Esercizio: stretching dei polpacci

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per mantenere sempre in perfetto allenamento il proprio fisico è fondamentale effettuare, in maniera costante, degli esercizi specifici per ciascuna parte del corpo. Solitamente per fare tutto questo si preferisce recarsi presso delle palestre, in modo tale che esperti in questo settore possano seguire accuratamente e fornire i migliori esercizi che dovrebbero essere effettuati. Questi esercizi, naturalmente, si devono eseguire a seconda del proprio fisico e delle esigenze. Tuttavia le palestre possono risultare abbastanza costose, e per risparmiare qualcosa una bella idea potrebbe essere quella di provare ad eseguire alcuni particolari esercizi in totale autonomia, i quali si possono facilmente trovare sulle varie guide presenti su internet che trattano questi temi. Nei passi successivi di questa breve ma coincisa guida, in particolar modo, vedremo come fare per riuscire ad eseguire correttamente alcuni particolari esercizi di stretching dei polpacci.

27

Occorrente

  • Asciugamano
37

Tenere la postura eretta, la testa verso il muro, con le mani sulla parete

È possibile mantenere l'elasticità dei polpacci avvalendosi di alcuni semplici esercizi di routine. Per prima cosa, andremo ad iniziare lo stretching con polpacci al muro. Precisamente, mettendosi in posizione eretta, occorre posizionare la testa verso il muro, per poi appoggiare le mani alla parete ed all'altezza del capo. Una volta che abbiamo indicato queste procedure, possiamo continuare con la fase successiva, nella quale vengono illustrate tutte quante le modalità, per mantenere in forma i propri polpacci.

47

Mettere posteriormente un arto, flettere l'altro, spingere verso il muro

Il prossimo passaggio sarà quello di portare posteriormente la gamba interessata, sempre mantenendo sempre il tallone sul pavimento, per poi flettere l'altro arto inferiore, spingendo con tutte e due le mani in direzione del muro. Si avvertirà immediatamente una sensazione di "stiramento" dei muscoli, sopratutto della fascia muscolare, denominata "gastrocnemio". Successivamente è necessario procedere gradualmente, in modo tale da non avvertire dolori, per poi mantenere la posizione per circa 30 secondi e ripetere il tutto per 3 volte circa.

Continua la lettura
57

Mettersi come nel primo esercizio, avvicinare gli arti, flettere quello interessato

A questo punto, per elasticizzare la fascia muscolare definita "soleo", è necessario posizionarsi come nel primo esercizio. Tuttavia occorre ridurre, in questo caso, la distanza delle gambe, per poi flettere esclusivamente l'arto inferiore interessato allo stretching. Ovviamente anche in questo caso è necessario procedere in maniera graduale, mantenendo la posizione consigliata per almeno 30 secondi, per poi procedere almeno per tre volte. Mediante questo esercizio si deve agire su entrambe le fasce muscolari interessate, ma sopratutto sul muscolo soleo.

67

Stendersi in terra, mettendo un asciugamano intorno al piede dell'arto

Per concludere, vi indichiamo un altro esercizio utile per completare l'allungamento delle fasce muscolari correlate allo stretching del polpaccio. In questo tipo di esercizio fisico è necessario stendersi per terra, con il busto rivolto verso l'alto, avvalendosi dell'ausilio di un'asciugamano. È fondamentale posizionare l'asciugamano attorno al piede della gamba interessata allo stretching, per poi portare il busto in avanti, afferrando i bordi dell'asciugamano con tutte e due le mani. In questa maniera si viene a creare una leggera tensione muscolare. Anche in questo esercizio la posizione è consigliata per almeno 30 secondi, e si può ripetere per tre volte. Alcuni link che abbiamo allegato a questa guida vi forniranno ulteriori informazioni su come effettuare questo tipo di attività fisica inerente i polpacci.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuare gli esercizi in base alle proprie capacità fisiche ed in caso di problemi smettere immediatamente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Esercizio: stretching laterale su fitball

Fare stretching è sicuramente molto utile per il corpo, in particolar modo prima e dopo un allenamento intenso. Questo esercizio però prevede una variante che può essere eseguita sulla palla denominata fitball. Nella seguente guida pertanto verrà...
Fitness

Esercizio: calf zavorrato per i polpacci

I polpacci diventano quasi un'ossessione per molti bodybuilders dato che sono piuttosto difficili da far crescere, la struttura che li sostiene è formata da due muscoli che lavorano tantissimo ogni giorno, dovendo sostenerci per gran parte della giornata,...
Fitness

Esercizio: stretching lombare

Svolgere regolarmente un'attività fisica è sinonimo di benessere fisico, mentale e spirituale e proprio per questo motivo sono sempre di più le persone di qualsiasi età che decidono di iscriversi in una palestra o in un centro sportivo per seguire...
Fitness

Esercizio: stretching dorsale e pettorale

Allenarsi è certamente molto importante per mantenersi in forma ed essere sempre tonico, ma alla fine di un'allenamento, per mantenere i muscoli elastici ed evitare irrigidimenti, è bene effettuare esercizi di stretching. Lo stretching è una delle...
Fitness

Esercizio: stretching per interno coscia con elastico

Tra gli esercizi che è possibile praticare a casa ci sono tutti quelli che si possono fare con l’ausilio di un elastico. Fin da sempre è risaputo che praticare attività fisica apporta degli splendidi ed utili benefici al corpo di qualsiasi essere...
Fitness

Polpacci definiti: ecco le soluzioni

Nella vita di ogni giorno capita a tutti di guardarsi allo specchio e di non essere totalmente soddisfatti del nostro aspetto: è una cosa del tutto normale. C'è chi si sente goffo, chi crede di avere il doppio mento, chi vorrebbe un pancia più piatta...
Fitness

Stretching prima e dopo la corsa

La parola stretching significa letteralmente stiramento. La pratica di allungamento muscolare prepara il sistema scheletrico, muscoli ed articolazioni all'allenamento fisico. Praticare regolarmente lo stretching prima e dopo la corsa migliora le prestazioni...
Fitness

Come allenare i polpacci senza attrezzi

Per chi ama lo sport o tiene in particolar modo al proprio benessere fisico, diventa importante riuscire a trovare sempre del tempo libero da dedicare alla cura del proprio corpo. Per un buon allenamento non bisogna trascurare alcun muscolo o esercizio....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.