Come usare i semi di limone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il limone è un frutto appartenente alla famiglia degli agrumi. Del limone è possibile usare ogni parte godendo così di tutti i benefici derivanti dalle sue molteplici proprietà. Il limone è utilizzato in svariati campi: dalla cucina alla cura del corpo, e molto di più. Si sa, ad esempio, che il limone è un potente sgrassare e combatte efficacemente anche i cattivi odori. Esso è inoltre ottimo per la preparazione di scrub e maschere esfolianti fatte in casa per la cura della nostra pelle. È possibile persino utilizzarlo per lo sbiancamento dei denti. Senza dimenticare che Il limone è l'ingrediente principe di moltissime ricette culinarie, dagli antipasti ai dolci fino alle tisane. Ma come fare a far crescere una pianta di limone? Essenzialmente partendo dai suoi semi, così come tutte le piante. Possedere una pianta di limoni in giardino o terrazzo, infatti, è una grande risorsa: saremo sicuri di utilizzare limoni veramente biologici e genuini, oltre ad essere una pianta molto bella e profumatissima.

26

Occorrente

  • Terreno per il vaso
  • Vaso basso e largo
  • semi di limone rigorosamente biologico
  • bacinella
  • acqua
  • nebulizzatore
  • telo di plastica traspirante
36

Tempi di crescita di una pianta di limone

Il limone è un frutto meraviglioso per il suo sapore, il suo profumo e per i suoi colori. Avere una pianta di limone in giardino porterà una ventata di freschezza ed energia alla nostra casa ed al nostro umore. Dovrà essere nostra premura doverci prendere cura della piantina di limone e dei suoi relativi frutti. Di norma, non sono i semi di limone ad essere direttamente piantati, ma la talea, questo se si ha fretta e non si vuole attendere troppo a lungo la crescita della pianta. Infatti, piantando dei semplici semi di limone, occorreranno dai tre ai sei anni prima che la pianta cresca e si sviluppi fino a produrre essa stessa dei frutti.

46

Semi biologici per produrre una pianta di limone

Se abbiamo deciso di voler attendere alcuni anni e piantare quindi dei semi di limone perché si trasformino in pianta, dovremo fare attenzione ad utilizzare dei semi biologici. Solo questi saranno fertili e riproduttivi, mentre tutti gli altri, definiti comunemente OGM, sono semi sterili, che una volta piantati non produrranno nulla. In base alla temperatura e al clima della propria località sceglieremo il tipo di terra e la varietà del limone. Quest'ultima va scelta anche in base al gusto personale dato che possiamo usare la buccia ed il succo del limone in cucina. Proseguiamo entrando maggiormente in dettaglio.

Continua la lettura
56

Procedura per la semina di una pianta di limone

Sarà preferibile utilizzare un vaso basso e largo, poiché le radici della pianta di limone si sviluppano in senso orizzontale. Dovremo, inoltre, preoccuparci di far prendere alla nostra piantina molto sole, scegliendo il luogo del nostro giardino o terrazzo maggiormente esposto al sole. Una volta procurato tutto il necessario per iniziare, potremo procedere alla semina. Innanzitutto, dividiamo la terra a metà, trasferiamone una parte direttamente nel vaso e l'altra in un recipiente contenente acqua. Ora prendiamo il limone e priviamolo dei semi. Scegliamo i migliori tra tutti e mettiamoli in bocca fino ad eliminare completamente il sapore di limone. Poi sotterriamoli a circa 1,50 cm di profondità. Completiamo con uno strato finale di terra nebulizzando la superficie. A questo punto l'obiettivo è quello di creare il clima adatto alla germinazione. Pertanto, provvediamo a coprire il vaso con un telo traspirante che mantenga i semi di limone alla giusta temperatura e grado di umidità, altrimenti rischierebbero di marcire. Appena spuntati i primi germogli, togliamo il telo di plastica ed esponiamo il vaso alla luce diretta del sole. Ora non resterà che prenderci cura della nostra pianta di limone e raccoglierne i frutti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preferire al terreno una miscela di suolo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come usare i semi di melone

È importante sapere che del melone oltre alla polpa sono commestibili anche i semi. Al pari degli altri semi oleosi, come quelli di zucca o di girasole, i semi di melone hanno proprietà benefiche in quanto sono ricchi di proteine, fibre, magnesio, fosforo,...
Alimentazione

Olio di semi di zucca: proprietà e benefici

L'olio di semi di zucca viene ricavato dall'omonima pianta. I semi vengono tostati e sbucciati, poi spremuti a freddo con macchinari particolari. In Austria, Germania e Romania viene addirittura impiegato in svariate pietanze. Insaporisce con gusto insalate,...
Alimentazione

Le proprietà dei semi di papavero

Per saper cucinare bene e rendere i propri piatti speciali e più appetibili è bene conoscere le proprietà e i benefici di ogni ingrediente che andremo ad utilizzare. Come potrebbero essere i semi di papavero, molto utilizzati per alcuni prodotti. I...
Alimentazione

Semi di papavero: proprietà e benefici

I papaveri sono delle piante annuali che troviamo soprattutto nelle aree Mediterranee, oppure in territori che godono di clima temperato-caldo. In Italia il tipo di papavero più frequente da trovare è quello del cosiddetto "rosolaccio". Il papavero...
Alimentazione

Farina di semi di lino: le proprietà

La farina di semi di lino viene prodotta dalla macinazione dei semi di lino. Questa farina vanta un'elevata quantità di calcio e proteine. Inoltre garantisce numerosi benefici per chi è affetto da reumatismi ed è molto apprezzata in cucina, dove viene...
Alimentazione

Le proprietà dei semi di anguria

È il frutto - se non il cibo - che in assoluto rappresenta di più l'estate, quello che viene in mente a tutti noi quando si immaginano lunghe maratone in spiaggia, tra sole mare e salsedine. Tutti lo amiamo, come pasto, dopo pasto, dolce o dessert e...
Alimentazione

Proprietà e benefici dei semi di canapa

I semi di canapa sono un alimento completo e salutare. Si estraggono delle sementi autorizzate della varietà Sativa, pianta commestibile e medicinale. Sono disponibili in comodi sacchetti o sotto forma di farina ed olio. Si consumano integrali, decorticati,...
Alimentazione

Come sfruttare le proprietà dei semi di girasole

I semi di girasole interi, tostati oppure sotto forma di olio, costituiscono una fonte preziosa per il corpo. Si raccolgono dal girasole comune (nome scientifico Helianthus annus) e sono ricchi di sostanze benefiche. Contengono le vitamine del gruppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.