Come superare la paura degli aghi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La paura degli aghi è una fobia abbastanza diffusa negli adulti; essa comporta la difficoltà di sottoporsi a cure mediche che prevedono l'utilizzo di tali strumenti. Per questo motivo è fondamentale riuscire a superare questo tipo di paura in quanto in determinate situazioni non è possibile sottrarsi all'utilizzo di aghi. Su internet si possono trovare tantissime guide che danno dei consigli su come si possono superare le varie fobie esistenti. Nei passi successivi vengono date delle indicazioni su come riuscire a superare la paura degli aghi.

26

Comunicare la fobia

È importante comunicare all'operatore sanitario con cui si entra in contatto la fobia. In questo modo si dà all'operatore la possibilità di essere pronto in caso di un attacco di panico o di uno svenimento improvviso. È opportuno scegliere una posizione comoda quando bisogna farsi una puntura; ad esempio è consigliato sdraiarsi con le gambe sollevate. Bisogna evitare di guardare l'ago mentre avviene la procedura; si devono fare dei respiri lenti e regolari per rilassarsi.

36

Applicare pomate anestetiche

In farmacia si possono comprare delle pomate anestetiche; si devono applicare qualche minuto prima dell'iniezione sulla parte del corpo interessata. In questo modo si addormenta l'area rendendola insensibile. Generalmente questo rimedio si rivela inutile se la fobia è abbastanza forte in quanto resta l'idea della puntura. Si può anche consultare il medico di famiglia per farsi somministrare un blando sedativo da assumere prima dell'iniezione.

Continua la lettura
46

Utilizzare gocce di valeriana

Anche la natura permette di calmare i muscoli e il cervello con dei semplici rimedi. Ad esempio si possono utilizzare alcune gocce di olio essenziale di valeriana oppure di lavanda su un fazzoletto, da tenere vicino al naso mentre si respira. Questi piccoli e naturali accorgimenti aiutano a rilassarsi. In alternativa si possono assumere tisane di malva oppure di biancospino alcuni giorni prima dell'iniezione. Così facendo, probabilmente, si arriva all'appuntamento con il medico con maggiore serenità.

56

Chiedere un supporto psicologico

Se la fobia è troppo forte e le iniezioni a cui bisogna sottoporsi sono numerose è consigliabile ricorrere ad un supporto psicologico adeguato. In questo modo si può avere un valido aiuto a superare la fobia; infatti, si può trovare la causa scatenante e risolvere il problema all'origine. Esistono alcune discipline, come lo yoga, che offrono tecniche molto efficaci di rilassamento da praticare sia nel tempo libero che poco prima di affrontare l'ago.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come superare la paura degli spazi chiusi

La claustrofobia, ossia la paura degli spazi chiusi, è una fobia che colpisce molte persone. A causa della claustrofobia alcune persone sentono la mancanza d'aria ed in modo particolare la tachicardia quando si trovano in spazi chiusi o comunque angusti....
Psicologia

Come superare la paura dell'acqua alta

La maggior parte di noi ha una sua paura o fobia, piccola o grande che sia. Possono essere le più disparate, ma tutte creano delle situazioni talvolta imbarazzanti e degli stati d'animo non molto piacevoli, soprattutto quando ci troviamo insieme ad altre...
Psicologia

Come superare la paura del buio

La paura del buio si sviluppa generalmente in tenera età. Tuttavia, non sono pochi i casi che interessano anche gli adulti. Il terrore sfocia in angoscia nota anche come nictofobia o acluofobia. All'oscurità si associano diversi pericoli, di lieve o...
Psicologia

Come superare la paura del temporale

Se avete paura del temporale, non siete soli. La paura dei tuoni, ufficialmente chiamata brontofobia, può portare a reali attacchi di panico da parte di chi ne soffre. Se la vostra paura del temporale interferisce con la vostra vita causando sintomi...
Psicologia

Come superare la paura delle scale mobili

Ci sono gesti di tutti i giorni che per alcune persone possono diventare veri e propri calvari. Questo perché tali persone provano nei confronti di un oggetto o un'azione una paura o addirittura una fobia. C'è chi ha paura di ragni e insetti. Chi non...
Psicologia

Come superare la paura di essere abbandonati

La paura di essere abbandonati è molto comune. Le cause sono diverse, spesso concomitanti. Il vissuto della prima infanzia e il rapporto con i genitori è forse il fattore più importante. Se da bambini, infatti, si teme il loro abbandono, da adulti...
Psicologia

Come superare la paura del tradimento

Nella vita può capitare, purtroppo, che in un modo o nell'altro è stata tradita la propria fiducia, sia di proposito che per errore. Chi recentemente è stato vittima di un tradimento, probabilmente avvertirà un vortice di rabbia e di tristezza nella...
Psicologia

Come superare la paura di un esame

Inizieremo col dire che, soprattutto durante il periodo universitario, è assolutamente normale che un esame diventi per noi, in quel momento, quasi la ragione unica della nostra vita. Libri, appunti, giornate intere trascorse a studiare nella speranza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.