Come utilizzare il corbezzolo in fitoterapia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il corbezzolo nell'antichità veniva chiamato Arbutus: si tratta di una denominazione attribuita da Virgilio, che significa albero o arbusto per antonomasia; il nome deriva anche dal celtico, che significa aspro e Butus, cioè un cespuglio aspro, allusivo al sapore dei frutti. Questa pianta nasce e cresce spontaneamente in diversi ambienti, senza molti problemi, grazie all'adattamento alle diverse situazioni climatiche, anche se la zona dove attecchisce maggiormente è dove vi è un clima più mite. È dotato di proprietà astringenti, antiinfiammatorie. Inoltre, grazie al sinergismo con le vitamine e gli antiossidanti, riduce l'aggregazione piastrinica e favorisce la diminuzione della pressione arteriosa. Sono tanti i prodotti a base di corbezzolo che si possono utilizzare in fitoterapia per le loro proprietà e nei passaggi seguenti vedremo come procedere per sfruttare al meglio le proprietà di questo frutto.

27

Occorrente

  • le foglie
  • la radice
37

Il primo metodo con cui possiamo utilizzare il corbezzolo è senza dubbio la preparazione di un infuso. Prendiamo un pentolino e facciamoci bollire 100 ml di acqua, quindi mettiamo il liquido in una tazza dove aggiungiamo 5 grammi di foglie sminuzzate e le lasciamo in infusione per 15 o 20 minuti. Una volta che sarà trascorso il tempo necessario, filtriamo servendoci di un colino e dolcifichiamo a piacere con il miele, oppure con lo zucchero. La tisana deve essere consumata o somministrata calda ed è molto utile nei casi in cui nelle persone siano presenti stati infiammatori delle vie urinarie, problemi di cistite, febbre e diarrea. Consumando una o due volte al giorno questo infuso si può godere di un'azione purificante, che in breve tempo è capace di attenuare l'infiammazione.

47

Un altro prodotto al corbezzolo, molto utile per disinfettare eventuali escoriazioni e ferite è possibile prepararlo servendosi di un decotto di foglie di corbezzolo: per la preparazione prendiamo un pentolino con 500 ml di acqua e 20 g di foglie di corbezzolo e facciamolo bollire per dieci minuti, quindi filtriamolo con un colino affinché le foglie vi rimangono sulle maglie della retina e passi solo il liquido. Questo lo verseremo all'interno di una bottiglia di vetro e potremo conservarlo a lungo in un luogo fresco e asciutto. Possiamo adoperare il decotto come tonico per la pelle che, grazie alla presenza nel corbezzolo dei tannini, ha una funzione ad azione astringente; inoltre, come abbiamo detto possiede una spiccata azione disinfettante.

Continua la lettura
57

Infine, possiamo preparare un decotto di radice di corbezzolo, utile per chi soffre di reumatismi e disturbi circolatori. Per la preparazione poniamo in un recipiente 1 litro di acqua fredda e 40 g di radice e lasciamo macerare per una notte, quindi trasferiamo il tutto in pentola, riscaldiamo e lasciamo evaporare a fuoco lento, fino a ridurre di quasi della metà iniziale il liquido. Successivamente dobbiamo lasciar decantare per 15 minuti e, infine, si potrà procedere col filtrarlo con un colino. Consumiamo il decotto fino a 2 tazze al giorno: questo, come abbiamo già detto, si rivela essere particolarmente utile per contrastare i reumatismi e disturbi circolatori, come flebiti e vene varicose.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un consumo eccessivo di frutti di corbezzolo può causare stitichezza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Fitoterapia: 5 tisane per sentirsi meglio

Per fitoterapia intendiamo "la terapia delle piante", o meglio quegli estratti da piante naturali che aiutano a migliorare il nostro benessere. Le tisane hanno un ruolo importante nella determinazione della nostra salute, soprattutto per la prevenzione...
Rimedi Naturali

5 erbe per la prostatite

La prostatite è un disturbo che interessa un numero sempre più crescente di uomini, prevalentemente dai 45 anni in su, che può provocare dolori anche molto forti. Si tratta di un'infiammazione della ghiandola prostatica, che si ingrossa perché interessata...
Rimedi Naturali

5 proprietà del Mulla Mulla

Forse pochi riconoscono nelle piante, notevoli proprietà dal punto di vista della fitoterapia; infatti ce ne sono tantissime che stimolano il benessere del nostro corpo, utilizzandole sotto forma di estratti e creme. Tra queste troviamo un tipico fiore...
Rimedi Naturali

Come utilizzare le proprietà del ginepro rosso

Il ginepro rosso è un arbusto sempreverde con foglie aghiformi e pungenti, alto da 1 metro ai 10 metri.Sull’ ascella delle foglie e sulle varie piante crescono fiori giallini, molto piccoli, a grappoli.La fioritura avviene tra aprile e maggio. I frutti...
Rimedi Naturali

Come affrontare la pre-menopausa con i benefici delle piante

La menopausa è un periodo molto particolare nella vita di una donna. In genere è molto difficile da affrontare, si notano molti cambiamenti nel corpo e nella mente. Purtroppo questo periodo genera problematiche sia a livello psicologico che fisico,...
Rimedi Naturali

Proprietà medicinali del giglio

Per i disturbi del corpo o dell'organismo umano, non sempre occorrerà ricorrere alla medicina tradizionale: abbastanza spesso, la natura viene in ausilio con degli ottimi distillati e dei meravigliosi preparati dalle numerose qualità e proprietà benefiche....
Rimedi Naturali

Controindicazioni di alcune piante medicinali

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di piante e, nello specifico, lo faremo trattando la tematica delle piante aventi delle funzioni curative. Infatti, andremo a spiegarvi in pochi passi quali siano le controindicazioni di alcune piante...
Rimedi Naturali

Achillea: proprietà e benefici

L'Achillea millefolium cresce spontaneamente nei campi, nei boschi e sul ciglio delle strade di campagna, preferendo i terreni sabbiosi e leggeri: la propria fioritura, che avviene tra i mesi della stagione estiva e quelli autunnali, produce dei fiori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.