Come smettere di lamentarsi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La vita è stressante e ricorrente può essere considerata da molti come un'estensione dell'essere assolutamente normale. Tuttavia, il lamentarsi continuamente incide negativamente sul nostro cervello e sulla nostra salute fisica, poiché aumento il senso di tristezza e di malinconia insieme alla reale insoddisfazione per la vita quotidiana. Tale stress negativo può anche aggravare i problemi di salute cronici, come il diabete o l'asma. Altri disturbi fisici possono includere un aumento del mal di testa, dei dolori articolari e della depressione. Un metodo per combattere questi sintomi è imparare a smettere di lamentarsi inutilmente. Vediamo come.

24

Bisogna fermarsi ed apportare un cambiamento

Senza colpevolizzarsi, bisogna comprendere che è l'uomo il responsabile di tutto ciò che gli accade. In particolare, se la vita che si conduce non è soddisfacente, bisogna fermarsi ed apportare un cambiamento; se si è infelici, è perché ci si è impegnati a creare questo stato; il compito di risolvere un problema sta a chi si trova a viverlo, e non ad altri. Lamentarsi non è altro che la negazione delle proprie responsabilità, ma ciò non può accadere per sempre. Accettare di aver assunto, in passato, un atteggiamento sbagliato di fronte alle avversità, e ponendosi invece nei confronti del presente con fiducia e positività, darà un grande potere e senso di forza e coraggio. Cerchiamo quindi di superare le difficoltà con consapevolezza e munendoci di un sorriso quotidiano.

34

Allontanare i pensieri negativi

Quando la nostra mente elabora in continuazione un pensiero negativo, questo logicamente la condiziona innescando un meccanismo secondo il quale una negatività ne richiamerà necessariamente un'altra, fino a sentirsi devastati e vinti dai propri pensieri. Produrre idee di questo tipo porterà automaticamente a richiamare ed attrarre negatività. L'unica soluzione è l'accettazione del problema stesso. Solo in questo modo ci si potrà erigere al di sopra di esso e cominciare così ad allontanarlo.

Continua la lettura
44

Osservatore distaccato

La mente elaborerà sempre pensieri negativi (fa parte della natura umana), ma se si assume il ruolo di "osservatore distaccato", questi non potranno mai lenirla. Occorre imparare a prendere coscienza del fatto che le difficoltà fanno parte della vita quotidiana, e che lamentandosi non si risolve nulla. È importante che, in momenti di sconforto, di sfiducia e malessere si risponda con un atteggiamento positivo, prendendo in mano la situazione e ricordando che gli artefici di essa siamo noi stessi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come smettere di essere pigri

Spesso, il problema più grande che ci attanaglia è la dura e dolce pigrizia. Ne soffre chiunque, dal papa al maggiordomo di Lara Croft. Ma quali sono i rimedi per smettere di essere pigri? Esistono guide che spiegano come fare? Be', mio caro lettore,...
Psicologia

Come smettere di infilarsi le dita nel naso

Specie nei bambini piccoli, l'azione tipica che più volte riprendiamo per cercare di evitare questo tipo di comportamento, è quello di mettersi le dita dentro il naso. Un'azione infantile, di chi ha la necessità di esplorare per conoscere. In questa...
Psicologia

Consigli per smettere di mangiare le unghie

Quasi tutti hanno avuto il vizio di mangiarsi le unghie nella vita. Questo gesto quasi involontario può avvenire durante momenti di noia, di ansia o di nervosismo. Mordere le unghie è un'abitudine che spesso inizia durante l'infanzia: studi, infatti,...
Psicologia

5 consigli per affrontare le difficoltà

Nella vita di qualsiasi individuo può presentarsi un momento buio, quando tutto sembra andar male e niente è come desideriamo. In tali momenti è facile cadere in depressione, sentendosi impotenti di fronte alle difficoltà. Tuttavia è proprio in...
Psicologia

Come liberarsi dalla dipendenza del fumo

La dipendenza dal fumo, conosciuta anche come tabagismo o dipendenza da nicotina, è un problema che riguarda milioni di persone in tutto il mondo. Il vizio del fumo ha antiche origini, ma ha preso il definitivo sopravvento a partire dagli anni '60 quando...
Psicologia

Consigli per togliere un vizio

La maggior parte degli esseri umani (adulti o bambini) compiono dei gesti oppure seguono specifiche abitudini che a lungo andare si trasformano in vizi. Qualche vizio è innocente (come nascondere le cose o mangiarsi le unghie). Altri vizi possono essere...
Psicologia

Paura del buio: i rimedi più efficaci

Negli ultimi tempi si sono registrati vari casi di acluofobia di diverso tipo, ovvero la paura del buio, che ormai si manifesta nella maggior parte della popolazione mondiale nei primi anni di età. C'è chi con il tempo capisce che non si deve avere...
Psicologia

Come superare il trauma del divorzio

Quando i matrimoni terminano e si decide di intraprendere la strada del divorzio, per entrambe le parti può rappresentare un problema soprattutto psicologico; infatti, ogni volta che si arriva alla separazione legale, si prende ufficialmente coscienza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.