I lati peggiori della vita in campagna

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vita di città, tra confusione, traffico e smog, può sembrare un vero inferno, soprattutto se paragonata all'idea idilliaca che molti hanno della vita di campagna: calma, tranquillità, silenzio, un genuino contatto con la natura e con gli animali... Tutto vero, ma c'è sempre l'altro lato della medaglia!
Ecco quindi i lati peggiori di questa scelta di vita che forse i "cittadini" non conoscono.

26

L'isolamento

A molti può piacere l'idea di vivere isolati in mezzo ai campi e alla natura, senza vicini chiassosi e odore di kebab alle otto del mattino, ma la solitudine ha anche i suoi lati negativi. E non parliamo di profonde motivazioni filosofiche o psicologiche, sia chiaro: è questione di comodità.
Se viviamo in campagna dobbiamo calcolare di prendere un mezzo per fare qualunque cosa, dalla spesa alla piccola commissione, dallo shopping al cibo da asporto. I mezzi pubblici, se ci sono, sono scarsi e non possiamo fare a meno dell'auto. Le distanze sono lunghe ed è difficile rimanere fedele al buon proposito di muoversi in bicicletta, soprattutto se viviamo in collina o se il tempo non è sempre bello...

36

Gli animali

Tutti amiamo gli animali ed è facile rimanere affascinati all'idea di un grande giardino in cui ospitare cani, gatti o anche una piccola fattoria, ma la realtà è un po' diversa.
Se viviamo in campagna potremmo ritrovarci numerosi ospiti inattesi, dai gatti selvatici che elemosinano cibo (o vi regalano una bella cucciolata di cui prendervi cura) al cane scappato dalla casa del vicino, dagli animali che rubano di soppiatto dalla ciotola del vostro amico a quattro zampe (i ricci probabilmente sono i più comuni) ai volatili un po' storditi che vi piombano sul terrazzo o giù dal camino (non solo merli e passerotti, ma anche piccoli gufi e pipistrelli), fino a presenze molto meno gradite: insetti, ragni, topolini, lucertole, piccoli serpenti, rane, scorpioncini, salamandre e simili non sono pericolosi ma difficilmente ci fa piacere trovarne in casa o appena fuori dalla porta!
Se poi viviamo in zone ancora più "selvatiche" potrebbe capitarci un incontro con una volpe o con un cinghiale e ci conviene fare attenzione...

Continua la lettura
46

Il (relativo) silenzio

Nell'immaginario comune la campagna è un luogo tranquillo e silenzioso, e sicuramente non possiamo negarlo, almeno a paragone con la città. Alcuni nei primi tempi hanno addirittura difficoltà ad addormentarsi perché non sono abituati alla mancanza quasi assoluta di rumori come traffico, voci e musica...
In realtà, però, la campagna ha una colonna sonora propria, e non sempre piacevole.
Il traffico è scarso, ovviamente, ma quando passa un trattore non c'è dubbio, se ne accorge tutto il quartiere.
Il frinire dei grilli può essere lieve e piacevole, ma altri animali non sono così discreti: se nella zona ci sono galli, asini o cavalli il silenzio non dura per molto, e anche gli uccelli selvatici (notturni o diurni) danno il loro contributo.
Persino la nostra casa è molto più rumorosa di quel che potremmo immaginare: di notte la possiamo sentire scricchiolare e "assestarsi", mentre seguiamo i movimenti di esseri invisibili nelle intercapedini del soffitto o magari delle pareti (niente paura, probabilmente si tratta solo di un nido di ghiri nel sottotetto)...

