Come superare le insoddisfazioni di ogni giorno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Siamo tutti consapevoli che la vita è fatta di alti e bassi, tuttavia, molto spesso, diventa difficile accettare i nostri insuccessi. Questa incapacità di affrontare in modo sereno le cose negative che ci succedono, fa aumentare i nostri livelli di insoddisfazione e, alla fine, può alimentare ansia, frustrazione e veri e propri stati depressivi. Occorre pertanto interrompere questo circolo vizioso, ricominciando prima di tutto a vedere la vita in modo più positivo. Ecco dunque una serie di consigli pratici su come superare serenamente le insoddisfazioni di ogni giorno.

26

La prima cosa da fare, quando ci si rende conto di essere insoddisfatti di qualcosa, è di cercare di comprendere da cosa derivi la nostra insoddisfazione. Molto spesso, infatti, essere insoddisfatti corrisponde più ad un atteggiamento che ad un dato oggettivo. Qualora, invece, ci si rendesse conto di aver mancato l'obiettivo in uno o più aspetti della nostra vita, allora in tal caso può venire in nostro soccorso la ragione. Un metodo utile potrebbe essere quello di dividere un foglio in due parti e di scrivere, da un lato, tutti gli obiettivi che siete riusciti a cogliere e, dall'altro, quelli che invece avete mancato. Alla fine, potreste rendervi conto che avete avuto più successi che insuccessi e che, dunque, non c'è motivo di essere così insoddisfatti.

36

Un altro consiglio utile, quando ci si sente giù di corda per un obiettivo mancato, è di riflettere sulle cause che ci hanno portato a non conseguire il risultato sperato. Spesso, infatti, la causa di un insuccesso può essere connessa a delle situazioni transitorie non legate alla nostra volontà (ad esempio una malattia, o la mancanza di alcune informazioni), oppure all'interferenza di altre persone che ci hanno messo il bastone fra le ruote. Sia nell'uno che nell'altro caso, appare del tutto inutile colpevolizzarsi e sentirsi insoddisfatti, dato che l'obiettivo non è stato raggiunto per cause del tutto non dipendenti da noi.

Continua la lettura
46

Qualora, analizzando la situazione, si dovesse convenire che il risultato è stato mancato per colpa nostra, allora in tal caso la cosa migliore, invece di alimentare la nostra insoddisfazione, è di rimboccarsi le maniche per cercare di recuperare. Se questo non è possibile, perché si tratta di un qualcosa che non è recuperabile, in tal caso occorrerà valutare in modo obiettivo le cose per cercare almeno di apprendere qualcosa di utile dal nostro errore. Anche essere clementi con sé stessi e concedersi, ogni tanto, delle scusanti, possono essere due modi per non lasciarsi travolgere dall'ansia e dalla depressione.

56

In generale, una persona che abbia una buona autostima, anche di fronte ad un problema, tenderà a trovare dei sistemi per non colpevolizzarsi. Un individuo che, invece, non abbia fiducia in sé stesso, o non sia in grado di accettarsi per quello che è, tenderà a sentirsi in colpa per tutto quello che succede. È necessario, quindi, avere sempre un buon rapporto con sé stessi, e, qualora ci si dovesse rendere conto che i sentimenti negativi stanno prendendo il sopravvento, bisognerà correre subito ai ripari adottando delle strategie alternative. In alcuni casi, potrebbe essere sufficiente parlare con una persona che ci vuole bene che ci riporti ad avere un punto di vista più lucido ed obiettivo su noi stessi; in situazioni di maggiore gravità, è consigliabile rivolgersi ad uno psicologo al fine di non diventare prigionieri della nostra insoddisfazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Di fronte a responsabilità non vostre, liberatevi del senso di colpa!
  • Alimentate la vostra autostima facendo cose che vi fanno sentire bene e in cui siete sicuri di riuscire!
  • In caso di ansia eccessiva e depressione, non esitate a chiedere aiuto ad amici, parenti e se occorre anche ad un bravo terapeuta!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

5 consigli per superare la delusione di una sconfitta

Bisogna sempre essere pronti ad affrontare una sconfitta perché può presentarsi in qualsiasi occasione ed in ogni momento della nostra vita. Imparare a farlo non è assolutamente facile, la capacità dipende in parte anche dal proprio carattere. Le...
Psicologia

10 consigli per superare una dipendenza affettiva

Talvolta è difficile superare una dipendenza affettiva causata dalla perdita di qualcuno a cui si voleva bene, o per problemi di cuore. Spesso però ci si accorge che basta trovare una forza insita in noi stessi e si supera qualunque ostacolo. Scoprirete...
Psicologia

Come superare l'ansia da test

Nella vita di tutti i giorni siamo sottoposti a pressioni dal mondo esterno, che molto spesso scaturiscono da prove che dobbiamo superare. Talvolta tali pressioni possono provocarci malessere e in modo particolare gettarci in uno stato di ansia, soprattutto...
Psicologia

5 consigli per superare la perdita del proprio cane

Il cane è il migliore amico dell'uomo per antonomasia. Non è solo un animale, ma spesso è un amico, un compagno di vita, un vero e proprio membro della famiglia sul quale riversare amore e cure. Perciò quando ci lascia, ci affligge un dolore immenso...
Psicologia

Come superare la paura del sangue

La paura del sangue è una fobia che accomuna molte persone e, un semplice prelievo per valutare la nostra salute, può diventare quasi una tragedia. Una volta confermata l'esistenza dell'emofobia, esistono molti metodi che contribuiscono a mitigare...
Psicologia

Come superare l'ansia da approccio

All'interno di questa guida andremo a occuparci di conoscenze personali. Nello specifico, vedremo tutte le problematiche inerenti all'approccio, e proveremo a trovare una soluzione. Come avrete già letto nel titolo della guida, ora vedremo come superare...
Psicologia

Come superare un complesso d'inferiorità

Molte persone, non avendo un'autostima elevata, si sentono a disagio quando si trovano nella società. Il disagio può provocare paura nell'approcciarsi con gli altri, introversione e timidezza e, spesso, anche un complesso d'inferiorità abbastanza marcato....
Psicologia

Consigli per superare la timidezza in una settimana

Durante una discussione resti sempre in silenzio anche se si parla di cose banali? Hai paura di dire la tua? L'ansia ti assale quando devi parlare in pubblico o quando devi uscire con qualcuno che conosci poco? Non preoccuparti! Sei solo molto timido...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.