Come si balla il circolo circassiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come ogni Paese che rispetti la tradizione anche l? Italia vanta innumerevoli balli tipici di ogni regione. Il ballo unisce gli animi ed è un'ottima occasione per ridere e fare festa. Per i più portati o per i meno capaci, la danza popolare è un primo passo verso l'arte del ballo che unisce patriottismo e folklore. Tra le danze più diffuse in Italia c'è il cosiddetto circolo circassiano. Una volta era conosciuta anche come Circolo Siciliano, un ballo semplice adatto a chiunque si cimenti all'inizio della danza in festa. In questa guida andremo a vedere come si balla il Circolo circassiano.

25

Come per ogni ballo folk che si rispetti, la tradizione vuole che si formino delle coppie. Ecco allora che dame e cavalieri devono accoppiarsi tenendosi per mano fino a formare un grande cerchio. Rivolti verso i centro del circolo, le coppie possono iniziare a danzare. Il circolo circassiano si suddivide in quattro parti, le quali sono composte ognuna da sedici passi.

35

Per iniziare, nella parte iniziale, bisogna conoscere il movimento base che consiste nell'andare avanti di quattro passi e poi di nuovo indietro sempre di quattro passi. Ogni fase si suddivide in questo ciclo di avanti e indietro a quattro tempi. Fatto ciò, si procede con la seconda parte della danza che consiste nel cambio dama. Solo le dame vanno verso il centro con quattro passi, mentre i cavalieri battono le mani a tempo. Le dame tornano e partono i cavalieri, che battono le mani, tornano e fanno un mezzo giro a sinistra, andando verso la dama che era a sinistra.

Continua la lettura
45

Nella terza parte si procede con lo Swing. Anche questa fase è divisa in tempi equivalenti a sedici passi. Tutte le coppie devono appoggiare il braccio destro sulla spalla destra del vicino, mentre la sinistra si incrocia sotto. I piedi destri debbono essere vicini e si eseguono sul posto dei giri spingendosi col piede sinistro dietro.

55

Nella Promenade, i cavalieri lasciano la mano destra della dama, mettendo la mano destra sulla vita della dama, e il braccio sinistro lungo il corpo. Le dame tengono la mano sinistra sulla spalla del cavaliere e il braccio destro lungo il corpo. Il cavaliere si posiziona lateralmente a sinistra della dama, e le coppie tornano a guardare in senso antiorario, coi cavalieri all'interno del cerchio e le dame all'esterno. Si fanno otto passi partendo con la destra. All'ottavo passo il cavaliere si ferma, la coppia fa un quarto di giro per formare nuovamente il cerchio e si ricomincia. Ecco in semplici mosse una danza tipica della tradizione italiana che ha accolto le feste siciliane e di molte altre regioni.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come Si Balla La Mazurca

La mazurca è un ballo che fa parte della tradizione polacca e ampiamente diffuso in tutta l'Europa dell'Est. Nata come danza popolare, la mazurca si diffuse in fretta anche fra i ceti medio alti e in tutto il Vecchio Continente, grazie a brani resi celebri...
Fitness

Come Si Balla Il Tacco E Punta

In tutto il mondo, cosí come in Italia, le serate danzanti caratterizzano le feste più belle: dalle sagre cittadine ai matrimoni, danzare è una delle attività ricreative più popolari. Le tantissime sale da ballo esistenti inoltre registrano sempre...
Fitness

Come si balla il Boogie Woogie

Il Boogie Woogie è un ballo molto animato basato su una vorticosa successione di giri. Si esegue in coppia e a guidare è il cavaliere. Come si balla il Boogie Woggie? Tranquilli, non è difficile. Dagli anni '30 del secolo scorso ad oggi molti si sono...
Fitness

Come si balla il paso doble

Il Paso Doble è una danza molto suggestiva e caratteristica, originaria della Spagna e con movimenti chiaramente ispirati a quelli effettuati dai toreri durante le varie corride. Quando si incontra una coppia di ballerini (professionisti e non) che volteggiano...
Fitness

Come ballare il valzer di Cogne

Basta girare in lungo e largo la penisola, per accorgersi di quante siano le varianti dei balli principali e di quanto esse attraggano i ballerini anche per la tradizione che li lega al posto in cui vivono, il ballo in fondo è un espressione scenica...
Fitness

Come ballare la bachata

La bachata è una delle danze più conosciute al mondo. Originario della Repubblica Dominicana, questo ballo si contraddistingue per la musica melodica e per i testi d'amore. Inizialmente, all'incirca negli anni '40, si affermò tra le classi sociali...
Fitness

Come si balla l'An Dro

Detta anche "la danza dei mignolini", l'An Dro ha origine nella Francia settentrionale e più precisamente nella Bretagna (ossia la Regione del Morbihan). Nell'antica civiltà Bretone tutte quante le danze si ballavano in cerchio chiuso e si chiamavano...
Fitness

Come si balla l'Alligalli

I balli di gruppo nascono spesso come danze popolari che venivano originariamente praticate dalla popolazione in occasioni di eventi e feste. Oggi, questi tipi di tradizioni non sono più in uso e la società moderna li ricorda maggiormente in modo folkloristico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.