Come scoprire se una persona sta mentendo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Vediamo quali sono e come riconoscerli per scoprire se una persona sta mentendo. A chi non piacerebbe saper leggere nel pensiero di una persona per capire se ci sta raccontando la verità o una bugia, soprattutto in circostanze particolarmente critiche? Sicuramente a molti di noi. Bene, se questo argomento vi interessa, non si tratta di saper fare magie o possedere il fatidico sesto senso (anche se questo aiuta molto). Bisogna invece porre l'attenzione su precisi e nascosti segnali che il nostro interlocutore inconsapevolmente ci invia, tramite il linguaggio non verbale.

25

Occorrente

  • spirito d'osservazione
  • attenzione ai dettagli
35

Falsificazioni. Le false emozioni sono rappresentate da una forzatura emozionale che si riflette in una sorta di asimmetria morfologica nel volto di colui che mente. La mimica del viso risulta contorta, come se il lato destro della faccia non stesse più in armonia con il sinistro. Le espressioni spontanee come un semplice sorriso, che mediamente dura meno di 10 secondi, si dilatano diventando quasi irreali e stereotipate. Molto spesso si manifestano i cosiddetti lapsus freudiani, che inconsciamente fanno emergere alcuni dettagli o indizi che inevitabilmente riportano alla verità e fanno capire all'interlocutore che il soggetto sta mentendo. Sono quindi molti i segnali che smascherano una persona che non sta dicendo la verità, e per riconoscerli occorre avere uno spirito di osservazione molto sviluppato.

45

Sguardo. Guardare negli occhi una persona a cui si sta mentendo è sicuramente la prova più difficile. Non si riesce infatti a sostenere il suo sguardo per più di qualche secondo e si tenta di divagare altrove, guardandosi intorno, soprattutto per terra. Ma è anche vero che i più "navigati" hanno già imparato a superare questo ostacolo e sono perfettamente in grado di fissare qualcuno in faccia anche se non stanno dicendo la verità.

Continua la lettura
55

Linguaggio del corpo. Ebbene, si può anche mentire con lo sguardo, ma con il linguaggio del corpo è praticamente impossibile. Il corpo e la mimica precedono sempre la manifestazione delle emozioni. Chi mente ha un atteggiamento di chiusura. Incrocia gambe e braccia e non si protende verso l'interlocutore. Lo sguardo è basso. Alcuni possono arrossire o presentare chiazze rossastre sul volto. Altri invece hanno dei tic involontari, come toccarsi il naso o i capelli e tamburellare nervosamente il tavolo con le dita. Anche la voce cambia, assumendo un timbro più acuto nelle donne e più cupo negli uomini.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Bugie: come scoprire chi mente

La fiducia è, senza dubbio, un elemento fondamentale su cui si basano le relazioni interpersonali. Quando questa viene meno, quando il nostro partner, o un amico, o un familiare, ci racconta, ad esempio, delle bugie, è davvero difficile tornare a credere...
Psicologia

Le caratteristiche di una persona asessuale

Forse alcuni di voi avranno già sentito parlare dell'asessualità. Eppure, al giorno d'oggi, c'è ancora molta disinformazione, a volte ignoranza e confusione su questi temi molto delicati che riguardano sesso, sessualità ed identità di genere degli...
Psicologia

Come essere una persona più empatica

L'empatia è una capacità che ci aiuta a capire i sentimenti degli altri, favorendo anche la comprensione del loro comportamento, evitando in tal modo conflitti di tipo caratteriale. Tuttavia, molte persone l'hanno a dei livelli eccessivamente bassi,...
Psicologia

Come gestire una persona aggressiva

Il carattere varia da un individuo all'altro, e ciò dipende oltre che da fattori genetici anche dal tipo di educazione che si è avuta, e dalle difficoltà che si incontrano nel corso dei primi anni di vita. Ciò non toglie che spesso i genitori hanno...
Psicologia

Come scoprire l'enneatipo con il test dell'enneagramma

L'enneagramma è un test psicologico rappresentato con una figura geometrica in nove punti. Questo test (enneatipo) legge dei caratteri della personalità, che evidenzia il comportamento di un soggetto verso altri. Ogni essere umano, possiede un...
Psicologia

Come scoprire il segno zodiacale cinese

L'oroscopo cinese si differenzia da quello occidentale. I segni zodiacali sono 12 e riportano il nome di un animale. Il susseguirsi delle fasi lunari si basa su un'antica legenda. Il Buddha infatti sentendo la vicinanza della morte, chiamò in raccolta...
Psicologia

Come scoprire il segno zodiacale

L'oroscopo è per i più scaramantici o per chi ha solamente una curiosità, un elemento che almeno una volta nella nostra vita ognuno di noi ha consultato. Quante volte infatti abbiamo sfogliato con curiosità la pagina delle previsioni zodiacali nei...
Psicologia

Come riconoscere chi mente

La guida che andremo ora a sviluppare tratterà un argomento che, a parer mio, è davvero interessante: la fisiognomia. Nello specifico, cercheremo di sviluppare un ragionamento per rispondere a questo dubbio che guida l'uomo dall'eternità, che è la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.