Come utilizzare le proprietà del ginepro rosso

Tramite: O2O 22/09/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il ginepro rosso è un arbusto sempreverde con foglie aghiformi e pungenti, alto da 1 metro ai 10 metri.
Sull? ascella delle foglie e sulle varie piante crescono fiori giallini, molto piccoli, a grappoli.
La fioritura avviene tra aprile e maggio.
I frutti (o bacche di ginepro) hanno una forma arrotondata, sono carnosi.
Inizialmente sono verdi, e nel giro di due anni diventano viola scuro: solo allora sono commestibili.
Le bacche restano appese al cespuglio per due o tre anni tanto che convivono bacche acerbe verdi e bacche mature.
La raccolta delle bacche avviene in autunno a completa maturazione quando assumono il caratteristico colore scuro.
Dopo questa breve introduzione, diamo dunque il via al primo passo di questa guida su come utilizzare le proprietà del ginepro rosso.

25

Occorrente

  • Fiori, frutti e olio essenziale di Ginepro rosso
35

Utilizzare il ginepro in fitoterapia

L'aroma acre delle bacche è inconfondibile e viene dal nome latino "juneprus" che stigmatizza il suo sapore tipico. Il ginepro rosso si usa sia in cucina che in fitoterapia; le sue essenze aromatiche sono molto utilizzate per insaporire arrosti di carni o altre pietanze ma anche per preparare liquori come il gin.
In fitoterapia le bacche e i giovani getti si assumono o fresche o sotto forma di infuso e decotto. - - L?infuso si prepara aggiungendo 15 grammi di bacche in acqua bollente: la dose consigliata è di 3, 5 tazze al giorno per ottenere effetti diuretici.
- Il decotto invece facilita la digestione, ma si consiglia di assumerlo sotto consiglio specialistico poiché potrebbe danneggiare i reni.
- Aggiunto alla vasca da bagno ha un effetto rinfrescante e tonificante.
- Le bacche fresche (5 al giorno) si usano:
per stimolare l?appetito;
per i problemi digestivi;
per l?alito pesante;
per le afte.

45

Utilizzare il ginepro per i reumatismi

- Per eliminare i liquidi sottocutanei si usa il vino di ginepro o tintura vinosa che si ottiene facendo macerare per sei giorni 60 grammi di bacche schiacciate in un litro di vino bianco secco.
La dose consigliata è di 10 grammi due volte al giorno.
- In caso di reumatismi, calcoli, coliche si usano bacche fresche pestate e cotte nell? acqua. Poi si spremono in un sacchetto per raccoglierne il succo che va cotto in un recipiente fino a quando non diventa denso come il miele.
La dose consigliata è di un cucchiaino mattina e sera.

Continua la lettura
55

Fare attenzione alla specie di ginepro

Esiste anche lo sciroppo di ginepro da assumere in caso di artrite: la dose consigliata è da due a cinque cucchiai al giorno.
Con le bacche fresche schiacciate si possono fare anche degli impacchi esterni per lenire ferite ed eczemi.
Si può anche estrarre un unguento per la scabbia.
Il ginepro bruciato si usa anche come deodorante per ambienti. Fare attenzione che non tutte le bacche di ginepro sono commestibili.
Esiste una specie velenosa come il GINEPRO SABINA. Siamo giunti ormai a questo terzo ed ultimo passo di questa guida su come utilizzare le proprietà del ginepro rosso. Come visto bisogna stare molto attenti al tipo di utilizzo che si fa, in quanto una bacca la si può prendere per risolvere vari tipi di problemi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Le proprietà curative della curcuma

La curcuma (Curcuma Longa) è una pianta erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae. Raggiunge un'altezza massima di circa 1 metro e nasce spontaneamente in Asia meridionale, dall'India alla Malesia, in regioni a clima tropicale,...
Rimedi Naturali

Crescione: proprietà e usi

Il crescione d'acqua, nome scientifico Lepidium Sativium, è una pianta annuale facilmente coltivabile e utilizzata a scopo alimentare grazie al suo sapore gradevole, dai toni aciduli e piccanti. Appartiene alla famiglia delle Crocifere (cavoli, ravanelli,...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici delle bacche di biancospino

Originario dell'Europa settentrionale, il biancospino cresce in tutto il mondo. I suoi frutti a bacca rossa contengono molte sostanze potenti e appartengono alla stessa famiglia delle piante di mele e di rose, motivo per cui sono di colore rosso vivo....
Rimedi Naturali

Salgemma: proprietà e significato

Il salgemma corrisponde al comune sale da cucina che viene utilizzato quotidianamente per preparare i cibi. A differenza del sale marino, ottenuto lasciando evaporare l'acqua del mare, il salgemma è un sale di rocca, ottenibile mediante un delicato processo...
Rimedi Naturali

Cajeput: proprieta benefiche

Il cajeput è un olio essenziale che viene estratto da un albero chiamato "Melaleuca cajuputi", appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, conosciuto anche come legno bianco o albero del tè. L'albero di cajeput è originario della pianura costiera della...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dello sciroppo d'agave

Lo sciroppo di agave è un'alternativa naturale agli zuccheri raffinati e ai dolcificanti artificiali. Questa miscela simile al miele proviene dalle foglie dell'agave blu, una pianta succulenta ampiamente coltivata in Messico. Con la sua consistenza sottile...
Rimedi Naturali

Olio essenziale di lavandino: proprietà e benefici

La natura offre la possibilità di utilizzare nella propria quotidianità tantissimi rimedi a basso costo per i piccoli e grandi disturbi legati all'organismo. Al tempo stesso, sempre dalla natura, abbiamo a nostra disposizione dei metodi più efficaci...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà del bicarbonato

Il bicarbonato di sodio, o baking soda, è un sale fino, bianco, inodore, solubile, non infiammabile che si presta a diversi utilizzi. Venne scoperto nel XVIII secolo, negli anni di Lavoiser. Presente in natura, si ottiene anche artificialmente dalla...