Fiori di Bach per agorafobia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Agorafobia significa letteralmente paura degli spazi aperti. Questa tipologia di disturbo ha comunque aspetti complessi che non si limitano a questa definizione e spesso, provocano diverse difficoltà per chi li vive. I sintomi più comuni sono smarrimento, soffocamento, paura della morte, nausea, dolori al torace e forte palpitazione. Questi possono verificarsi non solo all'aria aperta ma anche in ambienti che sono generalmente difficili da raggiungere da un medico o dal pronto intervento, come un aereo o un treno per esempio. Gli attacchi hanno breve durata, generalmente dai 2 agli 8 minuti ma le forme più gravi possono prolungarsi. In questo caso, il paziente manifesta depressione, tristezza, sconforto, senso di impotenza ed inutilità. Molti soggetti che soffrono di agorafobia convivono con il disturbo, accettandolo. Altri, necessitano di cure farmacologiche, psicologiche, psico-cognitive. La medicina omeopatica può essere un valido aiuto per l'agorafobia e in particolare i Fiori di Bach, che non presentano particolari controindicazioni. Nella guida che segue quindi, potrete leggere come utilizzare al meglio i fiori di Bach per curare l'agorafobia.

26

Effetti collaterali e utilizzo

L'agorafobia è un disturbo di cui soffrono in maniera particolare le donne. Tuttavia, si registrano casi significativi anche tra gli uomini e gli adolescenti. Le motivazioni di questo disturbo non sono ancora chiare. Possono essere fattori genetici, chimici, psicologici, anche se secondo gli esperti le dipendenze da alcool e droghe sono tra le cause più comuni. I rimedi erboristici sono meno aggressivi degli antidepressivi e possono alleviare gli stati d'ansia in maniera meno invasiva. Per questo motivo i fiori di Bach per curare l'agorafobia sono molto utili poiché sono privi di tossicità, anche per un periodo di uso prolungato. Al contrario invece succede per altri rimedi naturali per curare l'agorafobia quali il biancospino, l'iperico, la melissa, la valeriana, la camomilla, la passiflora. Questi se assunti per lunghi periodi, possono comportare diversi effetti collaterali.

36

Le tipologie per ogni disturbo

I Fiori di Bach per la cura dell'agorafobia sono numerosi e per questo motivo richiedono il consiglio di un esperto in materia, in quanto ogni qualità agisce su un particolare disturbo. In particolare il larice, il pino, il melo selvatico, l'olmo, il salice e la quercia sono adatti contro lo scoraggiamento e la disperazione. Per alleviare la sensazione di abbandono e la solitudine si consiglia l'erica e la violetta. Per la paura, il castagno rosso ed il pioppo sono ideali. La cicoria e il faggio, invece, si utilizzano per risolvere la cura eccessiva degli altri. Sono rimedi dall'effetto placebo, efficaci solo sui disturbi di agorafobia meno acuti.

Continua la lettura
46

Rescue Remedy

Un altro rimedio contro l'agorafobia è il "Rescue Remedy". Si tratta di una miscela realizzata utilizzando 5 Fiori di Bach con azione sintomatica. Viene usato in caso di panico estremo paralizzante. Dona calma, coraggio e sangue freddo. Il Rock Rose ha effetto calmante istantaneo. Per i soggetti con la paura delle catastrofi o eventi indefiniti si consiglia l'Aspen. Per le paure conosciute, assumere il Mimulus. Esso trasmette calma, serenità ed equilibro. Infine il Cherry Plum infonde rilassamento ed autocontrollo. L'individuo sarà più disponibile al dialogo. I Fiori di Bach sono adatti per tutti, perfino per le donne in gravidanza ed i bambini piccoli. La posologia raccomandata è di 4 o 5 gocce sotto la lingua 4 volte al giorno. Nei casi acuti l'assunzione va ripetuta spesso, senza nessuna controindicazione.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgetevi ad un esperto naturopata.
  • Tenete a portata di mano un flaconcino di Rescue Remedy per le emergenze.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Stella di Betlemme: usi e proprietà curative

La Stella di Betlemme, che è conosciuta scientificamente con il termine di Ornithogalum Umbellatum, è un arbusto che fa parte della categoria delle Liliaceae. Il primo a classificarla e descriverla fu il noto esperto botanico Carl Von Linné. Nei passi...
Rimedi Naturali

5 erbe per l'ernia iatale

L'erna iatale, colpisce molte persone, soprattutto coloro che soffrono già di reflusso gastroesofageo. L'ernia iatale, provoca dolori allo stomaco, fastidi e difficoltà a digerire soprattutto dopo pasti molto pesanti e ricchi di grassi. Dato che non...
Rimedi Naturali

Come preparare infusi e decotti con il sambuco nero

Da sempre la pianta di sambuco nero è conosciuta ed apprezzata per le sue proprietà, è una pianta che cresce in Europa sia in pianura che in montagna. Ha l'aspetto di un arbusto e non supera mai i 4 metri di altezza, i suoi fiori sono profumatissimi...
Rimedi Naturali

Come e quando assumere il verbasco

Il verbasco (Verbascum Thapsus), noto anche come Tasso barbasso, è una pianta officinale spontanea. Appartiene alle Scrophulariaceae. I suoi steli possono raggiungere anche i 2 metri di altezza; i fiori sono grandi, cimosi e gialli. I terreni incolti,...
Rimedi Naturali

Come Fare Lo Sciroppo Di Tarassaco

Vi sono in Italia moltissime piante, alcune anche molto comuni e diffuse su tutto il territorio, che possiedono notevoli proprietà terapeutiche. Il Tarassaco o più comunemente conosciuto come Dente di leone, è un'erba ricca di vitamine e minerali,...
Rimedi Naturali

Come usare le proprietà della violetta

La violetta rappresenta sicuramente uno dei fiori più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Si tratta di un fiore non solo molto gradevole dal punto di vista estetico ma anche estremamente benefico per l'organismo ed il corpo umano. La violetta...
Rimedi Naturali

Come eliminare il gonfiore addominale senza sport

Il gonfiore addominale è al giorno d’oggi un problema piuttosto diffuso, complice il nostro stile di vita spesso non proprio salutare. Si tratta di un fastidioso disturbo che ha origine a livello intestinale e può essere causato da motivi diversi:...
Rimedi Naturali

Come usare l'Agrimony

L'Agrimony, in italiano l'Agrimonia, è un genere di piante erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, dotate di piccoli fiori gialli. In Italia, è possibile trovare l'Agrimony in stato selvatico, lungo sentieri di montagna o ai margini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.