Controindicazioni del tè nero

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

A chi non piace il tè? Ce n'è di tutti i tipo, dal classico inglese a quello verde, quello con limone o a pesca, ma uno dei più buoni è sicuramente il tè nero. Ha sicuramente moltissimi effetti benefici, tra cui lo stimolo della diuresi e la capacità di limitare il colesterolo. Addirittura potrebbe usarsi anche per cura dei capelli e della pelle. Eppure, ci sono anche delle controindicazioni che vi elencheremo di seguito. Badate bene, tali effetti sono da ritenersi possibili solo in caso di uso di grandi dosi di tè nero.

26

Effetto astringente

Avviene un po' per tutti i tè, dunque anche il tè nero. La presenza dei tannini nel tè può non essere indicata a chi già soffre di stitichezza, e può inoltre creare problemi di digestione o di colite. Può davvero diventare difficile evacuare feci se se ne fa un uso eccessivo.

36

Effetto ferro basso

Bere troppo tè nero può limitare l'assorbimento di ferro, infatti se ne consiglia anche l'utilizzo alle donne in gravidanza. Dunque non è adatto assolutamente a tutti coloro che soffrono di anemia, e soprattutto si consiglia di bere il tè nero lontano dai pasti.

Continua la lettura
46

Effetto eccitante

Naturalmente, il tè ha un effetto eccitante minore rispetto al caffè, ma comunque contiene teina e caffeina e può andare ad intaccare il sistema nervoso. Si parla naturalmente di più un litro al giorno di tè nero, ma comunque consumare questa caffeina in tali quantità può portare a nervosismo, mal di testa, mancanza di sonno, inappetenza, mal di stomaco, nausea confusione. È sconsigliatissimo ai bambini, e soprattutto può perfino creare dipendenza.

56

Effetto demineralizzante

È vero che ha un effetto diuretico, ma il fatto che spinge a urinare spesso può anche significare la mancanza e la perdita di elettroliti da integrare assolutamente con una buona dieta. Non bisogna pensare che l'assunzione di tè faccia dimagrire per qualche miracolo, semplicemente depura l'organismo e aiuta la diuresi, ma troppe quantità possono creare problemi.

66

Effetto farmaci

Non si può, generalmente, senza un aiuto del medico, mischiare il tè all'uso di altri integratori. Alcuni farmaci infatti permettono alla caffeina di restare in circolo per troppo tempo, creando alcuni problemi come il battito cardiaco irregolare. Se si assumono farmaci, è sempre meglio verificare che effetti si possono avere nel mischiarli al tè. La caffeina ma anche l'efedra possono creare nervosismo e aumento della pressione sanguigna, per cui guardate bene. Tutto questo, ripetiamo, solamente se parliamo di grandi quantità di tè ingerite. Gli effetti collaterali sono molti rari!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Controindicazioni di alcune piante medicinali

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di piante e, nello specifico, lo faremo trattando la tematica delle piante aventi delle funzioni curative. Infatti, andremo a spiegarvi in pochi passi quali siano le controindicazioni di alcune piante...
Rimedi Naturali

Carbone vegetale: usi e controindicazioni

Il carbone vegetale è un particolarissimo prodotto ottenuto attraverso una serie di passaggi e trattamenti gli conferiscono una elevata porosità, fragilità e leggerezza. Per ottenere questa polvere si utilizza la tecnica della distillazione secca,...
Rimedi Naturali

Sambuco: proprietà e controindicazioni

Il sambuco è un arbusto spontaneo. Popola prevalentemente le zone boschive, montane e campestri di Europa, Africa ed Asia. Raggiunge i 4-5 metri di altezza; ha grossi rami, foglie imparipennate ed appuntite. I piccoli fiori bianchi sbocciano in primavera....
Alimentazione

Latte di soia: proprietà e controindicazioni

La nostra alimentazione, viene sempre più spesso arricchita da nuovi prodotti e alimenti importati da altri continenti. Chi per curiosità, per necessità o per scelta si è avvicinato alle alternative del comune latte vaccino. Tra le varianti troviamo...
Rimedi Naturali

Aloe vera: benefici e controindicazioni

L'aloe vera (aloe barbadensis miller) è una pianta originaria dell'Africa Centrale ricca di succo, di colore verde e dal portamento arbustivo. Anche Ippocrate, un famoso medico greco, nei suoi trattati ne esaltava le proprietà antiinfiammatorie, rigeneranti,...
Rimedi Naturali

Pappa reale: le controindicazioni

Con il termine pappa reale s'intende una secrezione prodotta da specifiche ghiandoledelle api operaie, viene infatti utilizzata da queste ultime come vero e proprio nutrimento per le larve e per l'ape regina, nel primo caso soltanto per tre giorni, nel...
Alimentazione

Carne rossa: proprietà e controindicazioni

La carne rossa rappresenta, da sempre, uno dei componenti fondamentali della piramide alimentare, dal momento che si tratta di un cibo abbastanza completo e molto nutriente, considerato il simbolo per eccellenza del benessere alimentare. Tuttavia nei...
Alimentazione

Controindicazioni del miele

Il miele è un alimento ricco di sostanze nutritive. È costituito per la maggior parte da zuccheri come il glucosio, il fruttosio e maltosio, ma contiene anche tanti sali minerali, ferro, fosforo, magnesio e calcio, una percentuale di vitamine, acqua,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.