Errori da evitare durante una seduta di fisioterapia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

A seguito di un incidente che ha messo a rischio la nostra incolumità fisica, o per fare fronte ad alcuni disturbi motori di varia natura, si intraprende un lungo cammino di fisioterapia, pronto a restituirci, seduta dopo seduta, il tanto desiderato benessere fisico. Tuttavia, per godere di tutti i benefici della terapia, è necessario evitare di commettere alcuni errori. Andiamo a vedere quali.

26

Tendere troppo i muscoli

L'idea che senza sofferenza non possa esserci un vero risultato è ancora frequente nella mente di molti pazienti, ma in realtà si tratta di un approccio che può condurre a diversi problemi. Il ragionamento è apparentemente logico: se si tendono i muscoli il più possibile durante una seduta di fisioterapia, si otterranno maggiori benefici. Tuttavia, questo non è assolutamente vero. Spingere se stessi e i propri muscoli oltre i limiti può portare a una lunga serie di problemi. Tra quelli più comuni c'è sicuramente la lesione ai tessuti, con un rischio generale di aggravare la condizione iniziale. Alcune sedute possono essere accompagnate o seguite da massaggi per allentare tendini e articolazioni. Quando ci si confronta con la terapia fisica, è preferibile eseguire gli esercizi in maniera tale che conducano appena alla soglia di disagio. Se state provando dolore, è perché siete arrivati al limite.

36

Non prestare attenzione alla tecnica

Un esercizio fatto in modo errato può essere doloroso e causare più male che bene, anche se praticato a un livello moderato di sforzo. Bisogna inoltre ricordarsi che ogni esercizio ha la sua propria tecnica e che sarà il fisioterapista a indicarla accuratamente. Ad esempio, durante gli esercizi che riguardano i bicipiti e includono l'utilizzo dei pesi, ci si dovrebbe concentrare sul portare il peso molto lentamente fino alla propria spalla, fino a quando lo si dovrà nuovamente abbassare con altrettanta lentezza per farlo giungere al punto di partenza. Ondeggiare il peso avanti e indietro, senza preoccuparsi della tecnica e dei tempi, danneggerà il muscolo. In definitiva, un movimento lento è particolarmente importante quando si eseguono gli esercizi con i pesi, ma ciò non è altrettanto vero per altre tipologie di esercizi. Prestate quindi particolare attenzione alle tecniche richieste.

Continua la lettura
46

Non lavorare abbastanza

Non impegnarsi abbastanza durante le sedute può mettere a rischio i propri obiettivi terapeutici. Molti pazienti non sono convinti che la terapia fisica migliorerà la loro condizione, e questo finisce per spingerli a praticare un impegno minimo. Di fronte a stretching, esercizi cardiovascolari o sollevamento pesi, alcuni pazienti decidono di adottare un comportamento disinteressato o lascivo. Questo approccio può causare danni per diversi motivi, sia perché la terapia fisica non sarà efficace se non si svolgono i trattamenti al massimo delle proprie capacità, sia perché probabilmente si finirà per ignorare la scaletta imposta dal fisioterapista.

56

Essere incostanti

La costanza è la tecnica migliore da adottare per permettere al trattamento fisioterapeutico di dare i suoi frutti. Se non si frequentano gli appuntamenti e non si svolgono gli esercizi con costanza, sarà impossibile vedere reali miglioramenti fisici. Idealmente, si dovrebbe frequentare la terapia fisica almeno una volta alla settimana, ma molti dei benefici fisici si vedranno soltanto praticando gli esercizi più di due volte a settimana. Se si è veramente interessati a migliorare la propria salute, è possibile eseguire gli esercizi a casa per rafforzare costanza e interesse nei confronti del programma di terapia fisica.

66

Trattenere il respiro durante lo sforzo

Sfortunatamente, quella di trattenere il respiro durante uno sforzo fisico è senza dubbio una delle pratiche più comuni. In particolare durante le tecniche di stretching indicate dal fisioterapista, trattenere il respiro significa ridurre la flessibilità dei muscoli, che invece di tirarsi e distendersi finiscono inesorabilmente per irrigidirsi, mettendo a repentaglio l'intera procedura. Durante la seduta di fisioterapia, dovete dunque concedere molta attenzione alla vostra respirazione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

10 trucchi per catturare l'attenzione durante una conversazione

Molti vogliono essere al centro dell'attenzione durante le conversazioni. Ma non è sempre così facile mantenere l'attenzione degli altri su di noi. Infatti servono certi requisiti ed effettuare certe mosse per tirare avanti un discorso non facendo distogliere...
Psicologia

5 metodi per calmarsi durante una lite

Sarà capitato praticamente a tutti di litigare con un amico, con il proprio partner o con un genitore. E molto probabilmente chiunque ha già sperimentato la difficoltà a ritrovare la calma e a concludere serenamente la discussione. Si finisce sempre...
Psicologia

Le 10 cose più stressanti durante le feste

Tanti mesi di lavoro e studio procurano a chiunque un' estrema stanchezza che, conseguenzialmente fornisce malesseri fisici e psichici che devono essere, assolutamente eliminati, anche tramite una semplice vacanza, per ricaricare la mente e il corpo e,...
Psicologia

Come gestire la rabbia durante una discussione

Nei rapporti umani affrontare qualche discussione è normale. Ogni individuo è diverso l'uno dall'altro e questo porta a occasionali malintesi. Per amici di vecchia data è tutto più facile da gestire. Anche quando molto diversi, due amici sanno comprendere...
Psicologia

10 cose di cui potresti pentirti durante la vita

A voi che state leggendo, che siate giovani o che non lo siate, ci sono stati sicuramente quei momenti in cui vi siete fermati a pensare: e se fosse andata diversamente? Ci sono tanti motivi per cui una persona potrebbe pentirsi delle cose che ha fatto...
Psicologia

10 errori da evitare quando si inizia una relazione

Chissà perché ci sentiamo incompleti da soli e dobbiamo necessariamente trovare la nostra anima gemella per sentirci felici. Sarà vera la storia delle due metà della mela di Platone? Originariamente unite e destinate ad incontrarsi? Chissà? Fatto...
Psicologia

I peggiori errori del linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo appartiene a quella sfera della comunicazione definita 'non verbale'. Ciò significa che esso non riguarda l'aspetto semantico del messaggio e del significato delle parole, bensì pone attenzione sulla comunicazione non parlata....
Psicologia

I 10 errori da evitare in una relazione

Durante una relazione amorosa sono molteplici gli ostacoli che vi si pongono davanti, sono molte le coppie che si lasciano per problemi grossolani. All'interno di una relazione è bene conoscere alcuni aspetti perché questa vada nel verso giusto. Oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.