Come sfruttare le proprietà terapeutiche del faggio

Tramite: O2O 12/11/2017
Difficoltà: media
17
Introduzione

Il faggio, o Fagus sylvatica, è una pianta spontanea tipica dell'Europa Occidentale. Noto anche come "Albero della Conoscenza" è maestoso, con una corteccia liscia e sottile. Si adatta facilmente ad ogni terreno e vanta interessanti proprietà terapeutiche. In fitoterapia vengono impiegate sia la corteccia che le gemme, i semi e le foglie. La corteccia contiene fenoli e tannini che inibiscono il colesterolo cattivo e svolgono azione antinfiammatoria. Dalle gemme si ricava il macerato glicerico, un ottimo diuretico. Le foglie ed i semi hanno azione depurativa ed astringente, sono ottimi alleati per le pelli grasse e con punti neri. Il carbone del faggio è un buon antiacido ed assorbe le tossine dell'intestino. Ma ecco come sfruttare le proprietà terapeutiche del faggio.

27
Occorrente
  • Macerato glicerico di faggio
  • Corteccia di faggio triturata
37

Decotto

Il faggio, come il castagno e la quercia, appartiene alle Fagacee. La sola presenza emette vibrazioni vivacizzanti, pace e calma. Vanta interessanti proprietà terapeutiche. Ottimo antisettico ed antinfiammatorio è ideale per le vie respiratorie, in caso di tosse e tracheiti. Per una pronta guarigione, preparare un decotto di corteccia triturata di faggio. Versarne due cucchiai in mezzo litro di acqua. Fare bollire per dieci minuti e filtrare. Dolcificare preferibilmente con un cucchiaino di miele e bere 2 tazze al giorno, fino alla scomparsa dei fastidi.

47

Infuso

L'infuso di foglie di faggio va impiegato ad uso esterno. Dalle proprietà astringenti, antisettiche e depurative, purifica la pelle del viso, riducendo l'eccesso di sebo ed i punti neri. Gli impacchi alleviano le scottature, gli orzaioli e le infiammazioni cutanee. Per preparare un buon infuso, portare ad ebollizione 250 ml di acqua in un pentolino. Versare in una tazza da tè un cucchiaio rado di corteccia tritata di faggio. Coprire con l'acqua bollente e lasciare riposare per 15 minuti. Filtrare ed utilizzare come impacco oppure disinfettante per le gengive ed il mal di gola.

Continua la lettura
57

Macerato glicerico

Dalle gemme del faggio si ricava il macerato glicerico, a cui si riconoscono proprietà diuretiche e stimolanti per i reni. Riduce l'ipercolesterolemia, il sovrappeso, la cellulite, la ritenzione idrica ed è ottimo in caso di allergie. Assumere 50 gocce una volta al giorno, 15 minuti prima del pasto principale. Per potenziarne le proprietà, sfruttare il macerato glicerico di faggio in sinergia con la linfa di betulla, il Ribes Nigrum o la Castanea Vesca. Un sovradosaggio non prevede alcun effetto collaterale. Tuttavia, per dosi ed indicazioni consultare l'erborista di fiducia.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Sedersi sotto le fronde di un faggio stimola la concentrazione e lo sviluppo interiore
  • Le gemme di faggio sono stimolanti renali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'erba parietaria

L'erba parietaria è una specie di pianta che cresce spontanea nei giardini, parchi, nelle montagne, in campagna e in qualsiasi terreno ben drenato; quest'erba è officinale in quanto presenta moltissime qualità soprattutto in campo farmaceutico. È...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'albizzia

L'albizzia, o albizia, appartiene alle Mimosaceae. Nota anche come acacia di Costantinopoli, si caratterizza per un fusto non troppo alto, la corteccia grigio-verde ben levigata, fiori bianchi, rosa e gialli in piena fioritura tra luglio e settembre....
Rimedi Naturali

Cajeput: proprieta benefiche

Il cajeput è un olio essenziale che viene estratto da un albero chiamato "Melaleuca cajuputi", appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, conosciuto anche come legno bianco o albero del tè. L'albero di cajeput è originario della pianura costiera della...
Rimedi Naturali

Crescione: proprietà e usi

Il crescione d'acqua, nome scientifico Lepidium Sativium, è una pianta annuale facilmente coltivabile e utilizzata a scopo alimentare grazie al suo sapore gradevole, dai toni aciduli e piccanti. Appartiene alla famiglia delle Crocifere (cavoli, ravanelli,...
Rimedi Naturali

Le proprietà dell’olio di iperico

L'iperico, nota anche come Erba di San Giovanni, è una pianta erbacea di origine europea, che produce fiori di colore giallo oro, i cui cinque petali possiedono la caratteristica di essere perforati. Essa è una fonte di numerose proprietà terapeutiche,...
Rimedi Naturali

Olio essenziale di lavandino: proprietà e benefici

La natura offre la possibilità di utilizzare nella propria quotidianità tantissimi rimedi a basso costo per i piccoli e grandi disturbi legati all'organismo. Al tempo stesso, sempre dalla natura, abbiamo a nostra disposizione dei metodi più efficaci...
Rimedi Naturali

Come usare le proprietà della violetta

La violetta rappresenta sicuramente uno dei fiori più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Si tratta di un fiore non solo molto gradevole dal punto di vista estetico ma anche estremamente benefico per l'organismo ed il corpo umano. La violetta...
Rimedi Naturali

Le proprietà curative della curcuma

La curcuma (Curcuma Longa) è una pianta erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae. Raggiunge un'altezza massima di circa 1 metro e nasce spontaneamente in Asia meridionale, dall'India alla Malesia, in regioni a clima tropicale,...