Come sfruttare le proprietà del biancospino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il biancospino, nome scientifico Crataegus oxyacantha, appartiene alle Rosaceae. In primavera presenta infiorescenze bianche, mentre in autunno si contraddistingue per frutti rossi e rotondi. Da sempre noto per le proprietà cardiotoniche, viene soprannominato anche "pianta del cuore". Foglie e fiori contengono flavonoidi utili in caso di alterazioni cardiache, extrasistoli, tachicardia ed ipertensione arteriosa. Le proantocianidine potenziano le contrazioni del cuore, limitando i rischi da angina pectoris ed infarto. Sedativo e rilassante, il biancospino riduce l'ansia, l'agitazione e l'insonnia. È ottimo contro febbre, sintomi da raffreddamento e diarrea. Nei soggetti affetti da gastrite e ulcera peptica potrebbe comportare nausea, mal di testa, palpitazioni, vertigini e capogiri. Gli effetti si annullano sospendendone l'assunzione. Ma ecco come sfruttare le proprietà del biancospino.

28

Occorrente

  • Fiori essiccati di biancospino
  • Corteccia essiccata di biancospino
  • Frutti essiccati di biancospino
  • Macerato glicerico
  • Tintura madre
  • Acqua
38

Decotto di corteccia

Il decotto di corteccia di biancospino ha proprietà immunostimolanti. Portare a bollore un litro di acqua con un cucchiaio di corteccia tritata di biancospino, reperibile in erboristeria. Fare bollire per qualche minuto e poi filtrare con un colino dalle maglie strette. Lasciare intiepidire e dolcificare con un cucchiaino di miele. Bere due o tre tazze al giorno per combattere la febbre.

48

Decotto di frutti

I frutti di biancospino hanno proprietà sedative e calmanti. In caso di diarrea, preparare un decotto da assumere in piccole quantità più volte al giorno. Portare ad ebollizione un litro di acqua con un cucchiaio di frutti essiccati. Lasciare bollire per pochi minuti e filtrare. Bere il decotto di biancospino al naturale. In alternativa, dolcificare con un cucchiaino di miele.

Continua la lettura
58

Infuso di fiori

L'infuso di fiori ha proprietà cardiotoniche e cardioprotettive. Regolarizza il ritmo cardiaco e la pressione arteriosa. Fare bollire una tazza di acqua e togliere dal fuoco. Lasciare in infusione due pizzichi di fiori per una decina di minuti. Filtrare con un colino e bere dalle due alle tre tazze al dì. Assumere l'infuso di biancospino fino a necessità, effettuando delle interruzioni di qualche giorno.

68

Macerato glicerico

Il macerato glicerico di biancospino si ottiene dalle gemme della pianta. Vanta proprietà cardiotoniche, sedative e calmanti. Ideale per le alterazioni cardiache (tachicardia ed extrasistoli), riduce l'ansia, l'insonnia e l'ipertensione arteriosa. Assumere 30 gocce in un bicchiere d'acqua 3 volte al giorno. In alternativa, utilizzare la tintura madre di biancospino versando 40 gocce in poca acqua. Ingerire lontano dai pasti e la sera prima di andare a letto.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il biancospino applicato sulla pelle cura pruriti, ulcere, geloni, foruncoli e piaghe
  • Non va assunto in gravidanza ed allattamento. Prima di somministrarlo ai bambini consultare il pediatra
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà del riso nero

Il riso nero integrale, profumato e gustoso, è un alleato del benessere. Ricco di fibre ed altamente digeribile, regola i naturali ritmi intestinali. Fornisce al fisico vitamine tra cui la PP, la B1 e la B2, nonché sali minerali quali selenio, magnesio,...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà della manioca

La manioca, nota anche come yuca o cassava, è una radice simile ad una carota dal diametro di 5 cm e 80 cm di lunghezza. La corteccia ruvida e marrone, quasi legnosa, racchiude una polpa soda, bianca e commestibile. Originaria dell'America centro-meridionale,...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'argento colloidale

L'argento colloidale è un sostanza conosciuta da millenni. Già le prime popolazioni della Mesopotamia usavano l'argento colloidale a causa dei suoi effetti benefici. Gli oggetti costruiti con l'argento si diffusero anche ai tempi dei Greci e dei Romani,...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'achillea millefoglie

L'achillea millefoglie è una pianta molto usata per le sue proprietà. Appartiene alla famiglia delle Astaraceae e richiama alla mente il nome del celebre condottiero epico Achille. Il nome infatti da esso deriva, infatti in alcuni testi epici si ritrova...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'efedra

La natura mette a disposizione dell'uomo una serie di piante dalle quali è possibile trarre benefici di vario genere e quindi possono essere impiegate per vari scopi. Mentre alcune vengono utilizzate senza problemi e senza la necessità di dover prendere...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà del basilico

Il basilico è una pianta aromatica, dalle foglie profumate e fragranti di colore verde intenso. L'Ocimum basilicum appartiene alla famiglia della menta piperita. Largamente impiegato in cucina, se ne distinguono 4 varietà mediterranee (greco, viola,...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'olio essenziale di curcuma

L'olio essenziale di curcuma si ottiene dalla distillazione in corrente di vapore della Curcuma longa. È noto fin dall'antichità per le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antivirali, antisettiche, antitumorali e digestive. Dall'azione antifungina,...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'astragalo

L'astragalo, o Astragalus membranaceus, appartiene alle Fabaceae. Alto circa 70 cm, si contraddistingue per fiori a grappolo di colore viola. Noto per le proprietà tonificanti, immunostimolanti, disintossicanti ed adattogene, riduce lo stress fisico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.