I 10 alimenti vegetali più salutari

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Al giorno d'oggi si fa sempre più attenzione alla propria salute e per riuscire a stare bene con se stessi è necessario controllare cosa mangiare. I nostri supermercati offrono una scelta pressapoco infinita e può essere complicato fare una spesa salutare, ma che allo stesso tempo riesca a stuzzicarci. Spesso non sempre i cibi che fanno dimagrire sono anche i più salutari: è importante riuscire a bilanciare fra cibi nutrienti, grassi "buoni" (come quelli dell'avocado e delle noci), carboidrati e proteine. Come sempre, il segreto per restare sani è mangiare un po' di tutto, con discrezione. In questo articolo ci occuperemo in particolare degli alimenti vegetali più salutari disponibili nei nostri supermercati, dai più classici ai meno conosciuti, senza tralasciare i "super-food", che nell'ultimo periodo stanno spopolando fra gli amanti del fitness. Come nel motto di una celebre serie tv, "L'inverno sta arrivando!", è venuto il tempo di preparare il proprio corpo all'assalto del freddo, dello stress e dell'influenza.
Qui di seguito vi mostreremo i 10 alimenti vegetali più salutari, che vi aiuteranno a contrastare ogni ostacolo che vi si porrà di fronte. Ricordate, siamo ciò che mangiamo.

211

Spinaci

Fin dall'infanzia ci hanno insegnato che gli spinaci non solo fanno bene, ma danno anche i superpoteri. A Braccio di Ferro bastava mangiarne un barattolo per diventare fortissimo e correre a salvare la sua Olivia. Forse nella realtà gli spinaci non danno i superpoteri, ma quasi.
Gli spinaci sono ricchi di Ferro, sono una fonte di vitamine, minerali e antiossidanti, perfetti per la prevenzione dell'ipertensione e i tumori. Utili anche per gli occhi, gli spinaci abbassano il livello della pressione sanguigna.
Queste verdure sono ricche di vitamine A, C e K1, una vitamina che previene l'osteoporosi ed è fondamentale per la corretta coagulazione del sangue. Oltre a essere una fonte di Ferro, gli spinaci contengono anche Calcio e Potassio.

311

Avocado

L'avocado è un frutto estremamente utile per svariate ragioni: fa parte della categoria di cibi contenenti i cosiddetti "grassi buoni", risultando quindi molto nutriente, ma non solo. L'avocado rallenta l'invecchiamento cellulare, contrasta i depositi di colesterolo (aiutando quindi il lavoro del cuore) e previene l'Alzheimer. Inoltre, è ottimo per chi si trova in una fase di depressione clinica e cerca di uscirne, ha qualità antinfiammatorie e viene spesso usato nel settore cosmetico come ingrediente per maschere per capelli, in quanto perfetto per nutrire i capelli secchi.
L'avocado apporta una grande quantità di fibre, di vitamine A, D, E e K e moltissimi sali minerali in quantità minori.

Continua la lettura
411

Avena

L'avena è conosciuta principalmente per le sue proprietà dimagranti, ma non è un cereale che va sminuito e non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione. Non si tratta solo di una fonte di carboidrati, apporta molte fibre all'organismo e può essere assunto anche dai celiaci. L'avena è costituita principalmente da amido e carboidrati, dà una sensazione di sazietà anche se consumata in piccole quantità. Contiene molte vitamine del gruppo B e alcuni sali minerali importanti. Si tratta di un alimento facilmente digeribile, quindi indicato per chi ha problemi gastrici. L'avena permette al nostro intestino di lavorare in modo più efficace, ha proprietà antinfiammatorie e previene i tumori.

511

Semi di chia

I semi di chia rientrano nella categoria dei famosi "super-food", cibi che vengono considerati fra i più salutari esistenti in natura. I semi di chia sono ricchi di omega 3 e omega 6, acidi grassi essenziali per il corretto sviluppo del corpo umano. Sono potenti antiossidanti, contrastano l'assorbimento dei grassi e riducono il colesterolo. Questi piccoli semi sono di origine sudamericana.
I semi di chia hanno un valore di calcio altissimo, sei volte superiore a quello del latte. Sono ricchi di vitamina C, ferro, potassio e magnesio, tutti sali minerali fondamentali per il corpo. Sono anche fonte di amminoacidi necessari per la creazione delle proteine.

611

Quinoa

Anche la quinoa fa parte dei super-food ed è entrata nella dieta italiana solo recentemente. Questo vegetale non contiene glutine ed è quindi adatto ai celiaci. Le sue proprietà nutritive sono sbalorditive: è ricca di proteine, carboidrati e fibre. Nella sua composizione sono presenti due degli amminoacidi essenziali per il corretto funzionamento dell'organismo umano. Uno di questi aiuta il metabolismo dell'insulina, prevenendo disturbi diabetici. Va considerata anche come una fonte di vitamine e minerali, in particolare vitamina C, E e magnesio.
La quinoa è molto energizzante, viene consigliata ai bambini, agli sportivi e alle donne in gravidanza, nonché ai convalescenti.

