I difetti caratteriali più comuni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Dato che la perfezione non è di questo mondo e tutti noi abbiamo dei difetti, è fondamentale essere consapevoli di quali siano gli aspetti peculiari del nostro carattere per far sì che essi non diventino un limite nel nostro rapporto con noi stessi e con gli altri. Vediamo, dunque, di seguito quali sono i difetti più caratteriali più comuni nelle persone: qualora vi riconosciate in una o più di alcune di queste descrizioni, non scoraggiatevi, facendo leva sulla vostra forza interiore e sulla ragione di sicuro riuscirete a trasformare qualche difetto in una virtù!

27

Pigrizia

Uno dei maggiori difetti che accomuna molte persone, a volte senza saperlo, è la pigrizia, che non corrisponde di necessità a mancanza di movimento, quanto piuttosto ad una certa incapacità di afferrare e essere padroni veramente della nostra vita. Presi come siamo dal nostro quotidiano, a volte, non ci rendiamo conto che lasciamo procedere la nostra vita senza intervenire, limitandoci a veder scorrere le nostre giornate sempre uguali a sé stesse, senza esercizio alcuno della nostra volontà. Questo molto spesso più che a mancanza di forze dipende dal difetto caratteriale della pigrizia, che avviluppa e attanaglia tutta la nostra vita, rendendoci privi di stimoli e iniziative.
Reagire a questa condizione comporta avere grande volontà e forza d'animo, ma non è impossibile: l'importante è avere sempre bene a mente degli obiettivi ed essere tenaci nel raggiungerli!

37

Invidia

Anche l'invidia è, senza dubbio, un difetto che peggiora la nostra vita in quanto distorce la nostra visione della realtà e ci fa apparire la condizione degli altri migliore della nostra più di quello che sia in realtà. L'invidioso è un tipo di persona che ha difficoltà ad interagire con le persone in quanto solitamente non considera gli altri come un fine, ma come un mezzo per raggiungere i propri scopi; è inoltre una persona che spesso non crede nelle sue capacità, dunque nasconde una certa insicurezza.
Per uscire dal circolo vizioso dell'invidia e della gelosia, sentimenti negativi che alimentano solo frustrazione e insicurezza, occorre recuperare un buon rapporto con sé stessi e riuscire a vedere nel bene degli altri qualcosa che non inficia la nostra felicità, ma l'arricchisce.

Continua la lettura
47

Insicurezza

I caratteri insicuri sono quelli che maggiormente sono a rischio di cadere nella voragine dell'ansia e della depressione. L'insicurezza caratteriale porta infatti ad avere poca stima di sé e alla paralisi del pensiero e dell'azione: ecco dunque che è di fondamentale importanza resistere ai primi accenni si insicurezza e depressione e reagire subito con forza al fine di non lasciarsi prendere dallo sconforto. Come? A volte è sufficiente parlare con un amico, o fare qualche attività che ci rilassa e ci gratifica, tuttavia nei casi più gravi, è sempre bene rivolgersi ad uno specialista.

57

Permalosità

Il permaloso è un soggetto che non sa accettare le critiche e si schernisce facilmente anche di fronte a delle semplici osservazioni legate a qualche sua opinione od azione. Questo tratto caratteriale, tipico anch'esso delle persone insicure, rende molto difficile l'interazione con gli altri, in quanto è facile che il permaloso arrivi a scontri e chiusure con le persone con cui ha a che fare quotidianamente.
Se vi rendete conto di essere dei permalosi, la cosa migliore da fare è comprendere che spesso le persone ci biasimano solo per invidia, oppure quando una persona che ci vuole bene ci critica è assai probabile che lo faccia perché ha a cuore il nostro bene!

67

Superbia

Infine, l'ultimo difetto caratteriale che si rintraccia in molte persone è la superbia. Al contrario della persona insicura, il superbo ha un'altissima opinione di sé e non si preoccupa di nasconderla, arrivando perfino ad ostentarla. Questo fa sì che gli altri alle lunghe avvertano come ostile la sua presenza, portando ad evitarlo e spesso anche a deriderlo. Il vanitoso e superbo è una persona sostanzialmente sola perché la sua mancanza di umiltà lo allontana dagli altri e lo rende incapace di condividere le sue emozioni. Nei rapporti di coppia, esso tende a prevalere sul partner e a schiacciarlo, ritrovandosi anche in questo caso solo.
Per superare questo difetto occorre un bagno di umiltà, vale a dire comprendere di aver bisogno degli altri e che dagli altri si può solo imparare.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

I peggiori difetti degli uomini

La battaglia (in senso figurato) tra uomini e donne dura da migliaia di anni e, finalmente, si è raggiunto un livello in cui la parità di genere è molto più egualitaria. Certo perdurano alcune differenze, specie nei paesi più arretrati culturalmente....
Psicologia

Come superare un complesso d'inferiorità

Molte persone, non avendo un'autostima elevata, si sentono a disagio quando si trovano nella società. Il disagio può provocare paura nell'approcciarsi con gli altri, introversione e timidezza e, spesso, anche un complesso d'inferiorità abbastanza marcato....
Psicologia

Come aumentare la propria elasticità mentale

Ci sarà sicuramente capitato, durante il nostro percorso scolastico, di non riuscire a memorizzare facilmente tutti i vari concetti relativi ad una particolare materia che stiamo studiando. Questo problema è legato al fatto che il nostro cervello non...
Psicologia

Come comportarsi con una persona permalosa

La permalosità è una reattività a comportamenti ed a parole che altre persone non considerano offensivi. Il permaloso è abbastanza insicuro per cui non riesce a convivere facilmente con gli altri. Spesso si è costretti a vivere con persone che non...
Psicologia

Come superare i momenti di rabbia

La rabbia è una delle emozioni più comuni e frequenti che le persone possono provare insieme alla gioia ed al dolore. Questo stato d'animo mette sotto pressione sia il fisico che la psiche. È possibile, però, imparare a gestire e a superare questo...
Psicologia

Dipendenza da facebook: come uscirne

Facebook è, a oggi, la piattaforma sociale più utilizzata e famosa. Ogni anno il numero degli utenti cresce sempre di più, tanto che, secondo diverse ricerche, nel 2015 Facebook vanterà un numero d'iscritti superiore alla popolazione cinese. Tramite...
Psicologia

5 cose da non fare appena svegli al mattino

Svegliarsi al mattino per alcuni può essere un vero e proprio trauma. Molte persone, riescono ad essere subito operative, scattanti e lucide e molte altre hanno bisogno di un pochino di tempo in più per carburare la giusta energia e la giusta concentrazione....
Psicologia

Come riuscire ad accettarsi

Capita nella vita di sentirsi diversi, imperfetti, soprattutto in alcuni momenti critici dovuti a delusioni o a insoddisfazioni nel campo degli affetti o del lavoro. Si giunge così a sopravvalutare dei difetti, anche piccoli, rendendoci incapaci di accettare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.