Come usare l'arnica

Tramite: O2O 24/04/2017
Difficoltà: media
14
Introduzione

L'arnica e i suoi estratti sono stati ampiamente impiegati nella medicina omeopatica come trattamento per l'acne, foruncoli, contusioni, distorsioni, eruzioni cutanee, dolori e ferite. I fiori e i rizomi sono le parti della pianta che sono utilizzate a tale scopo. Non sembrano invece esserci prove sufficienti per sostenere l'uso della pianta come agente anti-infiammatorio o analgesico e per prevenire l'ecchimosi. Ma ora vediamo come usare l'arnica.

24

Utilizzi

L'arnica è una pianta perenne che cresce fino ad un'altezza di mezzo metro, ha un colore giallo-arancio e fiori simili alle margherite. Cresce prevalentemente in Europa centrale e negli Stati Uniti occidentali e i suoi fiori vengono raccolti a fine estate ed essiccati per uso medicinale. L'arnica è utilizzata principalmente sotto forma di pomata, gel o crema, acquistabili in farmacia e in erboristeria e destinate ad un uso esterno. Vanno applicate delicatamente nella zona in cui si ha il disturbo, ripetendo questa operazione 2-3 volte al giorno. Data la sua efficacia sui tessuti che formano i muscoli e lo scheletro, l'arnica è particolarmente indicata nel caso di distorsioni, slogature, dolori muscolari ed articolari. Per aumentare l'efficacia del trattamento, è consigliabile conservare il contenitore del gel o della pomata nel frigorifero, in modo da applicarla quando è fredda.

34

Effetti collaterali

I principi attivi dell'arnica possono comportare anche alcuni effetti collaterali. In particolare, bisogna fare attenzione a non ingerire mai il contenuto del gel o delle pomate, in quanto sono realizzate esclusivamente per essere applicate localmente. Possono provocare una sensazione di nausea, cefalea, palpitazioni o gastriti, a seconda della quantità ingerita. Inoltre, l'arnica non deve essere mai applicata sulle ferite aperte per evitare irritazioni. Dal momento in cui appartiene alla famiglia delle Composite, alcuni soggetti potrebbero essere allergici alla pianta: in questi casi, l'utilizzo dell'arnica può comportare dermatiti da contatto, con la comparsa di piccole bolle sulla pelle.

Continua la lettura
44

Potere antinfiammatorio

Si può utilizzare l'arnica anche nel caso di traumi superficiali, che spesso comportano la comparsa di lividi: se si applica e si massaggia, in breve tempo si potrà osservare una diminuzione del dolore e la progressiva riduzione del livido stesso. La forza di questa pianta, in particolare il suo potere antinfiammatorio, può essere sfruttata per contrastare gli effetti di patologie anche più gravi, quali per esempio l'artrosi.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come realizzare in casa una crema di canfora

Il fai da te è sempre più utilizzato in casa, sia per abbattere i costi di gestione familiare che per avere la soddisfazione di poter creare qualcosa di produttivo con le proprie mani. Non solo mobili, decorazioni ed arredi fatti in casa ma anche tanti...
Rimedi Naturali

Antinfiammatori naturali per la tendinite

La tendinite è uno stato doloroso che si viene a causare quando un tendine viene lesionato. Il dolore provocato dalla tendinite si propaga per tutta l'articolazione provocando fastidio e dolore. Per curare la tendinite esistono moltissimi farmaci ma...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco di ricotta

Sembra assurdo ma la ricotta ha proprietà antinfiammatorie e non solo! Prima di tutto, bisogna sottolineare che la ricotta non è un formaggio ma un latticino, infatti per la sua produzione non vengono usate le proteine del latte, ma il siero ottenuto...
Rimedi Naturali

Consigli naturali contro la tendinite

La tendinite è un' infiammazione dei tendini, quel tessuto fibroso che lega i muscoli alle ossa. Le cause che la provocano sono molteplici, ma solitamente è dovuta a sforzi eccessivi in attività sportive o fisiche. Le parti del corpo nelle quali si...
Rimedi Naturali

Come curare le ragadi anali con rimedi naturali

Per lo più localizzate nella regione anale, le ragadi sono un'ulcerazione mucoepidermica longitudinale e di aspetto ovale, situate nella porzione più esterna del canale anale, sul fondo di una sua plicatura radiale. La sede più colpita è la parte...
Rimedi Naturali

Come far passare i crampi

I crampi sono una involontaria ed improvvisa contrazione di uno o più muscoli. Essi irrigidiscono i muscoli in maniera tale che spesso le fasce muscolari contratte si riescono a vedere. Generalmente i crampi colpiscono gli arti inferiori quali cosce,...