Come sentire il polso

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Sentire il polso significa, in pratica, rilevare la frequenza cardiaca. Quest'ultima indica il numero di battiti cardiaci in un'unità di tempo, di solito un minuto. Oltre alla frequenza, la rilevazione del polso permette di rilevarne anche la regolarità. Quindi possono evidenziarsi aritmie ed extrasistole - ossia quelle contrazioni anticipate avvertite come un battito mancante -. Talvolta, infatti, si notano anche con la semplice misurazione dei battiti per almeno un minuto, ovviamente se presenti in quel momento. Come mai la rilevazione della frequenza e regolarità del battito cardiaco è possibile sul polso? Il motivo è che le espansioni arteriose vanno e vengono con la stessa regolarità con cui il cuore pompa il sangue e poi ricarica. Le pulsazioni si fanno sentire in determinati punti del corpo, in particolar modo dove le grandi arterie scorrono più vicino alla pelle. Per praticità, quest'impulso è più comunemente controllato al polso o al collo. In realtà ci sono altri posti sul corpo in cui è possibile essere esaminato. Un esempio è all'inguine, che però è meno raggiungibile. Per effettuare questa rilevazione non occorrono dei macchinari sofisticati. Basta utilizzare due dita ed applicare una leggera pressione sul punto giusto. Ma ora vediamo più dettagliatamente come sentire il polso.

27

Occorrente

  • Orologio
37

I valori di riferimento

La prima cosa che occorre sapere è che ogni battito del cuore crea un'onda di pressione, che si propaga lungo le arterie. Nei casi in cui queste arterie si trovino più vicino alla superficie, può succedere che quest'onda di pressione sia avvertibile come un impulso o battito. Negli adulti, la frequenza fisiologica a riposo risulta compresa tra i 60 ed i 90 battiti al minuto. Nei bambini, invece, tende ad essere un po' più alta, da 80 a 100. Ancora maggiore nei neonati, dove può arrivare a 180. Alcune persone hanno una frequenza inferiore, si parla in questo caso di cuore d'atleta perché è tipico di soggetti con un ottimo allenamento fisico. Da notare che non si tratta assolutamente di malattia, anzi! Altre condizioni che, senza essere patologiche, possono causare bradicardia, tachicardia o aritmie sono: lo stress, bere troppi caffè, movimento fisico in assenza di adeguato allenamento, le emozioni. E se in mancanza di queste si rilevano valori anomali? Allora potrebbe esserci alla base la febbre, che costringe il cuore a lavorare di più per mantenere la temperatura più alta. Altrimenti si potrebbe trattare di un problema da indagare, come una disfunzione tiroidea, l'anemia grave, i problemi cardiaci veri e propri e diverse altre malattie.

47

La rilevazione al polso

Vediamo, concretamente, come sentire il polso radiale. Per farlo, dobbiamo usare le nostre dita per trovare il punto in cui il battito è ben percettibile. Nel farlo, attenzione a non utilizzare però il dito pollice, che ha un impulso a sé. In pratica, quindi, si rischierebbe di misurare il proprio battito anziché quello del soggetto. Mettiamo quindi le dita indice e medio sulla parte interna del polso, delicatamente. Posizioniamoli appena sotto la base del pollice, premiamo anche leggermente, se necessario, fino a sentire un battito. In genere il pulsare del sangue sotto le dita si avverte senza grossi problemi. Nel caso non lo dovessimo trovare subito, possiamo anche muovere lentamente le dita fino a trovarlo.

Continua la lettura
57

La rilevazione al collo

L'alternativa è sentire il polso sul lato del collo. Può rendersi necessario quando il polso è molto debole, quindi poco percettibile, oppure mal raggiungibile. Per farlo, dobbiamo posizionare le due dita, di nuovo l'indice ed il dito medio, nel solco tra la trachea ed il muscolo grande presente nel collo. Premiamo leggermente fino a sentire l'impulso. Altre zone idonee alla misurazione sono: l'inguine - polso femorale - e piega interna del gomito - polso brachiale -.
Dovremo cercare di contare i battiti per 60 secondi. Talvolta si conta soltanto per 15 secondi e si moltiplica per 4. Questo però rende più difficile individuare aritmie ed extrasistoli. Bene, ora sapete anche voi come sentire il polso!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso di soggetti emotivi, la misurazione potrebbe provocare tachicardia. Nel caso, ripetere a breve.
  • La misurazione standard va effettuata riposo, non nel periodo post-prandiale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

5 esercizi per rafforzare gli avambracci

Un ottimo allenamento può definirsi tale se questo mira a sviluppare tutti i muscoli del corpo. Accade spesso che per mancanza di tempo o di volontà alcune parti non vengano allenate abbastanza. Questo è il caso degli avambracci nonostante sia le parti...
Fitness

Come calcolare la massa magra

Quando ci si allena per modellare il proprio corpo bisogna fare i conti con alcuni aspetti importanti, che possono determinare o meno lo sviluppo di risultati nel breve o lungo periodo. Quando si parla di massa magra occorre conoscere il suo significato;...
Fitness

Come eseguire gli esercizi di deviazione ulnare e deviazione radiale

Prevenzione è la parola magica che, un po' in tutti campi ma sicuramente quello medico e sportivo, mette al riparo da lesioni fastidiose o conseguenze talvolta anche di complessa soluzione. Nell'ambito sportivo gli atleti sono chiaramente più esposti...
Fitness

Come preparare un trail running

Quando si corre sulle strade è relativamente facile calcolare il ritmo di corsa necessario per raggiungere il tempo desiderato, viceversa in occasione del trail running ovvero una corsa su terreni diversi come sentieri di montagne e strade sterrate la...
Fitness

Come fare esercizi posturali della schiena e delle spalle

Ecco una semplicissima guida su come fare esercizi posturali mirati alla schiena e spalle, molto adatti alle casalinghe, a coloro che lavorano negli uffici e a chi ha comunque a che fare con molta sedentarietà. Anche per i ragazzi nelle scuole può tornare...
Fitness

Come aumentare la mobilità articolare delle spalle

Quando si avanza con l'età, ci rendiamo conto di non essere più "snodati" e mobili come eravamo un tempo. Questo è dovuto sicuramente al fatto di non essere più giovani e tonici, ma anche e soprattutto alla sedentarietà: una vita senza sport e senza...
Fitness

Esercizi per rinforzare le dita della mano

C'è uno strumento che usi più di ogni altro, probabilmente senza nemmeno rendertene conto. È quello che ti permette di utilizzare la maggior parte delle cose che fanno parte della tua quotidianità, che ti rende semplici operazioni che dai per scontate....
Fitness

Come fare la panca inclinata per addominali

La muscolatura dell’addome è costituita principalmente da due parti: la fascia centrale, che corrisponde al retto dell’addome, e le zone laterali, costituite da tre strati muscolari: obliquo interno, obliquo esterno e muscolo traverso. Tramite esercizi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.