Counseling: le maggiori difficoltà agli inizi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ognuno di noi ha sofferto per diverse ragioni: relazionali, situazioni di vita, condizioni di cambiamento indesiderato, non accettazione della realtà circostante, tutte situazioni nelle quali ci ritroviamo talvolta deboli nell'individuare la strada migliore e la scelta migliore per poter proseguire serenamente questo cammino della vita. Ci dovremo rivolgere ad un counselor: non uno psichiatra, nè uno psicoterapeuta, nè un professionista "invadente", ma una persona che ha a che fare con gente con problemi psicologici ed emotivi NON patologici. Quindi diciamo che si tratta di una persona competente di materie di vita che ha il compito di suggerire diverse vie per poter arrivare alla stessa destinazione. Guarderemo insieme le maggiori difficoltà agli inizi del counseling.

26

Trovare il proprio equilibrio

Per poter fare il counselor, oltre le basi di psicologia ed un po' di filosofia, occorre aver trascorso un periodo per trovare il proprio equilibrio tramite il cambiamento che porta sempre alla sofferenza. Quindi è utile trovare, prima di aiutare gli altri, un proprio equilibrio emotivo e sentimentale ed essere abbastanza forte da poter suggerire agli altri diverse prospettive da poter prendere in considerazione per uscire dal loro tunnel. Trovare le vie d'uscita giuste, è questo il mestiere del counselor.

36

Conoscere se stessi e diventare counselor

Diventare counselor non comporta alcun percorso istruttivo obbligatorio ma sicuramente aiuta moltissimo un alto grado di conoscenza di se stessi e del mondo circostante. Inoltre, studi in psicologia e filosofia come dicevamo aiutano in modo più professionale chi vuole intraprendere questa professione che è indicato non solo a psicologi, psichiatri, psicoterapeuti, ma anche a tutti coloro che devono affrontare problemi della società, di un gruppo di persone, lavori sociali, insegnanti, pedagogisti, infermieri, assistenti sociali, ecc. Aiuta moltissimo la proprio predisposizione all'ascolto degli altri come vedremo più avanti.

Continua la lettura
46

Saper analizzare le situazioni circostanti

Altra dote fondamentale è saper essere obiettivi e analizzare l'ambiente e le situazioni circostanti in modo da analizzarne le forme, individuare il problema e cercare diverse alternative di risoluzione dei problemi. Quindi una sensibilità un po' fuori dal comune che aiuterà ad esercitare questa professione con successo. Che sia richiesto un aiuto di orientamento riguardo una scelta oppure orientamento riguardo una decisione comportamentale da prendere, importante avere l'occhio attento.

56

Saper ascoltare

L'ascolto implica il silenzio profondo, il tempo disponibile da poter dare alla persona ed ai suoi problemi, e la concentrazione volta al proprio paziente circa problemi più o meno gravi. Di solito la seduta con un counselor è di breve durata e non implica molti incontri o molto impegno poiché il problema si dovrebbe risolvere in poche sedute. Se il problema del paziente sussiste evidentemente il vostro supporto non è sufficiente e dovrebbe andar a farsi visitare da un altro specialista più indirizzato al proprio problema.

66

Saper accettare e far accettare

Una condizione fondamentale per poter passare avanti è capire bene la situazione del paziente tramite l'ascolto, dopodiché individuare tramite processi diversi il problema di fondo, slegarlo, far accettare il problema principale al paziente, quindi trovare insieme le diverse strade da seguire nella vita, far capire che vi sono diverse opzioni aiuterà molto il paziente a sentirsi libero. Far accettare la condizione in cui si trova od è costretto a trovarsi per poter andare avanti senza rimorsi più serenamente.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come essere forti nelle difficoltà

La vita ci mette davanti ogni giorno difficoltà e ostacoli da superare. Alti e bassi sono all'ordine del giorno. Ma ciò spesso ci spiazza e ci spaventa. Questo perché quando ci troviamo completamente immersi dalle difficoltà, non riusciamo a ricordarci...
Psicologia

5 consigli per affrontare le difficoltà

Nella vita di qualsiasi individuo può presentarsi un momento buio, quando tutto sembra andar male e niente è come desideriamo. In tali momenti è facile cadere in depressione, sentendosi impotenti di fronte alle difficoltà. Tuttavia è proprio in...
Psicologia

Come capire se tuo figlio ha difficoltà di apprendimento

Sempre più spesso i genitori di bambini che iniziano il loro percorso verso l'apprendimento della lettura e della scrittura si sentono dire dagli insegnanti "ma non è che tuo figlio è dislessico?". Questo può generare timore nei genitori che loro...
Psicologia

Le maggiori paure degli adulti

Il fatto di essere emancipati, indipendenti, con una famiglia alle spalle non ci rende esenti dal provare paura. È nella natura umana avvertire il senso del pericolo e per questo aver paura.Esistono, però, fobie che mettono in discussione il nostro...
Psicologia

Stress da lavoro: 5 consigli per superarlo

È importante sicuramente andare al lavoro con lo spirito giusto, per non ritrovarsi ad essere pieni di ansia, di stress e di pensieri negativi che riguardano il vostro lavoro. Sicuramente non è assolutamente facile trovare un lavoro adatto ad ogni persona,...
Psicologia

Stress: le più importanti cause

Lo stress può essere definito come una condizione aspecifica in cui il nostro organismo viene a trovarsi quando deve adattarsi a situazioni imposti dall'ambiente, ovvero come un insieme di reazioni che mettiamo in atto di fronte a delle prove o a cambiamenti....
Psicologia

10 errori da evitare quando si inizia una relazione

Chissà perché ci sentiamo incompleti da soli e dobbiamo necessariamente trovare la nostra anima gemella per sentirci felici. Sarà vera la storia delle due metà della mela di Platone? Originariamente unite e destinate ad incontrarsi? Chissà? Fatto...
Psicologia

Come riconoscere l'ansia da separazione dei bambini

Quando le principali figure di accudimento, specie la madre, si allontanano dal bambino, può spesso capitare che il piccolo manifesti una reazione di spavento o di protesta. L'ansia da separazione compare in genere verso gli otto mesi di vita, ma è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.