Come usare il varoma

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il varoma è il pratico ed estremamente funzionale accessorio in dotazione del Bimby, il celebre robot da cucina multifunzione in grado di rendere meno impegnativa l'esecuzione delle ricette più elaborate. Il varoma, lavabile in lavastoviglie e dall'ingombro piuttosto ridotto, garantisce un'ottimale cottura a vapore degli alimenti, dei quali preserva proprietà nutrizionali e caratteristiche organolettiche. Questa modalità di cottura, inoltre, permette di preparare pietanze dall'apporto calorico contenuto, dal momento che è possibile ottenere risultati ottimali senza l'aggiunta di olio e altre sostanze grasse. In più, chi si avvale di tale accessorio potrà ottimizzare il tempo speso dietro ai fornelli, cuocendo più pietanze contemporaneamente e con il boccale del robot in uso. In questa guida verrà indicato come usare al meglio il varoma e incantare i vostri commensali con pietanze leggere e digeribili ma incredibilmente buone.

25

La modalità di impiego del varoma è piuttosto simile a quella di una vaporiera. Per prima cosa, occorrerà versare del liquido come acqua o brodo all'interno del boccale badando bene di coprire completamente le lame con la sostanza liquida, al fine di preservare il motore da eventuali danneggiamenti. Inserito il cestello e richiuso il coperchio, impostate il Bimby a 10 minuti e selezionate la temperatura con velocità 1. Una volta rimosso il misurino collocate il varoma sul coperchio del boccale, avviate la cottura azionando la velocità 2 e la temperatura indicata sul display come varoma.

35

Nel disporre gli ingredienti nel recipiente del varoma evitate di coprirne tutte le fessure, in modo da consentire il passaggio del vapore e garantirvi una cottura uniforme degli alimenti. Non dimenticate che, per non disperdere il vapore e compromettere così la buona riuscita della preparazione, è fondamentale adoperare sempre il coperchio. Chiaramente, dovrete tenere presente che i tempi di cottura variano in base alla tipologia degli alimenti e alla loro quantità.

Continua la lettura
45

Se intendete sfruttare appieno il vostro robot da cucina con cotture multiple, è preferibile collocare nello strato inferiore gli ingredienti che necessitano di tempi di cottura maggiori. Per evitare la contaminazione di sapori, del tutto possibile se si ricorre al varoma per preparazioni differenti e simultanee, un suggerimento che potrebbe tornarvi utile è quello di stendere sul fondo del vassoio della carta forno, precedentemente inumidita e strizzata.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Le migliori pietanze autunnali

L'autunno è la stagione che segna il passaggio dal caldo dell'estate al freddo dell'inverno. Per questo motivo, è importante scegliere le giuste pietanze composte soprattutto da frutta e verdura, che sono ricche di sostanze fitochimiche in grado di...
Rimedi Naturali

Come fare degli impacchi a base di erbe

Gli impacchi a base di erbe sono degli antichi rimedi popolari che racchiudono un patrimonio sospeso tra il sapere magico, l'orientamento erboristico ed elementi di pratiche manipolatorie. Depositarie di questo segreto erano le donne che, solo in alcuni...
Rimedi Naturali

Come depurarsi e dimagrire

Dopo le feste o in procinto dell'estate si avverte l'esigenza di depurarsi dagli eccessi. Solo in questo modo sarà possibile dimagrire e ritrovare la giusta forma fisica come quella perfetta e ideale che solitamente le riviste di salute ci propongono....
Alimentazione

Come preparare il dado per gli ipertesi

Tutti coloro che soffrono di ipertensione devono prestare particolare riguardo alla loro alimentazione. Si tratta di scegliere alimenti che non incidano negativamente sulla salute. Purtroppo chi soffre di ipertensione sa benissimo che l'assunzione di...
Alimentazione

Le 10 regole della cucina Zen

Con il termine Zen si indicano alcune scuole buddhiste giapponesi, anche se con gli anni il termine ha assunto una connotazione molto più generica e onnicomprensiva. Quante volte vi è capitato di consigliare, ad un amico o conoscente particolarmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.