Cosa mangiare dopo un allenamento intenso

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi fa attività fisica frequente deve tenere sotto controllo anche l'alimentazione. Gli sportivi conoscono l'importanza di alimentarsi in modo corretto sia prima che dopo un allenamento intenso. Quando si fanno degli sforzi fisici molto intensi il corpo brucia calorie ed energie che bisogna recuperare. Ecco perché è necessario scegliere con cura cosa mangiare in modo da reintegrare tutte le sostanze perse. Dopo un allenamento intenso si possono consumare diversi cibi purché siano proteici ed energetici. Vediamo quali sono i migliori e come combinarli correttamente.

26

Frutta secca

Un'ottima cosa da mangiare dopo un allenamento intenso è la frutta secca. Essa è ricca di tutte le sostanze di cui uno sportivo ha bisogno. Tra queste ci sono le fibre, le vitamine e i grassi essenziali. Dopo l'allenamento intenso basta consumare una manciata di noci, mandorle o pinoli. Questo basta a garantire l'energia necessaria a recuperare lo sforzo. Altra frutta secca indispensabile sono i pistacchi, l'uva passa e in generale la frutta a guscio. Se consumata regolarmente previene la stanchezza e l'indebolimento del corpo.

36

Riso e patate

Chi non sa cosa mangiare dopo un allenamento intenso può consumare un piatto a base di riso e patate. I carboidrati sono fondamentali per il corretto funzionamento dell'organismo e dopo uno sforzo fisico. Bisogna però scegliere dei carboidrati semplici come il riso e le patate. Entrambi vanno bolliti e consumati senza condimenti pesanti. Basta infatti un filo d'olio messo a crudo per ottenere un piatto sostanzioso e completo. Per variare si può provare un riso diverso come il riso venere o quello rosso. Queste varietà sono molto aromatiche e quindi anche più saporite di quello classico.

Continua la lettura
46

Frutta e frullati

Dopo l'allenamento intenso si dovrebbe consumare una buona dose di frutta fresca. È da preferire ovviamente la frutta che contiene la maggior quantità di zuccheri come ad esempio i fichi e le banane. In alternativa vanno bene anche le pere e mele. Scegliere sempre della frutta di stagione molto matura. Si possono combinare anche diversi tipi di frutti d esempio preparando un frullato in casa. A questo si possono aggiungere anche dei semi oleosi come semi di lino o di girasole. È consigliato sempre tritarli per assimilare meglio le sostanze nutritive.

56

Yogurt o formaggio magro

Un altra fonte proteica utile dopo un allenamento intenso è lo yogurt. Anche in questo caso bisogna scegliere possibilmente dei prodotti magri a cui si possono aggiungere dei semi. Per aumentare l'effetto proteico si può unire allo yogurt un cucchiaino di spirulina in polvere che contiene anche buone dosi di ferro e di sali minerali. Quest'alga si trova facilmente nelle erboristerie oppure online ed è ottima dopo un allenamento duro ed intenso. In alternativa si può consumare una piccola dose di formaggio magro o dell'albume di uovo. Quest'ultimo si trova già pronto nei banchi frigo dei supermercati. Chi segue un allenamento intenso dovrebbe consumarlo regolarmente.

66

Tonno o carni magre

Chi non vuole rinunciare alla carne o al pesce può fare uno spuntino con del tonno in scatola a naturale o un affettato magro. Questi alimenti sono proteici e apportano pochi grassi. Per quanto riguarda la carne è bene preferire quella bianca come un petto di pollo. Ovviamente la cottura deve essere al vapore. Tra gli affettati da preferire c'è la bresaola o la fesa di tacchino. Questi sono anche poco salati e meno dannosi. Si possono accompagnare ad un panino integrale aggiungendo qualche fettina di formaggio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

I vantaggi della colazione proteica

La colazione proteica, un tipo di colazione che ogni atleta, o comunque ogni persona che pratica sport dovrebbe fare, i vantaggi sono molteplici. Le proteine sono molto importanti per il nostro corpo, sono formate da amminoacidi, gli amminoacidi essenziali...
Alimentazione

Proteine: le 10 fonti più economiche

Tutti coloro che si approcciano al Fitness o al BodyBuilding si trovano prima o poi a fare i conti con le finanze. Infatti, come è ben noto, spesso i cibi proteici (carne, pesce, formaggi, etc..) sono costosi. Tuttavia sono sani e risultano indispensabili...
Alimentazione

Carboidrati: regole per non ingrassare

Un'alimentazione sana ed equilibrata mantiene in salute ed in perfetta forma l'organismo. La dieta mediterranea è ricca e salubre. Suggerisce un fabbisogno giornaliero di carboidrati al 50%. Pane, pasta, patate non vanno dunque sospesi. Eliminare queste...
Fitness

L'alimentazione corretta per chi va in palestra

L'alimentazione, insieme a riposo ed allenamento, è uno dei fattori principali da tenere in considerazione da chi desidera migliorare la propria forma fisica e condurre uno stile di vita sano ed attivo. Praticare costantemente attività fisica, almeno...
Alimentazione

Come fare una colazione proteica

Tra tutti i pasti della giornata la colazione è senz'altro il più importante: essa infatti permette di acquisire le giuste calorie al nostro corpo dopo un lungo periodo di digiuno dovuto al sonno.Pensateci: supponendo di aver consumato la cena tra le...
Alimentazione

5 caratteristiche della dieta tisanoreica

Avete problemi di peso e dovete perdere qualche chilo di troppo? La dieta Tisanoreica fa proprio al caso vostro. La peculiarità di questo regime dietetico è il basso contenuto di carboidrati, quindi un conseguente aumento dei contenuti proteici, che...
Alimentazione

I 10 piatti meno calorici in assoluto

Siamo finalmente in estate e, complice il caldo, potremmo avere qualche fase di inappetenza. Mangiare qualcosa di pesante e troppo grasso non sembra particolarmente invitante. Fortunatamente esistono molti piatti ipocalorici e facili da realizzare. Nei...
Alimentazione

Come dimagrire con i legumi

Raggiungere, e mantenere, il peso forma significa soprattutto stare bene con sé stessi e in salute. A volte non è semplice perseguire questo obiettivo, e si cercano soluzioni più o meno efficaci per dimagrire, possibilmente in fretta, e senza cambiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.