Come superare le ossessioni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Le ossessioni, pensieri che si ripetono e da cui non si riesce a liberare la mente, complicano non poco la vita di chi ne soffre. Si presentano in vari modi: immagini o frasi verbali. C'è chi continua a rimuginare situazioni al di fuori della propria esistenza ed invece chi pensa ad eventi che hanno colpito la sua sensibilità nel bene, ma soprattutto nel male. Di solito chi ne soffre, si tratta infatti di una vera e propria sofferenza, cerca in ogni modo di liberarsene, non è però facile farlo. Come superare le ossessioni?

29

Occorrente

  • Pazienza ed accettazione
39

I problemi ossessivo-compulsivi

I problemi ossessivo-compulsivi, è questo il termine medico con cui si indicano le ossessioni sono, come si legge nello step precedente, di vario tipo. Scendendo nel particolare, c'è chi teme di avere dimenticato la porta aperta, chi si sente costantemente a disagio e pensa di avere commesso atti non leciti o detto parole indicibili. Vani sono i tentativi di "cambiare pensiero", spesso l'unica soluzione valida è ricorrere a psicologi o psichiatri per rimuovere "i chiodi fissi" che debilitano corpo e mente.

49

Il trattamento delle ossessioni

Altre persone, colpite da questa patologia, hanno paura di essere contagiate da chissà quale virus e batterio. Di conseguenza arrivano a continue sterilizzazioni di ambienti ed al mancato contatto con le altre persone. In ogni caso coloro che soffrono di disturbi ossessivo compulsivi sono persone molto responsabili, che in genere, non tollerano insicurezze ed incertezze. Uno dei primi trattamenti che gli esperti mettono in atto, dopo avere ascoltato il paziente, è la rassicurazione. Nessuno è perfetto ed essere intransigenti con noi stessi, porta solo a farsi del male. Diviene quindi importante controllare ed accettare le proprie insicurezze e non fare alcun dramma per le dimenticanze.

Continua la lettura
59

La gestione dei pensieri

Ognuno, fin dalla tenera età, dovrebbe apprendere come avere la piena gestione dei propri pensieri. Ciò che fa male deve essere cacciato prima possibile dalla nostra mente. Se questo metodo non dà alcun risultato, proviamo a dare il giusto valore a ciò che pensiamo. Non si tratta sempre di realtà, ma spesso solo di immaginazione, ossia si adotta involontariamente un modo distorto di vedere le situazioni. Alla fine però non succede niente altro che la manifestazione di forte disagio.

69

Il rapporto con i pensieri

Chi soffre di ossessioni, mette inconsapevolmente in atto una difesa basata proprio sulla preoccupazione che un evento o qualcosa di spiacevole possano accadere. In questo modo si ottiene un effetto scaramantico che annulla l'ansia provata. Il pensiero diviene così di grande valore, è sentito come premonitore e confuso con la possibilità di arrivare ad azioni incontrollabili. Per uscire dalle ossessioni, quindi, diviene importante non dare spazio ai propri pensieri, soprattutto a quelli negativi.

79

L'importanza dell'attenzione

Per evitare le ossessioni, oltre a dare il peso giusto ai nostri pensieri, dovremmo cercare di spostare l'attenzione verso a stimoli più gradevoli. A chi soffre di ossessioni gli psicologi consigliano di allungare i tempi che intercorrono tra un caratteristico rituale compulsivo e l'altro. Chi teme il contagio, ad esempio, dovrebbe lavarsi le mani con distanze temporali sempre meno frequenti. Realizzare obbiettivi che piacciono è un altro modo di distogliere la mente, così come frequentare nuove amicizie. In ogni caso l'accettazione di noi stessi, delle paure ed imperfezioni è il primo passo verso la guarigione.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non arrendersi e lasciarsi sopraffare dai pensieri
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

5 consigli per superare la delusione di una sconfitta

Bisogna sempre essere pronti ad affrontare una sconfitta perché può presentarsi in qualsiasi occasione ed in ogni momento della nostra vita. Imparare a farlo non è assolutamente facile, la capacità dipende in parte anche dal proprio carattere. Le...
Psicologia

Come superare la paura del sangue

La paura del sangue è una fobia che accomuna tantissimi individui. Le persone emofobica manifestano ansia e sintomi che spesso portano allo svenimento alla sola vista del proprio sangue e di quello altrui. A volte un semplice prelievo fatto per valutare...
Psicologia

5 consigli per superare la perdita del proprio cane

Il cane è il migliore amico dell'uomo per antonomasia. Non è solo un animale, ma spesso è un amico, un compagno di vita, un vero e proprio membro della famiglia sul quale riversare amore e cure. Perciò quando ci lascia, ci affligge un dolore immenso...
Psicologia

Come superare l'ansia da approccio

All'interno di questa guida andremo a occuparci di conoscenze personali. Nello specifico, vedremo tutte le problematiche inerenti all'approccio, e proveremo a trovare una soluzione. Come avrete già letto nel titolo della guida, ora vedremo come superare...
Psicologia

Come superare un complesso d'inferiorità

Molte persone, non avendo un'autostima elevata, si sentono a disagio quando si trovano nella società. Il disagio può provocare paura nell'approcciarsi con gli altri, introversione e timidezza e, spesso, anche un complesso d'inferiorità abbastanza marcato....
Psicologia

Come superare la paura del buio

La paura del buio si sviluppa generalmente in tenera età. Tuttavia, non sono pochi i casi che interessano anche gli adulti. Il terrore sfocia in una vera e propria angoscia nota anche come nictofobia o acluofobia. La parola acluofobia deriva dal greco...
Psicologia

Come superare i traumi da incidente

Nonostante l'educazione stradale sia insegnata fino dalle scuole primarie di primo grado ed i giovani arrivino all'esame per ottenere la patente di guida con un bagaglio culturale molto ricco nell'argomento, al volante di una vettura spesso diventano...
Psicologia

Come superare la paura degli aghi

La paura degli aghi è una fobia abbastanza diffusa negli adulti; essa comporta la difficoltà di sottoporsi a cure mediche che prevedono l'utilizzo di tali strumenti. Per questo motivo è fondamentale riuscire a superare questo tipo di paura in quanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.