711

The verde

In Giappone il the verde è da sempre considerato un rimedio naturale contro le malattie. Il the verde è un antibatterico, previene la carie e altri problemi dentali, in quanto uccide i batteri all'interno della bocca. Questa bevanda è ricca di antiossidanti e aiuta a combattere le malattie degenerative, grazie alla sua azione contrastante nei confronti dei radicali liberi, i principali responsabili. Bere the verde aiuta inoltre ad accelerare il proprio metabolismo e quindi a dimagrire, oltre che a prevenire i tumori della pelle. Le sue proprietà permettono inoltre di ridurre il rischio di ictus e di diversi tipi di cancro, fra cui anche quello all'utero. Grazie ai suoi benefici aiuta anche a prevenire patologie come il diabete o malattie legate all'eccesso di c.

811

Zenzero

Lo zenzero è una pianta che cresce nei climi tropicali, ricca di sali minerali e vitamine, nonché di olio essenziale dal profumo caratteristico. Gode di tantissime proprietà curative ed è usata in Occidente in particolare per curare il raffreddore, facendone infusi caldi. Ha delle proprietà antitumorali ed è spesso utilizzato per dare sollievo ai problemi di stomaco. Lo zenzero è benefico per il cuore ed è un ottimo analgesico e antinfiammatorio. Inoltre ha un sapore molto buono e particolare, viene spesso impiegato nell'industria cosmetica per la produzione di profumi e oli essenziali.

911

Noci

Le noci, come il resto della frutta secca, sono ricche di proprietà nutritive. Le noci tengono sotto controllo il colesterolo e aiutano a ridurre il rischio cardiovascolare. Alcuni medici credono inoltre che possano aiutare a prevenire lo sviluppo di patologie del feto, se consumate durante la gravidanza. Le noci aiutano a ridurre i livelli di stress, aumentando quello della serotonina. Possono essere di grande utilità anche per gli sportivi in pieno sforzo, in quanto sono una fonte immediata di energia facilmente assimilabile. Ha delle proprietà particolari che diminuiscono la predisposizione all'acne. Le noci contengono omega 3, che sono anche in grado di abbassare il rischio di tumori.

1011

Kiwi

I kiwi sono la prima arma che ognuno di noi sfodera all'arrivo dell'inverno: proteggono dall'influenza aumentando le difese immunitarie, garantendoci l'apporto di fibre di cui abbiamo bisogno per una corretta attività intestinale. Sono pieni di vitamina C, che gli dà proprietà antisettiche e antianemiche. I kiwi sono una fonte di sali minerali importanti e aumentano la produzione diuretica. Sono frutti molto utili sotto svariati punti di vista, ma spesso causano reazioni allergiche come shock anafilattico in un numero considerevole di persone.

1111

Mirtilli

Per ultimi, i mirtilli, conosciutissimi per le loro proprietà antiossidanti e per i benefici che portano nella prevenzione delle malattie oculari. I mirtilli contengono diversi acidi buoni per lo sviluppo umano e per la protezione dai tumori. Il mirtillo nero in particolare è ricco di acido folico e contiene delle sostanze che riducono la permeabilità dei capillari. I mirtilli rossi invece sono ottimi per la diuresi e aiutano a prevenire le patologie renali.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

10 fonti vegetali di calcio

Ecco una guida su 10 fonti vegetali di calcio. Esistono moltissime persone che non possono assumere latticini e derivati degli stessi a causa di allergie e intolleranze alimentari. Contrariamente a come molti possono pensare esistono tantissime forme...
Alimentazione

Oligoelementi nei prodotti vegetali

Gli oligoelementi, chiamati anche micronutrienti, sono gli elementi chimici richiesti in biologia da organismi viventi in quantità minime (cioè meno dello 0,1% in volume, ovvero 1000 parti per milione), di solito come parte di un carburo di boro. Ma...
Alimentazione

Le proprietà benefiche degli oli vegetali

Ogni olio vegetale ha le sue proprietà benefiche ideali per mantenere in ottima forma la nostra pelle e i nostri capelli, o per migliorare la nostra salute. Gli oli sono ricavati dalla spremitura a freddo di vari tipi di frutti, alberi e piante. Inoltre...
Alimentazione

Alimenti senza nichel

IIcibo è la principale fonte di esposizione al nichel. Principalmente, gli alimenti di origine animale e vegetale ne sono sempre ricchi, per cui l'assunzione totale di nichel al giorno varia a seconda del consumo di alimenti vegetali ed animali. Il nichel...
Alimentazione

I benefici degli alimenti secondo il loro colore

Da sempre la natura ci stupisce con la sua meravigliosa capacità di creare forme, colori e preziosi elementi capaci di donarci una vita migliore. Sono molti i nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno per funzionare al meglio e la natura questo...
Alimentazione

10 alimenti iperproteici

Le proteine sono spesso definite come i "mattoncini" del nostro corpo. Su di esse, e sugli alimenti proteici, si costruisce e si basa il nostro corpo ed il nostro organismo. Sulla funzione plastica delle proteine e sulla loro importanza i medici e i dietologi...
Alimentazione

Guida agli alimenti privi di nichel

Il dolore allo stomaco, il gonfiore e altri sintomi fastidiosi possono essere causati dalle allergie e dalle intolleranze alimentari. Spesso però non sono gli alimenti in sè a causare allergie ed intolleranze, ma bensì le sostanze in essi contenute....
Alimentazione

Alimenti che proteggono i capelli dal sole

L'alimentazione è davvero il miglior alleato per la nostra bellezza. Con una giusta dieta riusciamo a mantenere facilmente la linea, senza troppi sforzi. Possiamo depurare la pelle scegliendo gli alimenti giusti. Possiamo persino prevenire i segni dell'invecchiamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.