Counseling: le maggiori difficoltà agli inizi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ognuno di noi ha sofferto per diverse ragioni: relazionali, situazioni di vita, condizioni di cambiamento indesiderato, non accettazione della realtà circostante, tutte situazioni nelle quali ci ritroviamo talvolta deboli nell'individuare la strada migliore e la scelta migliore per poter proseguire serenamente questo cammino della vita. Ci dovremo rivolgere ad un counselor: non uno psichiatra, nè uno psicoterapeuta, nè un professionista "invadente", ma una persona che ha a che fare con gente con problemi psicologici ed emotivi NON patologici. Quindi diciamo che si tratta di una persona competente di materie di vita che ha il compito di suggerire diverse vie per poter arrivare alla stessa destinazione. Guarderemo insieme le maggiori difficoltà agli inizi del counseling.

26

Trovare il proprio equilibrio

Per poter fare il counselor, oltre le basi di psicologia ed un po' di filosofia, occorre aver trascorso un periodo per trovare il proprio equilibrio tramite il cambiamento che porta sempre alla sofferenza. Quindi è utile trovare, prima di aiutare gli altri, un proprio equilibrio emotivo e sentimentale ed essere abbastanza forte da poter suggerire agli altri diverse prospettive da poter prendere in considerazione per uscire dal loro tunnel. Trovare le vie d'uscita giuste, è questo il mestiere del counselor.

36

Conoscere se stessi e diventare counselor

Diventare counselor non comporta alcun percorso istruttivo obbligatorio ma sicuramente aiuta moltissimo un alto grado di conoscenza di se stessi e del mondo circostante. Inoltre, studi in psicologia e filosofia come dicevamo aiutano in modo più professionale chi vuole intraprendere questa professione che è indicato non solo a psicologi, psichiatri, psicoterapeuti, ma anche a tutti coloro che devono affrontare problemi della società, di un gruppo di persone, lavori sociali, insegnanti, pedagogisti, infermieri, assistenti sociali, ecc. Aiuta moltissimo la proprio predisposizione all'ascolto degli altri come vedremo più avanti.

Continua la lettura
46

Saper analizzare le situazioni circostanti

Altra dote fondamentale è saper essere obiettivi e analizzare l'ambiente e le situazioni circostanti in modo da analizzarne le forme, individuare il problema e cercare diverse alternative di risoluzione dei problemi. Quindi una sensibilità un po' fuori dal comune che aiuterà ad esercitare questa professione con successo. Che sia richiesto un aiuto di orientamento riguardo una scelta oppure orientamento riguardo una decisione comportamentale da prendere, importante avere l'occhio attento.

56

Saper ascoltare

L'ascolto implica il silenzio profondo, il tempo disponibile da poter dare alla persona ed ai suoi problemi, e la concentrazione volta al proprio paziente circa problemi più o meno gravi. Di solito la seduta con un counselor è di breve durata e non implica molti incontri o molto impegno poiché il problema si dovrebbe risolvere in poche sedute. Se il problema del paziente sussiste evidentemente il vostro supporto non è sufficiente e dovrebbe andar a farsi visitare da un altro specialista più indirizzato al proprio problema.

66

Saper accettare e far accettare

Una condizione fondamentale per poter passare avanti è capire bene la situazione del paziente tramite l'ascolto, dopodiché individuare tramite processi diversi il problema di fondo, slegarlo, far accettare il problema principale al paziente, quindi trovare insieme le diverse strade da seguire nella vita, far capire che vi sono diverse opzioni aiuterà molto il paziente a sentirsi libero. Far accettare la condizione in cui si trova od è costretto a trovarsi per poter andare avanti senza rimorsi più serenamente.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sessualità

Come liberarsi delle inibizioni sessuali

Il sesso è ancora considerato nella nostra società un tabù, qualcosa da nascondere o, al massimo, di cui parlare sottovoce. Sono pochi i genitori ad affrontare l'argomento con i figli e viceversa; con gli amici la situazione non cambia. Si può fare...
Psicologia

Come delineare un profilo psicologico

La psicologia è una materia piuttosto vasta ed affascinante che comprende diversi rami e conoscenze della mente umana, ed attraverso la quale è possibile delineare il quadro psicologico di ogni individuo. Essendo una materia complessa e piuttosto difficile...
Psicologia

Freud e la psicoanalisi

Di psicologi dall'inizio del secolo se ne sono susseguiti moltissimi, ma quello che rimarrà come il precursore della psicoanalisi è senza ombra di dubbio Sigmund Freud. Sigmund Freud nasce a Moravia nel 1856, è il padre della Psicoanalisi che ha inizio...
Psicologia

Come gestire il controtransfert

Il controtransfert è un fenomeno che non ha ancora una definizione precisa in quanto non è stato ancora stabilito quale sia il suo reale effetto all'interno di una relazione medico-paziente. Alcune scuole di pensiero lo considerano come un fenomeno...
Psicologia

Come sottoporsi all'ipnosi regressiva

Durante la vita, potrebbe capitare che un evento determinato, che di frequenza non è un evento positivo totalmente, e possa far riemergere dei malesseri che sono personali della persona stessa umana. Molte volte non si possono sopportare i malesseri...
Fitness

Errori da non commettere se inizi ginnastica artistica

La ginnastica artistica è una disciplina individuale sia femminile che maschile. Essa si basa molto sulla forza dell' atleta e sulla coordinazione dei diversi movimenti. Ogni esercizio va eseguito seguendo movimenti precisi e quando si intraprende...
Psicologia

Come interpretare test di Rorschach

Il test di Rorschach generalmente viene utilizzato in psicologia come strumento di indagine della personalità. Si tratta di un test cosiddetto "proiettivo", il cui scopo è quello di far affiorare eventuali emozioni inconsce o conflitti interiori del...
Psicologia

Ipnosi regressiva: come funziona

L'ipnosi regressiva è una terapia psicologica che viene condotta da persone esperte e qualificate. Il suo principale scopo è quello di risolvere dei problemi di cui il paziente soffre. Bisogna però chiarire bene cosa si intende per ipnosi regressiva...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.