Ginnastica anticellulite: esercizi

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La cellulite rappresenta un problema abbastanza comune e le tante motivazioni della sua comparsa sono davvero svariate. Tra queste, infatti, annoveriamo lo stress, il fumo, gli ormoni e la sedentarietà. All'atto pratico, ci sarebbero anche altre motivazioni responsabili della cellulite, ma quelle che abbiamo appena citato sono le più frequenti. Contrastare questo genere di problema è indispensabile, e consiste nell'utilizzo di diversi strumenti che si hanno a propria disposizione. Tra questi annoveriamo le creme, i massaggi, le cure estetiche, un’alimentazione sana e perfettamente equilibrata, una regolare attività fisica. Inoltre, è necessario sapere, in ogni caso, che non tutte quante le attività fisiche aiutato ad eliminare il disturbo della cellulite. Pertanto, prima di procedere nel vivo degli esercizi combattendo il nemico, la migliore operazione da effettuare consiste nel conoscere la cellulite. La parola "cellulite”, letteralmente vuol dire infiammazione della cellula. La cellula, in condizioni regolari, non è affetta da un processo infiammatorio, ma il risultato di una vera e propria alterazione della microcircolazione dei tessuti adiposi, porta a questa condizione patologica. Questo tipo di disturbo non è associato esclusivamente all’aspetto fisico con la classica pelle a “buccia d’arancia”, ma questo “difetto” estetico è soltanto il primo segnale di un danno a livello del microcircolo. Questa condizione può essere più o meno grave. Un protocollo di ginnastica anticellulite deve, innanzitutto, soddisfare alcuni requisiti imprescindibili. Ovviamente, devono essere bruciati i grassi, si deve aiutare e stimolare la circolazione sanguigna, nonché rassodare la muscolatura e, per concludere, limitare l’accumulo di acido lattico. Parliamo, ora, di ginnastica anticellulite nello specifico, e dei vari esercizi consigliati.

28

Occorrente

  • Scarpe da ginnastica
  • Corda o fitball
38

Eliminare la cellulite rappresenta, soprattutto, una questione di esercizio fisico. In questa prima fase, vi spiegheremo come imparare a riscaldare il proprio corpo con i giusti allenamenti. Ogni sessione di esercizio ha la necessità di almeno dieci minuti di riscaldamento generale, ideali per preparare il proprio corpo allo sforzo fisico. Innanzitutto, occorre iniziare a camminare facendo dei piccoli passi sul posto e mantenendo le ginocchia basse. Poi, gradualmente e man mano che si avanza, occorre aumentare a poco a poco la velocità della camminata, nonché l’altezza delle ginocchia. È buona regola utilizzare anche le braccia, dilatando il movimento con l’avanzare della corsa. Un altro strumento ideale per eseguire un corretto riscaldamento rappresenta la corda, la quale è ottima per eseguire esercizio aerobico. È necessario iniziare l'attività fisica portando la corda alla propria misura, per poi eseguire dei piccolissimi salti a piedi uniti, dal momento che gli slanci troppi elevati, farebbero perdere la coordinazione corda-salto ed aumentare la frequenza cardiaca.

48

A seguire, vedremo come effettuare gli esercizi per le braccia e per le spalle. Per prima cosa, è necessario selezionare il metodo di riscaldamento che si preferisce, tra quelli che vi abbiamo elencato precedentemente. A questo punto, occorre andare ad allenare gli arti superiori del proprio corpo (ossia le spalle e le braccia), in modo da far risalire il sangue verso il cuore. A seguire, occorre assumere una posizione stabile, in modo tale da evitare di perdere l’equilibrio. Quindi, allargare le gambe, per poi sistemare i piedi alla larghezza delle spalle, in modo da contrarre i glutei ed i muscoli addominali. Successivamente, incarcare lievemente le ginocchia. Procedere, quindi, sollevando le braccia all’altezza delle spalle, per poi immaginare di tracciare dei piccoli cerchi in senso antiorario (circa venti giri completi). Occorre rimanere con le braccia all’altezza delle spalle ed eseguire delle rotazioni dei palmi delle mani. Anche in questo caso è necessario effettuare 2 serie da 20 ripetizioni. Una volta conclusa questa sessione di allenamento con delle spinte indietro che coinvolgerà principalmente i tricipiti, si porterà il gomito dietro la schiena, mantenendolo leggermente piegato.