56

I bambini e i ragazzi

Si dice che la vita di campagna faccia bene ai bambini e non c'è dubbio che crescere in armonia con la natura possa portare loro molti benefici, ma ci sono anche alcuni problemi.
È noto che la presenza di animali e piante di vario genere possa essere un potenziale pericolo per i più piccoli, ma dobbiamo considerare anche il fattore "sociale".
A meno che non facciano amicizia con i vicini di casa, è difficile per bambini e ragazzi trovare qualcuno con cui giocare a pochi minuti di distanza (a piedi o in bicicletta), e quindi avere una certa autonomia. Quando sono piccoli dobbiamo portarli a casa degli amici e accompagnarli alle varie attività, e crescendo vorranno avere almeno uno scooter per potersi muovere ogni tanto in maniera indipendente.
Genitori ansiosi potrebbero trovarsi in difficoltà a questa prospettiva, ma se l'alternativa è fare da taxi meglio concedere un po' di fiducia ai ragazzi...

66

Le piccole emergenze

Fra i lati negativi della vita in campagna ci sono anche le piccole emergenze che, sebbene piuttosto rare, possono facilmente condizionarci la giornata.
Si tratta in parte di una conseguenza dell'isolamento: in caso di problemi l'attenzione è prima di tutto rivolta ai centri cittadini, e solo in seguito si espande vero le aree via via più lontane.
Senza affrontare questioni complesse come i terremoti e altre catastrofi naturali, basti pensare ad una nevicata (ma lo stesso vale per una piccola frana o per degli alberi caduti): le strade sono difficilmente praticabili o temporaneamente bloccate, la nostra auto potrebbe persino non riuscire ad uscire dal cortile di casa (soprattutto se siamo sotto una salita) e nell'attesa che gli spazzaneve arrivino da noi potremmo accumulare parecchio ritardo. Non è questione di vita o di morte, ma a volte la puntualità è importante, e se non vivessimo in mezzo ai campi sarebbe tutto più semplice...

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

I lati migliori della vita in città

Di questi tempi le persone sono indecise su dove trasferirsi per avere una vita sana e tranquilla, ma anche con qualche confort. Sono indecise su due direzioni. La possibilità di avere una casa in campagna, dove la tranquillità riecheggia nell'aria,...
Salute

I larti peggiori della vita in città

Nonostante le comodità, la vita di città ha diversi lati (larti) negativi, alcuni facilmente immaginabili ed intuibili, altri invece molto meno scontati. Che abitiamo a Milano, Roma o Napoli, potremo facilmente riconoscerci in problemi come il traffico,...
Salute

Come avere un corretto stile di vita

Cosa si intende per corretto stile di vita? Si tratta di un'insieme di abitudini, alimentari e motorie, che un individuo pratica giornalmente e con una certa frequenza. Ad esempio, nelle società più industrializzate si tende a condurre uno stile di...
Salute

5 modi per avere una vita più equilibrata

Vivere bene non è sempre semplice. La vita spesso può essere frenetica, a causa del lavoro, della famiglia, dei figli e di molti altri fattori che non vi lasciano spesso il tempo di prendervi cura di voi stessi. Prendersi cura del proprio aspetto fisico...
Salute

Cosa fare in caso di congestione

La congestione è molto pericolosa per il nostro organismo ed è bene quindi riconoscerla tempestivamente. Molti pensano che possa accadere solamente se si entra in acqua dopo mangiato, in realtà le cause sono molteplici e bisogna riconoscere i sintomi...
Salute

Errori da evitare per addormentarsi in fretta

Il momento della giornata che tutti dovrebbero godersi a fondo è l'ora della nanna. Infatti aver terminato tutte le faccende, spento tutte le luci e mettersi nel letto è una soddisfazione giornaliera. Il sonno è importantissimo, per cui non andrebbe...
Salute

Come proteggere gli occhi durante l'uso del computer

Il personal computer si è ritagliato, con il passare del tempo, uno spazio sempre maggiore all'interno della nostra vita quotidiana. Non passa giorno, infatti, in cui milioni e milioni di persone non stiano un paio di ore davanti a un monitor. Che sia...
Salute

Come fare se si tappa l'orecchio

Quante volte nella vita si tappa un orecchio per cause comuni e non sempre particolarmente gravi? Tante! Vi sembra di essere dentro una bolla e nei casi peggiori avvertite dolore, vertigini e perdite. Lo sgradevole inconveniente del quale vi parlerò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.