I peggiori errori del linguaggio del corpo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il linguaggio del corpo appartiene a quella sfera della comunicazione definita 'non verbale'. Ciò significa che esso non riguarda l'aspetto semantico del messaggio e del significato delle parole, bensì pone attenzione sulla comunicazione non parlata. Il linguaggio del corpo è fondamentale in una conversazione. L'efficacia di un conversazione dipende per il 55% dalle espressioni facciali, dal contatto visivo, dalla gesticolazione e dalla postura. Essi rimarcheranno maggiormente il messaggio. Inoltre il linguaggio del corpo può essere lo specchio del nostro carattere, dei nostri modi di fare. Esso delinea la nostra riconoscibilità davanti agli altri. Non sempre però, i gesti e le espressioni interpretano al meglio ciò che noi vogliamo esprimere. I segnali a volte partono involontariamente e potrebbero comportare una serie di fraintendimenti. Per evitare di ricorrere a questo tipo di problema, ecco una lista dei peggiori errori del linguaggio del corpo.

27

Incrociare le braccia e le gambe

Uno dei peggiori errori del linguaggio del corpo è incrociare le braccia e le gambe. Chiaro segnale di chiusura, esso indica il voler creare una barriera con il proprio interlocutore. In altri casi le braccia conserte stanno anche a significare che non c'è un reale interesse in ciò che l'altro sta dicendo. O ancora sono segno di disaccordo verso il suo punto di vista. La distanza tra i due interlocutori sarà sempre maggiore. Il linguaggio del corpo indicherà un atteggiamento difensivo. Allo stesso modo, incrociare le gambe anche quando si è in piedi è sintomo di insicurezza e nervosismo.

37

Guardare in modo sfuggente

Lo sguardo è uno degli elementi fondamentali del linguaggio del corpo. Uno degli errori più comuni in questo caso è evitare il contatto visivo. Solitamente le persone insicure utilizzano questa tecnica per evitare un vero e proprio confronto con l'altro. Ma ci sono anche altre motivazioni alla base di questo atteggiamento. Ad esempio molti tendono a non guardare negli occhi quando raccontano una bugia o per mancanza di rispetto nei confronti dell'interlocutore. In questo caso la persona apparirà insofferente verso il contesto a cui appartiene in quel dato momento. Altro errore che riguarda lo sguardo è guardare in un punto fisso o guardare in basso. Anche questi sono infatti sintomi di insicurezza e di disagio. Questi comportamenti potrebbero denotare debolezza e difficoltà nel comunicare le proprie emozioni.

Continua la lettura
47

Avere una postura ricurva o reclinata indietro

Il linguaggio del corpo si esprime anche attraverso la postura, sia da seduti che in piedi. Una postura ricurva infatti segnala una mancanza di fiducia in se stessi o un senso di inadeguatezza alla situazione. Al contrario, un busto reclinato indietro può avere un doppio significato: la volontà di creare sempre maggiore distanza con l'altro per disagio oppure indica una eccessiva confidenza. In questo caso è come se la persona si trovasse troppo a proprio agio in una data situazione. Essa mostrerà dunque arroganza.

57

Toccare la faccia o i capelli

Un altro errore molto comune nella comunicazione non verbale è toccare continuamente la faccia o i capelli. Avvicinare le mani alla faccia, andando a toccare capelli, barba o parti del viso indicherà una condizione di nervosismo, tensione o insofferenza. Inoltre è bene evitare anche di aggiustare continuamente gli occhiali sul naso o giocherellare con orecchini o collane.

67

Aggrottare la fronte

Spesso nell'ascoltare il proprio interlocutore, le persone hanno la tendenza ad aggrottare la fronte o le sopracciglia. In un primo momento questi potrebbero sembrale segnali di rabbia. Ma bisogna considerare sempre il contesto in cui i due parlanti si trovano. Aggrottare la fronte durante una conversazione potrebbe infatti indicare disaccordo verso ciò che l'altro sta esponendo. Il linguaggio del corpo in questo caso sarà molto evidente, dunque è un bene tenere sotto controllo questi atteggiamenti. C'è il rischio di mostrare apertamente una disapprovazione verso ciò che il parlante sta dicendo.

77

Agitare le mani in modo errato

Ultimo errore più frequente del linguaggio del corpo è agitare troppo le mani. Molti tendono a gesticolare molto o muoverle in modo sbagliato. Esempi possono essere il mangiare le unghie, tamburellare le dita sul tavolo o far scrocchiare le dita. Essi oltre ad essere movimenti fastidiosi, indicano anche nervosismo. Allo stesso modo, mettere le mani in tasca segnala invece un qualcosa da nascondere o un segno di minaccia.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

I larti peggiori della vita in città

Nonostante le comodità, la vita di città ha diversi lati (larti) negativi, alcuni facilmente immaginabili ed intuibili, altri invece molto meno scontati. Che abitiamo a Milano, Roma o Napoli, potremo facilmente riconoscerci in problemi come il traffico,...
Alimentazione

Le peggiori bufale sul latte di soia

Negli ultimi anni, si sente spesso parlare di latte di soia. Questo perché, molte persone, sono diventate intolleranti al latte vaccino e per tale motivo sono costrette a bere latte diverso dal solito. Per l'appunto il latte più venduto in questo momento...
Alimentazione

Le peggiori bufale sul glutine

Parola che ormai tutti conosciamo, il glutine è una sostanza proteica che ritroviamo negli alimenti trattati con farina e cereali vari. Durante la preparazione degli impasti le componenti proteiche del glutine, la prolammina e la glutanina, si fondono...
Psicologia

Tradimento: le peggiori scuse

Il tradimento è un sentimento che accomuna la vita di ogni essere umano. Rappresenta un senso di slealtà e di sfiducia verso i nostri affetti più cari. Allora cosa vuol dire tradire? Se si cerca nella costituzione italiana si troveranno diversi articoli...
Fitness

Le peggiori scuse per non fare sport

Quante volte vi siete sentiti chiedere "fai dello sport?". E quante volte avete risposto di no, giustificandovi con improbabili motivazioni? Tutti ormai conoscono i benefici dell'attività fisica e i problemi per la salute psicofisica derivanti da una...
Salute

I lati peggiori della vita in campagna

La vita di città, tra confusione, traffico e smog, può sembrare un vero inferno, soprattutto se paragonata all'idea idilliaca che molti hanno della vita di campagna: calma, tranquillità, silenzio, un genuino contatto con la natura e con gli animali......
Alimentazione

I 10 cibi peggiori da mangiare la sera

L'organismo sia a pranzo che a cena, deve assumere dei cibi facili da digerire, soprattutto quando ci si stende a letto per riposare. È importante dunque selezionare tutti i vari tipi di cibo, adatti per essere digeriti più facilmente durante le ore...
Fitness

I peggiori errori nel fitness fai da te

La regolare attività fisica regala un corpo più tonico ed in salute. Un allenamento mirato, con esercizi specifici ed un'alimentazione equilibrata garantiscono risultati immediati. I consigli del personal trainer sono perle preziose per mantenersi in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.