Continua la lettura
58

A questo punto, possiamo passare ad illustrare come si può svolgere un corretto allenamento per la muscolatura delle gambe. Iniziare, come sempre, la routine di esercizi per riscaldare i muscoli, per poi scegliere se impiegare la fitball. Quindi, eseguire una corsa sul posto oppure semplicemente qualche salto con la corda. Procedere, a seguire, con gli esercizi fisici per spalle e per le braccia. Quindi, parliamo di cerchi, di rotazioni e di spinte all’indietro. A questo punto, ora che è stato richiamato il sangue nella parte superiore, è necessario lavorare sulla parte bassa del corpo, per richiamarlo alle gambe. Cominciare con un esercizio semplice ma molto efficace, ossia lo squat. Con le gambe divaricate, alla stessa altezza delle spalle, eseguire i piegamenti (2-3 serie da 20 ripetizioni). È fondamentale, in questa fase, concentrare il peso del corpo sui talloni che devo essere ben saldi al pavimento. Prestare la massima attenzione, facendo in modo che i glutei non scendano al di sotto delle ginocchia. Per chi è ben allenato, è possibile sostituire lo squat con la sua variante che si concentra su una sola gamba. A questo punto, occorre appoggiarsi su una sedia o su una parete con i piedi paralleli e le gambe leggermente divaricate, per poi piegare la gamba, tentando di far toccare al tallone il gluteo. Questo esercizio deve essere ripetuto per 3 volte.

68

Vediamo, infine, quali sono gli esercizi per le gambe e per i glutei. Questa sessione di esercizi deve essere svolta a terra, in modo da favorire ancora di più il ritorno venoso. È buona norma lavorare sui glutei, per poi collocarsi a quadrupedia e riportare il sangue alla parte superiore del proprio corpo. Se non si è molto allenati, è necessario staccare un ginocchio da terra, per poi sollevare il tallone in alto senza stendere la gamba. Tra l'altro, non si deve dimenticare di mantenere la schiena ed il bacino ben fermi, in modo da poter concentrare il lavoro sul gluteo. Se, invece, si è in gran forma e sufficientemente allenati, è necessario fare l’esercizio allungando la gamba, ripiegandola e sovrapponendo il ginocchio della gamba che si sta allenando con quella a terra. A seguire, proseguire girandosi su un fianco e flettendo le gambe a 90 gradi. Mantenendo le ginocchia piegate, sollevare la gamba lateralmente, ricordando che gli arti inferiori non devono assolutamente toccarsi tra di loro. A questo punto, occorre sistemarsi a pancia in su (ossia in posizione supina) con le gambe unite in alto. Per concludere, aprirle e richiuderle, in modo da fare lavorare l’interno coscia.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

10 consigli anticellulite

La pelle ''a buccia d'arancia'' può risultare davvero sgradevole e fastidiosa per chi ne soffre. Per fortuna guarire (o evitarla) non è impossibile. In questa lista troverete degli accorgimenti semplici ed efficaci per combattere la cellulite. Si tratta...
Rimedi Naturali

Come preparare un olio anticellulite

La cellulite non risparmia nessuno, da chi vive un'esistenza sedentaria a chi pratica attività fisica regolare e segue un regime alimentare corretto. Questo inestetismo causa spesso frustrazione, vergogna e, in molti casi, condiziona le relazioni interpersonali....
Rimedi Naturali

Come fare lo scrub anticellulite in casa

Di norma, acquisti creme, lozioni, prodotti per il corpo, il viso e la cosmesi nelle profumerie o sugli scaffali dei supermercati. Tuttavia, molti di essi contengono una certa percentuale di paraffine, parabeni, sostanze e coloranti chimici. Questi elementi,...
Rimedi Naturali

Come preparare una tisana anticellulite al basilico

È arrivato il fatidico momento di rimetterci in forma per l'estate e, soprattutto, di dover affrontare la cosi detta "prova costume", fattori che generano in tutte noi il panico da cellulite! In questa mini guida ti illustro come preparare in casa una...
Rimedi Naturali

Guida alle tisane anticellulite

Per combattere la cellulite non sono necessari medicinali particolari o unguenti specifici, infatti, è importante sapere che la natura viene in aiuto proponendo erbe che usate come tisane sono n grado di massimizzare il risultato. In riferimento a...
Rimedi Naturali

Crema anticellulite bio fai da te

Se con l’avvicinarsi dell’estate provando i vari capi di abbigliamento notate che vi è della cellulite, allora è il caso di usare una crema che riesca ad assorbire e nel contempo faccia sparire le evidenti ed antiestetiche smagliature. In commercio...
Fitness

Ginnastica in mare: esercizi per i glutei

Le cosce e i glutei sono le parti del corpo in cui, specie nelle donne, più che altrove si accumula il grasso. Il fenomeno succede persino alle persone snelle. La parte alta delle cosce e la parte laterale dei glutei risultano spesso preda di quella...
Fitness

Come massaggiare i glutei

Il gluteo è un muscolo posizionato sulla parte laterale e posteriore del bacino. Esso nasce dall'anca andandosi ad inserire in quella parte del femore che è chiamata trocantere. È formato inoltre, da tre ventri muscolari: il piccolo gluteo, il medio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.