Fico d'India: proprietà e benefici

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Tra le fitte spine, cresce un frutto ricco di proprietà nutritive che apporta grandi benefici: il fico d'India. Numerose sono le specie di cactaceae che producono bacche ricche di polpa, dalle dimensioni e dai colori differenti, ma poche sono quelle che rivestono importanza nell'alimentazione. Tra queste spiccano opuntia ficus indica e opuntia dillenii. Entrambe presentano ricche infiorescenze gialle simili a carta velina, ma solo la prima è largamente diffusa allo stato spontaneo lungo le coste mediterranee, tanto da dare il proprio nome al frutto.

27

A prescindere da forma, colorazione e varietà di specie, le proprietà dei frutti del fico d'India restano immutate e solo il periodo di raccolta genera piccole differenze di gusto. Le bacche tondeggianti "agostane", sono più piccole e composte da una polpa compatta, hanno un retrogusto acidulo e fanno parte del primo raccolto. Il secondo raccolto genera invece frutti di dimensioni maggiori, polposi e zuccherini, detti "bastardoni". Questi frutti esposti al sole estivo e preautunnale, raggiungono dimensioni considerevoli e contengono maggiori concentrazioni di pectina, glucosio e fruttosio.

37

I frutti sono perciò una discreta fonte di zucchero seppure la maggior parte del loro peso sia imputabile all'acqua, di cui sono ricchissimi (tale frutto infatti è considerato altamente diuretico). Utilizzati per trattare l'ipertrofia prostatica, e per la cura del metabolismo. La parte acquosa dei fichi d'India è ricca di sali minerali (tra cui potassio, fosforo, calcio e magnesio) e di acido ascorbico (vitamina C), tanto da essere stata usata come rimedio naturale contro lo scorbuto durante l'epoca d'oro della navigazione. La polpa delle bacche è inoltre ricca di fibra (circa il 7%) e contiene tracce di indicaxantina e betanina, due antiossidanti naturali ottimi per contrastare il colesterolo cattivo e combattere i radicali liberi responsabili dell'invecchiamento.

Continua la lettura
47

Gli abbondanti semi contenuti nel frutto sono invece prodighi di lipidi e proteine ma l'eccessiva assunzione può formare dei veri e propri "boli" (impasti di cibi predigeriti) culminanti in un'occlusione intestinale. Per questo motivo, l'assunzione dell'intera bacca è un'operazione sconsigliata a tutti ma in particolare alle persone affette da diverticolosi, che dovrebbero limitarsi a mangiare solo la parte priva di semenza.

57

Oltre ai frutti, altre parti della pianta sono perfettamente commestibili: dai fiori essiccati si ricava una tisana con effetti depuranti e diuretici mentre le pale (i cladodi) hanno un apporto nutritivo è simile a quello dei frutti, con una ridotta presenza di zuccheri. Ricche di fibre, acqua, oligoelementi e vitamina C (che però finisce con l'essere denaturalizzata dalla cottura ad alte temperature), le pale rappresentano una fonte inesauribile di mucillagine.

67

Il gel pectico contenuto nella pianta, chiamato opuntiamannano, svolge un'azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica ed aiuta a combattere i picchi glicemici. Utilizzate anche come disintossicante alcolico, drenante e tonico. Se applicata sulla pelle, il nopal -la pala dell'opunzia- svolge un'azione lenitiva pari a quella dell'aloe ed è usata per contrastare in maniera naturale scottature e punture d'insetto, favorendo anche la cicatrizzazione di piccole abrasioni.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • ottimi i prodotti per la cura del corpo a base di questo straordinario frutto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Proprietà e benefici dei fichi

Il fico è un frutto dal sapore intensamente dolce. Si può consumare appena colto dall' albero, assaporandone tutta la sua freschezza. Vi sono poi i fichi secchi, rinomati durante le feste natalizie. Le calorie che apporta un frutto di fico di grandezza...
Alimentazione

Fichi: proprietà e benefici

I fichi sono gustosi frutti ricchi di proprietà e fonti di numerosi benefici per l'organismo. Originari dell'Asia Minore, i fichi sono coltivati soprattutto in Italia, in Grecia e in Turchia. Le qualità commestibili più note hanno la forma di una piccola...
Alimentazione

Curcuma: proprietà e benefici

La Curcuma, o Curcuma longa, è una pianta erbacea perenne. È originaria del Tamilnadu, nel sud-est dell'India. Appartiene alle Zingiberaceae, della famiglia dello zenzero. Per vivere, richiede temperature abbastanza alte, comprese tra i 20°C e i 30°C....
Alimentazione

Papaya: proprietà e benefici

La papaya, tipico frutto dell'America centrale e del Brasile, si sta diffondendo anche in Italia dove, in alcune zone del sud, ne viene sperimentata la coltivazione. Ha una forma a pera la cui buccia varia dal verde scuro all'arancione quando il frutto...
Alimentazione

La menta: proprietà e benefici

Le diverse specie di menta sono diffuse nelle regioni temperate, nascono spontaneamente prevalentemente nei territori umidi e vicino a corsi d'acqua. La menta appartiene alla famiglia delle labiatae. Tra le specie più comune vi sono la menta piperita...
Alimentazione

Teff: proprietà e benefici

Oggi vogliamo dedicare un po' d'attenzione ad un alimento ricco di proprietà benefiche, ma poco conosciuto: il Teff. Forse qualcuno di voi ne ha già sentito parlare, ma per chi non lo conosce, sappiate che si tratta di uno pseudo cereale, ovvero di...
Alimentazione

Latte d'avena: proprietà e benefici

Le opinioni sul latte vaccino sono ancora molto contrastanti, ma sempre più persone sostengono di avere problemi di digestione dopo l'assunzione di latte di mucca. Colite, piccoli crampi, corse frenetiche verso il bagno: effettivamente il latte vaccino...
Alimentazione

Amarena: proprietà e benefici

Le amarene sono dei deliziosi frutti abbastanza simili alle ciliege, che sono caratterizzate da un gusto agro-dolce e possono essere di svariate tipologie (chiare o scure e precoci o tardive). Nonostante esse presentino delle differenze in termini di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.