aperta

Come abbiamo detto, il nostro corpo è naturalmente predisposto a dormire con il buio e attivarsi con la luce. Dormire con le tapparelle completamente abbassate impedisce al nostro organismo di accorgersi dell'inizio della giornata e il risveglio è più difficile. Meglio fare in modo che la luce del mattino entri nella stanza, così che faccia da sveglia naturale. Se la stagione lo consente, poi, è consigliabile dormire con almeno uno spiraglio di finestra aperto, in modo che il ricambio d'aria mantenga costante la temperatura nella stanza e favorisca il ricambio d'ossigeno.

911

Ridurre i rumori

I rumori esterni sono forse il peggior nemico di chi vorrebbe concedersi un buon sonno. Se si vive in una grande città probabilmente si è costantemente bombardati da inquinamento acustico sul quale non si ha alcun potere. Per ovviare al problema si può considerare l'eventualità di insonorizzare la propria stanza, ma non è certo la soluzione più pratica. Più alla mano è l'utilizzo di tappi per le orecchie, ricordando però che alla lunga il loro utilizzo potrebbe provocare più fastidi che benefici. In alternativa, può essere una buona scelta diffondere per la stanza musica rilassante ad un volume appena sufficiente da coprire i rumori di fondo, magari impostando una playlist che termini quando si è già profondamente addormentati.

1011

Fissare impegni per la mattina

Un ottimo trucco per costringersi ad alzarsi presto è prendere impegni. Siano essi di lavoro o di famiglia, commissioni da svolgere o amici da incontrare, essere legati ad un appuntamento è senza ombra di dubbio una scelta vincente per costringere se stessi ad una levata mattiniera.

1111

Gratificazione

Al di là di tutti i trucchi e gli escamotage che è possibile inventare per alzarsi presto la mattina, il fattore gratificazione è senz'altro una delle armi più potenti del nostro cervello. Concedersi una ricompensa per essere riusciti a mantenere un buon ritmo è un ottimo incentivo per continuare ad impegnarsi. Che sia una buona colazione, una doccia rilassante o una passeggiata rigenerante, la consapevolezza che dopo aver aperto gli occhi troveremo ad aspettarci qualcosa che ci piace offrirà la motivazione necessaria.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

5 consigli per dormire con l'influenza

Quando non stiamo particolarmente bene, la temperatura del corpo comincia ad alzarsi, il mal di testa ci assilla, il raffreddore ci intasa, insomma, siamo praticamente in preda all'influenza, oltre a stare male tutto il giorno, abbiamo anche difficoltà...
Salute

10 azioni che rallentano il metabolismo

Capita spesso, alle donne un po' di più rispetto agli uomini, di prendere chili senza un motivo evidente. Nonostante l'alimentazione sia stata regolare, senza eccessi o sgarri, può succedere che nel giro di poco non si riesca ad entrare più nei soliti...
Salute

I 10 modi più efficaci per riaddormentarsi

L'insonnia è un problema a cui bisogna prestare particolare attenzione, in quanto dormire e, ancor più, sognare è necessario per una vita sana. Le cause sono varie: stress, stanchezza estrema e alimentazione sono le più comuni quanto le più facili...
Salute

Come curare il giradito

Il giradito è un'infezione abbastanza comune che si manifesta prevalentemente tra le persone che amano rosicchiare le loro unghie e pellicine, anche se può verificarsi a livello dei piedi negli atleti che praticano sport di endurance o in pazienti diabetici....
Salute

10 consigli pratici per cominciare bene la giornata

La sveglia impostata ogni sera di mattino suona, come sempre. E’ il momento di abbandonare il dolce riposo del letto, di alzarsi ed iniziare la nostra giornata. Succede a volte che certi giorni cominciano male e questo compromette, nella maggior parte...
Salute

5 modi per proteggere la vista dei propri bambini

Spesso il momento in cui si scopre che il nostro bambino ha dei problemi alla vista avviene quando comincia ad andare a scuola: magari non riesce a leggere bene ciò che viene scritto alla lavagna, oppure si avvicina troppo al libro o al quaderno mentre...
Salute

Come evitare i difetti posturali

Con il passare del tempo, una cattiva postura incide in maniera negativa sulla salute della colonna vertebrale, delle spalle, dei fianchi e delle ginocchia. Oggi sono tantissime le persone che soffrono di difetti posturali. Le conseguenze sono molteplici:...
Salute

Come affrontare valori di pressione bassa

La pressione sanguigna bassa nota anche come ipotensione si manifesta nelle arterie, e le cause non sono addebitabili ad alcune patologie specifiche per cui non c'è da preoccuparsi. Tuttavia se scende a livelli troppo bassi, può limitare la quantità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.