Esercizio: Allungamento Laterale Del Collo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'allungamento, o stretching, è un gesto istintivo, cioè insito nella nostra natura di esseri umani. Esso costituisce un insostituibile atto della nostra quotidianità.
Il culto dell'allungamento trae origine dalle filosofie d'Oriente, le quali hanno sempre considerato il corpo come il tempio in cui risiede la mente. Nel corso dei secoli questo esercizio ha raggiunto l'occidente, fino a diventare anche nella nostra cultura un antidoto nei confronti dello stress giornaliero. La disciplina dell'allungamento, infatti, è tra le tecniche più efficaci per rilassarsi e sciogliere le tensioni che fisiologicamente tendiamo ad accumulare. Tale pratica, inoltre, garantisce benefici per la flessibilità delle articolazioni, migliora l'elasticità e il tono muscolare, favorisce la circolazione, sviluppa la consapevolezza del proprio corpo e dell'attività respiratoria.
Nella guida che segue ti forniremo alcune indicazioni su come padroneggiare una pratica semplice ed intuitiva: l'allungamento laterale del collo.
Iniziamo subito!

27

Occorrente

  • Qualche minuto di tempo per dedicarvi a voi stessi.
  • Musica rilassante per favorire la concentrazione.
37

Fase di preparazione

Per compiere al meglio questa semplice azione, come del resto tutti gli esercizi di allungamento, è importante iniziare con una fase preparatoria, cioè con il cosiddetto allenamento mentale. Quest'ultimo comprende differenti fasi, la prima delle quali è rappresentata dal rilassamento mentale che risulterà propedeutico al nostro obiettivo. Concentratevi sulla respirazione che dovrà essere diaframmatica. Cominciate espirando profondamente in modo da scaricare la tensione e poi inspirate, riempiendo i polmoni di aria pulita. Ora espirate di nuovo, lentamente e immaginate di buttare fuori tutta la negatività. Nel caso fosse di vostro gradimento, potrete farvi accompagnare in queste fasi da alcuni brani di musica rilassante. Ora potrete eseguire due esercizi dedicati nello specifico all'allungamento dei muscoli laterali del collo.

47

Primo esercizio

Per quanto concerne il primo esercizio, assumete una posizione di partenza semplice e distensiva: in piedi con le gambe divaricate in linea con le spalle, le ginocchia leggermente flesse e gli addominali contratti. Inclinate il capo prima a destra, portando la mano destra sulla testa per esercitare una lieve trazione laterale, mantenendo le spalle ferme e rilassate. La posizione appena descritta deve essere mantenuta per almeno 20 secondi e, dopo esservi ricomposti come all'inizio, potrete cambiare lato.

Continua la lettura
57

Secondo esercizio

Il secondo esercizio prevede la stessa posizione di partenza descritta al passo precedente. In questo caso, però, dovrete eseguire un movimento differente: poggiate la mano destra sull'orecchio destro, rilassare le spalle e quindi spingete la testa verso la spalla sinistra mantenendo la posizione per almeno 20 secondi; ripetete il tutto anche dall'altro lato. È molto importante non forzare la spinta se si percepiscono delle resistenze forti oppure se si avverte un dolore molto intenso.

67

Rilassamento finale

Per finire dedicatevi ad un'ultima fase di rilassamento ripetendo in modo graduale entrambe le tecniche di respirazione svolte nella preparazione.
Respirate profondamente e rilassate sia i muscoli che la mente, al fine di liberare tutte le tensioni muscolari acquisite, concedendovi tutto il tempo necessario. In questo frangente, infatti, non esistono imposizioni o limiti temportali da rispettare, sarete voi stessi a decidere quando interrompere questo momento di meditazione.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ripetere ogni esercizio 2-3 volte
  • Non trattenere il respiro durante l'esercizio

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Esercizio: allungamento del trapezio

Il trapezio è un grande muscolo posteriore che serve a muovere la testa, le braccia e le scapole. È molto robusto ed ha una forma triangolare che parte dal collo, si estende fino alle spalle e arriva a metà schiena: se non viene tenuto allenato, con...
Fitness

Esercizio: Allungamento Dei Glutei E Dei Muscoli Interni

Lo stretching o allungamento muscolare è un esercizio indispensabile non solo per la preparazione dei muscoli all’attività fisica e per eliminare le tossine derivanti dalla fine dell’allenamento ma anche per prevenire gli infortuni durante lo svolgimento...
Fitness

Esercizio: Allungamento Nuca E Spalla

Dopo una lunga giornata passata a lavoro, sia che facciate un lavoro fisico che vi porti a fare molto movimento sia che stiate seduti ad una scrivania, capita spesso di ritrovarsi la schiena e la nuca contratte tanto da avere difficoltà nei movimenti....
Fitness

Esercizio: allungamento glutei in posizione distesa

I glutei rappresentano, come ogni altra parte o organo del nostro corpo una zona molto importante. Necessitano di una certa tonicità, non soltanto per un fattore estetico, ben inteso, ma per un fattore armonico e strutturale della nostra corporatura....
Fitness

Esercizio: Bicipiti E Allungamento Della Spalla

Un allenamento ottimale deve avere come obiettivo principale quello di sviluppare le potenzialità di tutto il corpo nella maniera più completa ed armoniosa possibile. Questo significa che l'attenzione deve essere rivolta tanto alla fase di potenziamento...
Fitness

Esercizio: Allungamento Del Braccio Del Tennista

Svolgere regolarmente esercizio fisico è sinonimo di benessere fisico, mentale e spirituale e proprio per questo motivo sono sempre di più le persone di qualsiasi età che decidono di iscriversi in una palestra o in un centro sportivo per seguire dei...
Fitness

Esercizio: ponte laterale

Tra gli appassionati di fitness, ci sarà sicuramente qualcuno che avrà sentito parlare del ponte laterale. Il ponte laterale, conosciuto anche con il nome di ponte lato, fa parte di quella serie di esercizi classici e a corpo libero, che hanno lo scopo...
Fitness

Esercizio: allungamento della schiena

La schiena è una delle parti più importanti del corpo umano, permette la torsione e il piegamento del busto e inoltre partecipa attivamente alla corretta postura. Proprio a causa dell'elevato numero di movimenti in cui essa è coinvolta, la schiena...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.