Come usare l'Agrimony

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'Agrimony, in italiano l'Agrimonia, è un genere di piante erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, dotate di piccoli fiori gialli. In Italia, è possibile trovare l'Agrimony in stato selvatico, lungo sentieri di montagna o ai margini di boschi o pascoli.
Fin dall'antichità, questa preziosa pianta è stata sfruttata per le sue diverse proprietà medicinali. Plinio il Vecchio, per esempio, la consigliava per curare alcune patologie del fegato. Suoi contemporanei ne consigliavano l'utilizzo per la guarigione della congiuntivite e di diverse malattie della pelle, riconoscendole qualità mediche paragonabili a quelle dell'odierno cortisone.
Se vi interessa conoscere nel dettaglio le qualità di questa esemplare pianta officinale, scopriamo dunque insieme come usare l'Agrimony.

27

Occorrente

  • Fiori freschi di Agrimonia (q.b.)
  • Fiori essiccati di Agrimonia (70 g)
  • Fiori essiccati di Parietaria (70 g)
  • Bollitore con acqua
37

Infuso antinfiammatorio

Per sfruttare le qualità antinfiammatorie dell'Agrimonia, è possibile realizzare un infuso per uso esterno. Il procedimento è molto semplice: consiste nel prendere circa 200 ml d'acqua e portarli a ebollizione in un pentolino; dopodiché spegnere il fuoco e lasciare in infusione per circa dieci minuti un cucchiaio di fiori di Agrimonia, precedentemente raccolti dalla sommità della pianta o acquistati in pratiche boccette in erboristeria. Quando l'infuso sarà diventato tiepido, potrà essere applicato con dell'ovatta sugli occhi infiammati (per esempio a causa di una congiuntivite), oppure potrà essere utilizzato per fare dei gargarismi contro il mal di gola.

47

Regolatore intestinale

L'infuso precedentemente descritto può essere anche utilizzato come regolatore intestinale. Basterà filtrare l'infuso di acqua e fiori di Agrimonia con un colino dalle maglie strette, e bere la tisana realizzata quando è ancora calda. Perché essa abbia un maggior effetto, è necessario che sia assunta lontano dai pasti, preferibilmente al mattino presto, per mettere in atto la sua azione astringente e analgesica, legata alla presenza delle vitamine B e K. Si tratta dunque di una tisana perfetta in caso di diarrea, colite o stomatite, per regolarizzare l'attività intestinale e mitigare i dolori. Inoltre, non sono da sottovalutare le preziose azioni diuretica e digestiva.

Continua la lettura
57

Tisana rilassante

Per realizzare una tisana rilassante, è necessario unire le qualità dell'Agrimonia con quelle della Parietaria, una preziosa pianta della famiglia delle Uritaceae. Unite 70 grammi di foglie essiccate di Agrimonia con 70 grammi di foglie essiccate di Parietaria (potete trovarle in erboristeria o nei supermercati) e lasciateli in infusione per 15 minuti in un litro d'acqua bollente. La tisana avrà un gusto leggermente amarognolo ma piacevole per molti palati. È particolarmente indicata per combattere momenti di ansia o paura, associati anche ad eventuali mal di testa, senza ricorrere ai medicinali. Tale tisana rilassante, infine, aiuta anche a contrastare i disturbi del fegato e a ridurre la glicemia: un vero toccasana!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non è consigliabile abusare di decotti a base di Agrimony, soprattutto in fase di gravidanza o allattamento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.